Home Video

L’“ITALIA SEGRETA” di Paolo Fazzini e DigitMovies

“Pornozilla”, The Mefi [1989]

E’ la prima volta che ospitiamo la casa di distribuzione tutta italiana DigitMovies, tra le pagine della nostra Gazzetta. La DigitMovies ha preso in eredità tutto il catalogo e il lavoro iniziato dalla Home Movies, distribuzione con la quale abbiamo più volte incrociato i nostri interessi, perché aveva toccato registi, titoli e Generi molto cari a noi di InGenereCinema.com.

Home Movies ha da subito avuto l’interesse di far entrare nel suo catalogo buona parte dei nostri registi indipendenti e ha aperto con alcuni di loro delle collaborazioni che hanno portato frutti editoriali immediati, originando delle collane molto interessanti.

Una di queste la presentiamo proprio in questo pezzo: si tratta di Italia Segreta, collana curata dal regista e autore Paolo Fazzini che, come il nome lascia intendere, ha come missione proprio quella di portare a galla titoli introvabili o addirittura sconosciuti della nostra cinematografia, spaziando molto liberamente dal lungometraggio al corto, dall’indipendente più strutturato all’amatoriale.

Continua a leggere

NEL FRATTEMPO IN REDAZIONE… [Gennaio 2020]

Che il 2020 sarebbe stato un anno ricco di sorprese per noi di InGenereCinema.com abbiamo iniziato a dirlo dallo scorso dicembre.

Oggi pubblichiamo proprio una di queste sorprese: Nel frattempo in redazione, un appuntamento mensile che, come tradisce il titolo, vi porterà direttamente nella nostra redazione per commentare insieme a Luca Ruocco Paolo Gaudio le ultime uscite home video, i film in sala, a pregustare i trailer di prossime uscite e tanto altro… Il tutto con un po’ di ironia, per rendere tutto più frizzante.

Nel primo episodio di Nel frattempo in redazione…:

  • Non sparate sul corriere:  Commentiamo i Blu-Ray di “C’era una volta a… Hollywood” [Universal Pictures] e di “Eli Roth’s History of Horror” [Midnight Factory – Kock Media];
  • #Horrorscopio: Consigli per la sala e per il web. Da The Lodge [Eagle Pictures] a Le terrificanti avventure di Sabrina Parte 3 [Netflix];
  • Il film che verrà: Scopriamo il trailer di Bloodshot.

Aspettiamo i vostri feedback e commenti su questa nuova rubrica [a cura di Luca Ruocco e Paolo Gaudio] e sulle altre lanciate questo mese sul nostra canale Youtube!

Buona visione [dopo il salto].

Continua a leggere

SCEGLI IL DVD! #01 [con Paolo Di Orazio]

Prendete la redazione di InGenereCinema.com… Fatto?

OK. Ora prendere la libreria carica di film in DVD e Blu-Ray che si trova in redazione. Bene.

Manca un ospite… un ospite eccellente invitato in redazione per scegliere tra i tanti tre film importanti per la sua formazione o per la sua vita… e poi raccontarci il motivo della scelta!

Di cosa parliamo? Ma di Scegli il DVD! il nuovo format di InGenereCinema.com. L’ospite del primo episodio è lo scrittore Paolo Di Orazio, curatore delle riviste cult della Acme Splatter, Mostri e Nosferatu, autore di racconti e romanzi da Primi Delitti a Debbi [la strana] e le avventure oltranziste nel ventre della balena Ginger, e precursore dello splatterpunk made in Italy!

Che film avrà scelto? Scopritelo dopo il salto!

Continua a leggere

I GOONIES – L’imperdibile Collector’s Edition in Blu-Ray

Nato dell’immaginazione di Steven Spielberg, I Goonies è uno dei film d’avventura per eccellenza per la generazione di appassionati di cinema nata e cresciuta durante gli anni ’80.  I giovani protagonisti sono un gruppo di piccoli strampalati eroi che, seguendo una misteriosa mappa del tesoro si troveranno a inoltrarsi all’interno di uno straordinario regno sotterraneo e a vivere un’avventura piena di prove da superare, trappole e vecchi galeoni pirata carichi di dobloni d’oro! Ma anche di una famiglia di cattivi soggetti da cui riuscire a fuggire anche grazie all’aiuto insperato di un mostro grande e deforme, ma dal cuore d’oro: il mitico Sloth!

Arrivato in sala nel 1985, questo piccolo grande film generazionale, carico di azione mozzafiato, suspense e spettacolari effetti speciali che è I Goonies [scritto da Chris Columbus e diretto da Richard Donner] proprio a dicembre è tornato al cinema in versione rimasterizzata in 4K e, in occasione delle feste natalizie, Warner Home Video riporta il film di Donner anche negli store in un’edizione Blu-Ray Collector’s Edition!

L’irresistibile film “alla Indiana Jones” pensato e realizzato per intrattenere anche i più piccoli si presenta con un’edizione a disco singolo contenuto in custodia amaray, inserita in uno slip case cartonato che contiene al suo interno anche un secondo piccolo box con dieci esclusive cartoline con alcune illustrazioni tratte dagli storyboard del film.

Continua a leggere

IT – CAPITOLO DUE di Andrés Muschietti

Ventisette anni dopo gli eventi raccontati nel primo capitolo della trasposizione filmica di Andrés Muschietti dell’It di Stephen King, la creatura che infesta da sempre la piccola cittadina di Derry, nel Maine, ha ripreso le forze per tornare in superficie e riprendere a fare il suo lavoro. Le persone ricominciano a scomparire, così come le pagine di nera del piccolo centro urbano che iniziano a riempirsi di casi di omicidi sempre più macabri. Per il gruppo dei “Perdenti”, che da ragazzini aveva messo alle strette e obbligato alla ritirata la creatura che li perseguitava nei panni del clown Pennywise, è arrivato il momento di tornare a casa.

Solo uno di loro è rimasto a Derry e ora si trova a gestire la vecchia biblioteca della città: si tratta di Mike [Isaiah Mustafa] che, certo del ritorno in azione del Divoratore di Mondi, decide che è tempo di richiamare tutti i suoi amici, per ricordare loro la promessa fatta nel loro drammatico ultimo giorno d’infanzia: tornare per combattere se il clown si fosse fatto nuovamente!

Il secondo capitolo della trasposizione filmica di Muschietti, così come già successo nell’adattamento televisivo del romanzo del 1990, si focalizza maggiormente sull’età adulta dei Perdenti, scelta più che comprensibile, utile per agevolare l’organizzazione e la fruizione narrativa, in cerca di un ordine capace di attirare l’attenzione di un bacino di pubblico più ampio possibile.

Continua a leggere

I MORTI NON MUOIONO di Jim Jarmusch

Centreville è la tranquilla cittadina americana che fa da cornice alla commedia horror di Jim Jarmusch. I morti non muoiono, il titolo, chiarisce immediatamente argomento e campo d’azione: si tratta di morti viventi e, quindi, di zomedy, sotto-Genere orrorifico-grottesco che nel magma cinematografico di nuovo millennio è riuscito a ritagliarsi uno spazio non trascurabile, regalando negli anni anche qualche titolo non trascurabile.

In questa cittadina un po’ sui generis che sembra modellata sulla Twin Peaks di Lynch, ci sono tre poliziotti [il veterano interpretato da Bill Murray e i più giovani Adam Driver e Chloë Sevigny] e attorno a loro una serie di personaggi ancor più strampalati [la preparatrice di cadaveri con la fissa delle arti orientali Tilda Swinton, l’eremita Tom Waits o il neo morto vivente Iggy Pop].

Una commedia corale, quindi, ma in cui si ride davvero poco. Un horror che, invece, viene reso del tutto scevro dai funzionali meccanismi per scatenare il più piccolo accenno di paura. Dove vuol parare, allora, questo I morti non muoiono?

Continua a leggere

GODZILLA II – KING OF THE MONSTERS + LA LLORONA

Il terzo capitolo del MonsterVerse di Warner Bros. e Legendary Pictures arriva in home video!

Godzilla II – King of the Monsters di Michael Dougherty [Trick or Treat – La vendetta di Halloween e Krampus], sequel del nuovo reboot statunitense della saga dedicata alla Grande Lucertola Atomica, stavolta si focalizza sulla scoperta di 17 creature titaniche che popolano la Terra dai primordi e hanno regnato sugli altri esseri viventi, compresi i primi uomini che in loro hanno identificato le prime mostruose e terrificanti divinità naturali.

Il film si collega in maniera diretta agli scontri tra Godzilla e i M.U.T.O. avvenuti nel precedente capitolo attraverso una tragedia familiare: la perdita del primogenito dei coniugi Russell, entrambi scienziati dell’agenzia criptozoologica Monarch. Il grave lutto porta la famiglia a sfaldarsi e la madre, Emma, a coltivare l’ossessione per i mostruosi Titani, arrivando a perfezionare un dispositivo capace di rendere possibile una comunicazione con questi mostri.

Punto importante di questa riscrittura di Godzilla, o meglio del Ghidorah! Il mostro a tre teste del 1964, nel 2019 è la riflessione su cosa possa realmente portare alla saga la scelta di trasformare la metafora della paura delle conseguenze di una guerra nucleare, tipico specchio riflesso delle storie di Godzilla, in quella di una famiglia problematica…

Continua a leggere

TROLL 1 & 2 + THE NIGHT WATCHMEN

Siamo gente dai gusti bizzarri, qui su InGenereCinema.com, e quando Midgnight Factory ci propone in home video l’accoppiata Troll di John Carl Buechler [1986] con l’apocrifo Troll 2 di Claudio Fragasso [1990], condito con il divertente e interessante documentario Best Worst Movie di Michael Stephenson [2009], dedicato proprio al secondo film sui “troll-non-troll”, noi rispondiamo fermamente “PRESENTI”.

Ancora una volta i cofanetti della collana Midnight Classics sono una sorpresa talmente bella da far stringere il cuore e da riuscire a dare il giusto avvio a questo cocente mese di agosto.

Tre ottimi dischi che propongono un viaggio in un mondo fantastico formato da continenti uniti in maniera del tutto posticcia e abitato da gruppi di creature altrettanto posticce e stralunate e per questo tremendamente affascinanti.

Il viaggio prende il via con il film Buechler, già effettista speciale del clan Band, con cui aveva collaborato sul set di Ghoulies.

Continua a leggere

LA PASSIONE DI CRISTO di Mel Gibson

Dopo aver sfornato in Blu-Ray il dittico di Carpenter Fog/1997: Fuga da New York, il classico fantascientifico Dune di Lynch, il primo, cultissimo Highlander, lo splendido western di Kevin Costner Balla coi lupi e l’ottimo Traffic di Soderbergh, l’etichetta Eagle Pictures aggiunge un altro tassello alla sua collana Il Collezionista e questa volta tocca ad uno dei titoli più discussi, controversi, bistrattati ma anche mitizzati di sempre. Stiamo parlando de La Passione di Cristo, opus numero tre nella filmografia da regista del caro, vecchio Mel Gibson [autentica leggenda del cinema sia per le sue performance davanti che dietro la Cinepresa], ovvero una delle opere che più hanno spaccato il pubblico e la critica nella storia della Settima Arte.

La pellicola si limita a raccontarci le ultime dodici ore della vita di Gesù Cristo: l’arresto nell’orto del Getsemani, il processo di Ponzio Pilato, la flagellazione, la morte sulla croce ed infine gli ultimi istanti dedicati alla resurrezione. Poco più di due ore di autentico calvario visivo che hanno provocato al povero Gibson una sequela di critiche e accuse: fondamentalismo religioso, antisemitismo e sfoggio compiaciuto di una violenza quasi da cinema horror erano solo le più frequenti [non a caso, qualcuno lo ha persino definito una sorta di precursore dei più moderni torture porn].

Continua a leggere

LA CASA DELLE BAMBOLE – GHOSTLAND di Pascal Laugier

ghostland-1Pauline eredita da una vecchia zia una grande villa immersa nel nulla. Per la donna è un dono irrinunciabile, una piccola svolta ad una vita andata fino a quel momento non proprio alla grande. Decide, così, di trasferircisi insieme alle due figlie adolescenti: l’aspirante scrittrice horror Beth e la più concreta e cinica Vera.

Quando le tre donne arrivano nella loro nuova casa la sorpresa comincia a mostrare le sue ombre inquietanti: la vecchia zia era, infatti, una collezionista compulsiva di bambole e vecchi giocattoli e la casa è praticamente infestata da queste piccole presenze mute dalla sguardo misterioso. Ma Pascal Laughier non si accontenta, non ha intenzione di creare lentamente un’atmosfera, di far lievitare il sense of horror per poi farlo esplodere in secondo momento. L’orrore arriva nella sua storia da subito, proprio durante la prima notte nella nuova casa di campagna, quando una coppia di sconosciuti distrugge e spazza via [per sempre?] la tranquillità che la famiglia spera di aver trovato, introducendosi nella nuova abitazione con le peggiori intenzioni.

Di certo uno dei migliori titoli della passata annata horror, La casa delle bambole – Ghostland non solo conferma il talento orrorifico del Laugier di Martyrs, ma riscalda il cuore di chi cerca in un horror un guizzo di luccicanza che allontani il Genere dalla banalità.

Continua a leggere