Interviste

30 anni di “Primi Delitti”: Intervista a Paolo Di Orazio

La prima novità di questo curioso 2020 per InGenereCinema.com è Intervista del Vampiro!

Una video-rubrica con cui continueremo a raccontare le opere più meritevoli, curiose e interessanti dei nostri Generi preferiti, attraverso la viva voce dei protagonisti della cultura horror, fantastica, bizzarra e straordinaria! Il Vampiro della nostra Gazzetta è pronto a volare tra libri, fumetti, libri, spettacoli..

Cominciamo con un libro pubblicato in allegato al mensile a fumetti «Splatter» [edizioni Acme] per la prima volta nel dicembre 1989, Primi delitti, il primo libro di racconti di monsignor “Splatter” Paolo Di Orazio, titolo storico per la narrativa horror italiana che provoca nel 1990 una interrogazione parlamentare per istigazione a delinquere.

Continua a leggere

I DUE PAPI: La Conferenza Stampa

Roma, mercoledì 11 dicembre 2019 – Conferenza stampa del film I due papi, con l’attore Jonathan Pryce, il regista Fernando Meirelles e i produttori Dan Lin e Tracey Seaward.

 

Qual è stato il rapporto con lo Stato Vaticano durante la realizzazione del film?

[Tracey Seaward]: I rapporti con il Vaticano sono stati molto stretti e di enorme collaborazione. Ci hanno dato grandissimo sostegno e pieno accesso agli archivi della televisione vaticana. Credo che sia successo per la prima volta, perché in passato ne avevano consentito l’accesso solo per documentari, mai per il cinema.

[Dan Lin]: Abbiamo avuto un enorme rispetto per la Chiesa e i due Papi sono stati trattati con estremo equilibrio nel rapporto tra di loro.

Continua a leggere

RUDI – La serie web: Intervista al regista Lillo Venezia

[Tutte le foto sono di Carlo Foschi]

La storia del cinema di Genere ha da sempre trovato proprio nella figura dello zombi una sorta di utile specchio deformante su cui riflettere le proprie storture, rendendole ancora più visibili e plateali.

E’ successo qualcosa di simile anche con altri mostri, ma con i morti viventi è successo molto di più e molto meglio. Con i living dead che, affrantisi grazie a George A. Romero dalle tradizioni popolari haitiane, diventano i ritornanti [è il caso di dirlo] di un lungo discorso fatto di cinema, incubi, analisi sociale e politica.

Di questi cadaveri viventi abbiamo esempi illustri anche in Italia e su più livelli, anche nel cinema indipendente. E ora fuoriesce dal loculo anche una webserie, Rudi, che ha per protagonista proprio un morto vivente perfettamente senziente e quasi piacevole alla vista, se non si bada troppo ai rivoli di sangue che, di tanto in tanto vengo giù da due bubboni che gli sporgono dalla fronte.

Continua a leggere

MOBY DICK o IL TEATRO DEI VENTI – Intervista a Stefano Tè

A che serve un Festival? Ve lo siete mai chiesto? Naturalmente, non c’è una sola e unica risposta a questa domanda, ma quella che ritengo più adatta per questa occasione è la seguente: serve a uscire dallo stato di atrofia celebrale e culturale al quale questa società ci ha relegato. Proprio così. Serve a farci riflettere, a farci muovere, abbandonando l’ignoranza in cui riversiamo e che tanto ci consola.

Si è appena conclusa la diciottesima edizione del RIFF – Roma Independent Film Festival, e anche quest’anno ci ha spinto a cercare ciò che ignoravamo, lasciandoci scoprire storie e meraviglie che non avremmo mai immaginato potessero esistere.

Su tutte, il folgorante incontro con Stefano Té e la compagnia del Teatro dei Venti di Modena. Mi sono stati introdotti dalla visione del documentario Moby Dick o Il Teatro dei Venti di Raffaele Manco, in concorso nella sezione dedicata ai doc nostrani. Avevo sentito parlare dello spettacolo – Moby Dick, appunto – da alcuni amici che si occupano di teatro di strada, ma mai mi sarei aspettato la storia che si nascondeva dietro di esso. Partecipo alla proiezione con curiosità relativa, ma ai titoli di coda mi sciolgo in lacrime con il cuore colmo di gioia. Ciò che Stefano e il Teatro dei Venti fanno è più che semplice teatro: è politica. Nel senso più alto e significativo del termine. Attraverso l’arte consentono alla speranza di germogliare nell’animo di tutti coloro che si accostano al loro lavoro. Poco importa se siano essi spettatori, attori, operai, bambini, detenuti o richiedenti asilo. Queste categorie cessano di esistere come qualsiasi altra distinzione di sorta.

Continua a leggere

ARRIVA SAMUEL STERN! – Intervista a Gianmarco Fumasoli e Massimiliano Filadoro

Mostri, Alieni, GangsterPersonaggi direttamente ricollegabili ad un Genere che sono protagonisti [e titoli] dei magazine a fumetti portati in fumetteria e libreria dalla giovane Bugs Comics negli ultimi anni.

Storie brevi e autoconclusive che hanno fatto [anche] da trampolino di lancio per l’ambizioso progetto che vedrà un primo coronamento proprio il prossimo venerdì 29 novembre, con l’arrivo nelle edicole di tutta Italia del primo numero di Samuel Stern. Si tratta del primo fumetto seriale e da edicola di Bugs Comics.

L’attesa è palpabile… mentre piantoniamo la nostra edicola di fiducia siamo riusciti ad intervistare Gianmarco Fumasoli e Massimiliano Filadoro, creatori e sceneggiatori di Samuel Stern

All’interno dell’intervista anche alcune pagine in anteprima dal primo numero del fumetto:

DA SAMUEL STERN N°1, “IL NUOVO INCUBO”.

TESTI DI GIANMARCO FUMASOLI E MASSIMILIANO FILADORO.

DISEGNI DI LUIGI FORMISANO.

Continua a leggere

Le Mans ’66: Intervista a James Mangold

Il 14 novembre uscirà nei nostri cinema Le Mans ’66 – La Grande Sfida, ricostruzione accurata ed emozionante della prima epica sfida tra Ferrari e Ford.

Abbiamo avuto il piacere di vedere la pellicola in anteprima e di intervistare il regista James Mangold.

Fallimento, amicizia e voglia di superare i propri limiti sono alcuni dei temi che abbiamo affrontato.

Continua a leggere

DOLCEROMA – Intervista a Fabio Resinaro

dolceroma1Nel tardo pomeriggio di un soleggiato giorno di primavera, ho avuto il piacere di fare una chiacchierata con il regista Fabio Resinaro.

Oggi, 4 aprile, esce nelle sale Dolceroma, il suo primo film da solista [come saprete, ha un connubio duraturo e proficuo da molti anni con Fabio Guaglione: insieme sono noti come Fabio & Fabio] una bizzarra commedia a tinte crime, con roboanti effetti visivi e scene d’azione iperboliche con attori sui cavi. Particolare, quest’ultimo, che ci affascina, ci diverte e ci incuriosisce molto.

Qui di seguito, il report della nostra telefonata, da leggere fino in fondo per scoprire i segreti che si nascondono dietro la realizzazione di questo film, nonché gustose indiscrezioni in esclusiva per i lettori di InGenereCinema.com.

Sigla!

Continua a leggere

DUMBO: Il report dalla conferenza stampa con Tim Burton

dumbo-burtonTim Burton è allegro e disponibile come non si era mai visto prima. Entra in conferenza stampa baldanzoso e spedito, accennando, perfino, qualche passo di danza. L’ultima volta che si era presentato dinnanzi alla stampa nostrana aveva confermato la sua fama di cineasta riservato e schivo. Fortunatamente, per introdurre e raccontare Dumbo, ha tradito questa aspettativa, dando il meglio di sé.

Capisci che in grande forma quando prende le distanze da paragoni importanti e intellettuali come quello con De Mille e il suo capolavoro Il Più Grande Spettacolo del Mondo. Quando confessa di non amare affatto il circo e che, in fondo, la sua versione di Dumbo potrebbe ricordare il disagio di un filmmaker indipendente che lavora per una major.

Continua a leggere

RICORDI? – Intervista a Valerio Mieli

I membri di una coppia rivono le emozioni di una lunga storia d’amore da punti di vista differenti. I ricordi riemergono dal passato sfalsati, coloriti, e insegnano ad un uomo e ad una donna tante verità della vita.

Paolo Gaudio ha incontrato per InGenereCinema.com il regista Valerio Mieli per parlare di Ricordi?, il suo ultimo film arrivato in sala il 21 marzo, con protagonisti Luca Marinelli e Linda Caridi.

[a cura di Paolo Gaudio]

Continua a leggere

COPPERMAN: Intervista a Eros Puglielli

coppermanAnselmo è un uomo speciale: nonostante l’età, continua a guardare il mondo con gli occhi di un bambino.

Affascinato sin da piccolo dai supereroi, tanto che crede ancora che il padre che lo ha abbandonato sia a salvare il mondo, ogni notte combatte il crimine del suo paesino con l’identità di Copperman (in inglese uomo di rame), grazie anche al fabbro del paese che gli dona un’armatura.

Paolo Gaudio ha incontrato per InGenereCinema.com il regista Eros Puglielli per parlare di Copperman, il suo ultimo film arrivato in sala il 7 febbraio, con protagonista Luca Argentero, ma non solo…

Continua a leggere