Home / Recensioni / Memorie dall'Invisibile / XIII LEGIO: la sinossi e le prime foto

XIII LEGIO: la sinossi e le prime foto

xiiilrgio3InGenere Cinema vi presenta in anteprima un nuovo progetto indipendente tutto italiano, che mischia insieme peplum e horror: XIII Legio [ancora in lavorazione].

A firmarlo [alla regia e alla sceneggiatura] ci sono Tiziano Martella e Davide Sacchetti, esperto in effetti speciali, il primo [fa parte del Leonardo Cruciano Workshop; tra i suoi lavori vanno ricordate, anche perché in un ambito come questo cade a fagiolo, le creature zombie-gladiatori  create per il  film Morituris,per la regia di Raffaele Picchio, di cui Martella ha concepito anche il soggetto;  tra le alter cose, reaizza per il duo Boni e Ristori, le scenografie per Eaters, 2010, e per il film in lavorazione Zombie Massacre], con esperienze più affini alla regia il secondo [è stato direttore di seconda  e terza unità per film americani come Gangs of New York, The italian job, Black hawk down.

Questa è la sinossi del cortometraggio:

La XIII legione dell’esercito di Caio Giulio Cesare viene inviata in Pannonia, per una campagna militare di conquista delle popolazioni locali. Vinta la battaglia contro i Galli, durante il viaggio di ritorno presso il loro avamposto, la legione cade preda di una maledizione scaturita dal vessillo che reca con sé. xiiilrgio1I legionari, come posseduti, cominciano ad uccidersi tra di loro con un unico scopo: impadronirsi del vessillo. Al termine di quello che è un vero proprio massacro, restano in vita solamente tre soldati, che sembrano essere rimasti misteriosamente incolumi alla maledizione. Insieme cercheranno di tornare nel loro Castrum [postazione militare], trasportando il vessillo e consapevoli della maledizione ad esso legato: la ricompensa per quell’oggetto e il valore di cui è portatore, però, sono più importanti delle loro stesse vite. Il loro viaggio si trasformerà presto in un incubo…

Il cortometraggio, realizzato in associazione con Red-Digital, in collaborazione con l’Associazione Culturale Civiltà’ Romana e co-prodotto insieme a Dream Maker Production, è stato girato in tecnologia Red One, tra il Sorbo e Campo Imperatore, interamente in esterni.

xiiilrgio2Dalle dichiarazioni fatte a InGenere Cinema dal regista Martella, il corto è stato sia girato che doppiato in lingua latina [il narratore che accompagna lo spettatore è doppiato da Adriano Giannini].

I tre protagonisti non sono attori professionisti, ma sono stati scelti dai registi proprio perché, pur senza preparazione, riuscivano a rappresentare fisicamente i tre personaggi superstiti della XIII Legio.

Tra il cast tecnico, Tito Tomassini, stunt cordinator e maestro d’armi della serie Rome e di film come Vincere, si è occupato di dirigere le coreografie dei combattimenti a terra e a cavallo. il Direttore della fotografia è Eric Biglietto, altro nome noto, soprattutto in campo pubblicitario. Al make-up, Giorgia Bono. I costumi, studiati con maniacale perfezione, sono molto fedeli a quelli del periodo storico preso in considerazione e sono stati realizzati dalla stessa l’Associazione Culturale Civiltà’ Romana, mentre ad occuparsi dei molti effetti digitali ci ha pensato la giovane Inlusion.

xiiilrgio4

 

 

 

 

 

 

XIII Legio è attualmente in fase di color correction e dovrebbe esser pronto per i primi di marzo. Vi terremo aggiornati a riguardo!

 

InGenere Cinema

x

Check Also

HAROLD RAMIS – MIO PADRE L’ACCHIAPPAFANTASMI di Violet Ramis Stiel

Amici di InGenereCinema.com, se anche voi amate quanto il sottoscritto il dottor ...