LEPREUCHAN ORIGINS di Zach Lipovsky

LEPREUCHAN ORIGINS di Zach Lipovsky

Nel mondo del cinema, per far sì che una creatura risulti all'altezza del grande schermo e delle aspettative megalomani del popolo americano, si tende a ritoccare la realtà dei fatti…
LEPREUCHAN ORIGINS di Zach Lipovsky
LO SCIACALLO – NIGHTCRAWLER di Dan Gilroy

LO SCIACALLO – NIGHTCRAWLER di Dan Gilroy

Lou [Jake Gyllenhaal] non riesce a trovare lavoro. Un giorno assiste per caso ad un incidente stradale e ha una illuminazione: si procura una videocamera e da quel momento passa…
LO SCIACALLO – NIGHTCRAWLER di Dan Gilroy
LA SPIA – A Most Wanted Man di Anton Corbijn

LA SPIA – A Most Wanted Man di Anton Corbijn

Günther Bachmann [Philip Seymur Hoffman] è un agente segreto anti-terrorismo, con base ad Amburgo, che si ritrova ad indagare su un rispettato accademico musulmano che sta appoggiando segretamente delle attività…
LA SPIA – A Most Wanted Man di Anton Corbijn
Intervista a JOE DANTE

Intervista a JOE DANTE

La nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma ci ha concesso l'opportunità di incontrare uno dei registi americani più apprezzati dagli appassionati di cinema fantastico: Joe Dante. Il…
Intervista a JOE DANTE
FROM BEYOND!: InGenere Cinema sul numero 6 di SPLATTER

FROM BEYOND!: InGenere Cinema sul numero 6 di…

Continua anche sullo Splatter numero 6 ["Servizio gratuito sanguina orai"], la collaborazione tra la rivista di cultura horror più sanguigna che la nostra editoria abbia mai sfornato e InGenere Cinema…
FROM BEYOND!: InGenere Cinema sul numero 6 di…
LA DANZA DELLA REALTÁ di Alejandro Jodorowsky

LA DANZA DELLA REALTÁ di Alejandro Jodorowsky

“Essendomi separato dal mio Io illusorio, ho cercato disperatamente un sentiero e un senso per la vita.” A distanza di ben 23 anni dal suo ultimo film [Il ladro dell’arcobaleno], Alejandro…
LA DANZA DELLA REALTÁ di Alejandro Jodorowsky
INDEX ZERO di Lorenzo Sportiello

INDEX ZERO di Lorenzo Sportiello

In un futuro prossimo, Kurt [Simon Merelles] e Eva [Ana Ularu] vivono oltre la grande muraglia degli Stati Uniti d’Europa, nelle terre abbandonate dopo la crisi economica globale. Lei è…
INDEX ZERO di Lorenzo Sportiello
VITTIMA DEGLI EVENTI di Claudio Di Biagio

VITTIMA DEGLI EVENTI di Claudio Di Biagio

Adele [Sara Lazzaro] è succube di un agghiacciante sogno ricorrente; un sogno che spesso sconfina nella realtà tramutandosi in atroci visioni che raggiungono il proprio culmine passeggiando una sera per…
VITTIMA DEGLI EVENTI di Claudio Di Biagio
TRIESTE SCIENCE+FICTION 2014: Il programma ufficiale

TRIESTE SCIENCE+FICTION 2014: Il programma uf…

Trieste torna ad essere la capitale della fantascienza dal 29 ottobre al 3 novembre 2014 con la quattordicesima edizione del Trieste Science+Fiction Festival, manifestazione internazionale organizzata da La Cappella Underground…
TRIESTE SCIENCE+FICTION 2014: Il programma uf…
Izzy Lee: EDGAR ALLAN POE Bronze Bust Project

Izzy Lee: EDGAR ALLAN POE Bronze Bust Project

Edgar Allan Poe, uno dei figli maledetti e più tormentati di Boston, sarà omaggiato dalla città con un busto di bronzo a grandezza naturale da porre nella biblioteca pubblica cittadina. Tutto…
Izzy Lee: EDGAR ALLAN POE Bronze Bust Project
PreviousNext

UN FANTASMA PER AMICO di Alain Gsponer

Locandina Un fantasmaIn occasione della festa di Halloween, Notorious Pictures ha pensato  bene di far uscire nelle nostre sale un film d’animazione: Un fantasma per amico, diretto dal regista tedesco Alain Gsponer.

Quale miglior protagonista, se non un fantasma, poteva allietare, da domani 30 ottobre – data di uscita al cinema del film – la notte di Halloween? Un fantasma per amico è un film grazioso e vivace, fatto di buoni sentimenti, classico nella impostazione strutturale, aspetto questo che lo avvicina proprio al celebre romanzo da cui è ispirato: Il piccolo fantasma di Otfried Preussler, pubblicato per la prima volta nel 1966.

Il film non è ambientato in una precisa epoca, e compito del regista e del cast artistico è consistito anche nell’impegno di rendere atemporale la storia, motivo per cui non è possibile confinarlo in un arco temporale preciso, decisione che ha portato a scegliere i costumi e le pettinature classiche.

Gsponer si è ispirato al romanzo, anche per quel che concerne le ambientazioni e l’architettura degli edifici, compreso il centro storico della cittadina che si stende intorno al castello di Eulenstein.

→']);" >Continua a leggere

LEPREUCHAN ORIGINS di Zach Lipovsky

Lepreuchan Origins.1Nel mondo del cinema, per far sì che una creatura risulti all’altezza del grande schermo e delle aspettative megalomani del popolo americano, si tende a ritoccare la realtà dei fatti e ad accostarla alle fantasie infantili dei sopracitati.

Classico esempio Jurassik Park, in cui il Deinonychus è rinominato senza troppa premura Velociraptor, carnivoro grosso quanto un pollo, dal nome ahimè maggiormente cinematografico. In quest’ennesimo episodio della saga Leprechaun, si è andati ben oltre, e dalle burlone e minute creature vestite di verde, grandi bevitori di birra e felici abitanti del Regno Unito, si è giunti ad un troll, ovviamente iracondo, in quanto strappato dai ponti sotto i quali è solito vivere, per essere inserito nel contesto di una miniera, a guardia di un tesoro, del  quale certo non sa che farsene [togli ad un troll il piacere di chiedere il pedaggio ai passanti pena la morte, cosa gli resta? L'ira cieca della disoccupazione!].

Il titolo in questione, riesce ad aggravare la già delicata situazione dei suoi predecessori. La trama è quanto più di banale ci si possa aspettare: siamo nella ridente Irlanda. Le vittime di questa ennesima delusione targata WWE Studios, sono quattro ragazzi, canonicamente divisi in coppie, impegnati in un viaggio studio/divertimento.

→']);" >Continua a leggere

LO SCIACALLO – NIGHTCRAWLER di Dan Gilroy

LoSciacalloLou [Jake Gyllenhaal] non riesce a trovare lavoro. Un giorno assiste per caso ad un incidente stradale e ha una illuminazione: si procura una videocamera e da quel momento passa le notti correndo sui luoghi delle emergenze, per riprendere le scene più cruente e vendere il materiale ai network televisivi.

La sua scalata al successo lo rende sempre più spietato finché, pur di mettere a segno uno scoop sensazionale, arriva ad interferire pericolosamente con l’arresto di due assassini…

Dopo aver sceneggiato ben sei film tra i quali Real Steel e The Bourne Legacy, Dan Gilroy decide di cimentarsi anche come regista.

Lo Sciacallo – Nightcrawler è il suo film d’esordio dietro la cinepresa e per l’occasione Gilroy arriva a  scomodare l’intera famiglia: la moglie, l’attrice Rene Russo, i suoi fratelli, Tony e John Gilroy, e vari amici. Il risultato è però solo in parte positivo.

Da un lato abbiamo una storia interessante, a tratti avvincente, che punta l’attenzione su una “moda” del momento senza, però, cercare di influenzare lo spettatore con giudizi di parte.

→']);" >Continua a leggere

DORAEMON È IN ARRIVO

Doraemon locandinaManca ormai poco all’uscita al cinema di Doreamon, di Takashi Yamazaki e Ryuichi Yagi, dopo il successo ottenuto in occasione dell’anteprima nazionale del film al Festival Internazionale del Film di Roma, distribuito da Lucky Red.

Campione di incassi in Giappone, dove ha incassato oltre 75 milioni di dollari, l’esilarante e spassoso gatto robot approda anche nei nostri cinema, dal 6 novembre, anche in 3D, e il suo arrivo si preannuncia scoppiettante.

Il simpatico e protettivo gatto robot, creato da Fujiko F. Fujio, che dal 1969 ad oggi diverte grandi e piccini con manga, serie, musical e video giochi e che in Italia rappresenta il cartone animato TV più seguito di sempre, approda per la prima volta sul grande schermo con una nuova avventura, in uno spettacolare 3D stereoscopico.

Protagonista è sempre Nobita, un bambino di 10 anni destinato ad un futuro di insuccessi a causa della sua natura pigra a indolente. Per evitare che diventi un vero e proprio perdente, arriva in suo soccorso Doraemon, una sorta di “fratello maggiore” con il compito di aiutarlo a difendersi dai bulli Gian e Suneo e a diventare un ragazzino assennato e un adulto responsabile.

→']);" >Continua a leggere

TOHORROR FILM FEST XIV Edizione I 4-8 Novembre 2014

PrintECCE MOSTRO – LA CREATURA E’ SERVITA

Mi guardo riflesso e vedo te. Specchio delle tue paure e dei tuoi incubi, delle tue aspirazioni, raffigurazione parossistica delle mie stesse deformità. Tu creatura, tu visione. O creatore, produttore di sogni, incubatore di mostri.

Tu ed io. Tu ed io sempre a guardarci negli occhi, sempre un’ultima volta ancora, di nuovo. Diversa ed uguale a se stessa, sempre e sempre. Dissolta una sull’altra come le nostre stesse effigi, maledette ed immortali. Al tempo stesso…

Ecce Mostro.

ToHorror FilmFest XIV Edizione

4-8 Novembre 2014

→']);" >Continua a leggere

LA SPIA – A Most Wanted Man di Anton Corbijn

A-most-wanted-man-Trailer-italiano-Philip-Seymour-Hoffman-1Günther Bachmann [Philip Seymur Hoffman] è un agente segreto anti-terrorismo, con base ad Amburgo, che si ritrova ad indagare su un rispettato accademico musulmano che sta appoggiando segretamente delle attività terroristiche tramite donazioni ad una compagnia di navigazione con sede a Cipro. Con l’aiuto di una giovane avvocatessa, di un’astuta agente della CIA e di un losco banchiere, Bachmann organizza un contorto piano per incastrare il suo obiettivo.

Il film è un action thriller politico che vanta un cast strepitoso, a cominciare dal compianto Philip Seymur Hoffman, qui nella sua ultima interpretazione da protagonista, e attori del calibro di Willem Dafoe, Rachel McAdams e Daniel Bruhl, diretti da Anton Corbjin.

La Spia è il quarto film del regista olandese Anton Corbjin, noto più per la sua attività di fotografo che per quella di regista, nonostante il buon successo di The American, film con George Clooney e la nostra Violante Placido, ed è tratto dal romanzo Yssa il buono di John le Carré: ennesimo romanzo dello scrittore britannico a finire sul grande schermo.

→']);" >Continua a leggere

Intervista a JOE DANTE

IMG_1258La nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma ci ha concesso l’opportunità di incontrare uno dei registi americani più apprezzati dagli appassionati di cinema fantastico: Joe Dante. Il papà dei Gremlins ci ha raccontato della sua passione per Mario Bava e per il cinema Gotico all’italiana.

Inoltre, è stata l’occasione per ripercorrere insieme la sua lunga carriera, partendo dagli inizi nella factory di Roger Corman, passando dal rapporto travagliato con gli Studios e con Steven Spielberg fino a raggiungere il suo prossimo progetto tutto ambientato a Roma dal suggestivo titolo: Ombra amor.

-

[Paolo Gaudio]: È stato invitato dagli organizzatori del Festival per inaugurare la retrospettiva dedicata a Mario Bava: quant’è stato importate per Lei il regista nostrano è come ha influenzato il suo lavoro?

→']);" >Continua a leggere

FROM BEYOND!: InGenere Cinema sul numero 6 di SPLATTER

10153656_10204274066085913_8310726869739407687_nContinua anche sullo Splatter numero 6 ["Servizio gratuito sanguina orai"], la collaborazione tra la rivista di cultura horror più sanguigna che la nostra editoria abbia mai sfornato e InGenere Cinema [a firma del sottoscritto...per saperne di più qui e qui].
Nella rubrica From Beyond! – “Il cinema indie visto da InGenereCinema.com” – continuiamo a scavare nel sottobosco del cinema italiano, alla ricerca dei più interessanti titoli indie horror della nostra cinematografia meno conosciuta.
Questa volta parliamo della Panoramica Italia del Fantafestival 2014, passando in rassegna tutti i titoli della sezione: dai vincitori Oltre il guardo e The Perfect Husband a Surrounded, P.O.E. III, I rec U, e tanti altri.

Vi aspettiamo tra le pagine di Splatter!

→']);" >Continua a leggere

LA DANZA DELLA REALTÁ di Alejandro Jodorowsky

120-danza-de-la-realidad-bd“Essendomi separato dal mio Io illusorio, ho cercato disperatamente un sentiero e un senso per la vita.”

A distanza di ben 23 anni dal suo ultimo film [Il ladro dell’arcobaleno], Alejandro Jodorowsky torna a dirigere un film, e lo fa con la trasposizione cinematografica di uno dei suoi libri di maggior successo: La danza della realtà.

Si tratta della sua autobiografia, nella quale racconta la sua infanzia dolorosa che lo aprì alla sensibilità verso l’esistenza delle cose, allo studio dei tarocchi, ormai suoi fedeli compagni, e a varie pratiche magiche, da quella degli sciamani messicani al taoismo zen. Tutti elementi usati come mezzo per arrivare alla verità. E’ da tutte queste vicende che deriva quella pratica che lui chiama psicomagia: ovvero il restituire all’arte e all’immaginazione la loro primitiva funzione curativa dell’animo umano.

La danza della realtà prende degli elementi anche da Il figlio del giovedì nero, seguito di un altro suo libro, il romanzo Quando Teresa si arrabbiò con Dio ma, per i tratti autobiografici che presenta, può essere messo facilmente in relazione proprio con il libro suo omonimo.

→']);" >Continua a leggere

INDEX ZERO di Lorenzo Sportiello

index zero3In un futuro prossimo, Kurt [Simon Merelles] e Eva [Ana Ularu] vivono oltre la grande muraglia degli Stati Uniti d’Europa, nelle terre abbandonate dopo la crisi economica globale. Lei è incinta e, per assicurare un futuro migliore al loro bambino, i due vogliono entrare in Europa illegalmente.

Index Zero è il primo film di fantascienza italiano, con ambizione internazione, dai tempi di Nirvana di Gabriele Salvatores.

A firmare quello che, a parere di chi scrive, è stato uno dei film più interessanti dell’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma, è Lorenzo Sportiello, giovane filmaker pugliese con all’attivo una consolidata esperienza nella realizzazione di videoclip e pubblicità oltre che autore del corto FIB1477 [interpretato da Carolina Crescentini] presentato alla 63° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e del corto Col sangue agli occhi che vinse il premio di categoria al RIFF.

→']);" >Continua a leggere