InGenere Cinema

FAST & FURIOUS – HOBBS & SHAW di David Leitch

In seguito al loro primo scontro, tra Hobbs, mastodontico veterano del dipartimento di polizia statunitense Diplomatic Security Service, e Shaw, emarginato fuorilegge ed ex agente scelto dell’esercito inglese, c’è sempre stato un forte scambio di provocazioni e scontri nel tentativo di farsi fuori a vicenda.

Ma quando Brixton Lore, un anarchico ciberneticamente e geneticamente potenziato, si trova in possesso di una minaccia biologica che potrebbe alterare il genere umano per sempre ed ha la meglio contro la brillante ed impavida agente dell’MI6 Hattie, sorella di Shaw, i due acerrimi nemici dovranno unire le forze per annientare l’unico uomo che potrebbe dimostrarsi più duro di loro due.

Il merito di attori come Dwayne “The Rock” Johnson e Jason Statham è stato di creare dei personaggi che riescono a vivere di vita propria anche in maniera indipendente dal contesto in cui vengono inseriti, anche se spesso è proprio il contesto a diventare un’emanazione diretta della loro presenza.

Ed è proprio per questo che è possibile vedere Hobbs and Shaw senza aver visto un solo capitolo di Fast and Furious. Il tono, i temi, il contesto e le dinamiche tra i due riescono a catapultarci con facilità in quell’universo fatto di testosterone, muscoli, motori e famiglia, famiglia, famiglia.

Continua a leggere

C’ERA UNA VOLTA A… HOLLYWOOD di Quentin Tarantino

Los Angeles, 1969: il nono film di Quentin Tarantino. Ottimo regista, autore col guizzo, ma ancor prima e ancor più incontenibile cinefilo che ritorna al cinema con due macro-intenzioni, che ne nascondono tante altre più piccole ma non meno importanti: la prima è chiudere una ideale trilogia iniziata con nel 2009 con Bastardi senza gloria e proseguita con Django Unchaneid tre anni dopo; la seconda è raccontare la storia del cinema con un grande atto di cinema.

Rick Dalton [Leonardo DiCaprio] è un attore televisivo molto famoso per una serie western ma caduto in declino, che non riesce a rassegnarsi alla fine del suo successo. Per questo cerca ossessivamente di farsi spazio all’interno dell’industria cinematografica di Hollywood, che ormai sembra averlo escluso da qualsiasi ruolo da protagonista e di resistere al richiamo di Cinecittà e del cinema di Genere made in Italy che lo reclama, ma per il quale l’attore prova disgusto. Al suo fianco, da sempre, Cliff Booth [Brad Pitt], sua controfigura e probabilmente unico amico, che sembra accettare placidamente il ruolo diurno quasi da maggiordomo in cui lo ha relegato l’altro, per poi ritirarsi nottetempo nella sua roulotte sporca e nella sua vita assai lontana dal lusso e dallo sfarzo delle colline di Hollywood. A questa storia di amicizia si affiancano quella di Sharon Tate [Margot Robbie], che insieme a suo marito Roman Polanski si trasferisce proprio nella villa accanto a Dalton e quella, a questa collegata, della comunità guidata da Charles Manson [Damon Herriman].

Continua a leggere

THEO di Stefano Bessoni

Arriva alla conclusione la serie illustrata de “Le Scienze Inesatte” di Stefano Bessoni. L’ultimo libro, incentrato su Theo e dal cui nome prende il titolo, si focalizza su un tema assai caro all’autore: la creazione in vitro dell’Homunculus, già al centro di un altro dei suoi libri pubblicati per Logos Edizioni [Homunculus del 2011, appunto]. Ormai ossessionato dalla sua Wunderkammer, Giona sta perdendo i lumi della ragione e, soprattutto, sta mandando in malora la sua storia con Rebecca. La donna, ancora innamorata di lui, acconsente alla sua macabra richiesta: riuscire ad dar vita insieme ad un omuncolo. L’esperimento riesce, ma l’ombra oscura che ha preso possesso della mente di Giona non sembra voler cedere il passo. Lì dove la donna vede il miracolo di un figlio, pur se avuto in maniera non canonica, l’uomo sembra solo aver acquistato un nuovo pezzo unico per la sua collezione.

Un ultimo capitolo misterioso e commovente, che oltre a raccontare temi cari ormai a Bessoni e ai suoi lettori, approfondisce “misteri” più alla portata di tutti, ma non meno profondi: l’amore, la coppia, la famiglia.

Continua a leggere

TROLL 1 & 2 + THE NIGHT WATCHMEN

Siamo gente dai gusti bizzarri, qui su InGenereCinema.com, e quando Midgnight Factory ci propone in home video l’accoppiata Troll di John Carl Buechler [1986] con l’apocrifo Troll 2 di Claudio Fragasso [1990], condito con il divertente e interessante documentario Best Worst Movie di Michael Stephenson [2009], dedicato proprio al secondo film sui “troll-non-troll”, noi rispondiamo fermamente “PRESENTI”.

Ancora una volta i cofanetti della collana Midnight Classics sono una sorpresa talmente bella da far stringere il cuore e da riuscire a dare il giusto avvio a questo cocente mese di agosto.

Tre ottimi dischi che propongono un viaggio in un mondo fantastico formato da continenti uniti in maniera del tutto posticcia e abitato da gruppi di creature altrettanto posticce e stralunate e per questo tremendamente affascinanti.

Il viaggio prende il via con il film Buechler, già effettista speciale del clan Band, con cui aveva collaborato sul set di Ghoulies.

Continua a leggere

LA PASSIONE DI CRISTO di Mel Gibson

Dopo aver sfornato in Blu-Ray il dittico di Carpenter Fog/1997: Fuga da New York, il classico fantascientifico Dune di Lynch, il primo, cultissimo Highlander, lo splendido western di Kevin Costner Balla coi lupi e l’ottimo Traffic di Soderbergh, l’etichetta Eagle Pictures aggiunge un altro tassello alla sua collana Il Collezionista e questa volta tocca ad uno dei titoli più discussi, controversi, bistrattati ma anche mitizzati di sempre. Stiamo parlando de La Passione di Cristo, opus numero tre nella filmografia da regista del caro, vecchio Mel Gibson [autentica leggenda del cinema sia per le sue performance davanti che dietro la Cinepresa], ovvero una delle opere che più hanno spaccato il pubblico e la critica nella storia della Settima Arte.

La pellicola si limita a raccontarci le ultime dodici ore della vita di Gesù Cristo: l’arresto nell’orto del Getsemani, il processo di Ponzio Pilato, la flagellazione, la morte sulla croce ed infine gli ultimi istanti dedicati alla resurrezione. Poco più di due ore di autentico calvario visivo che hanno provocato al povero Gibson una sequela di critiche e accuse: fondamentalismo religioso, antisemitismo e sfoggio compiaciuto di una violenza quasi da cinema horror erano solo le più frequenti [non a caso, qualcuno lo ha persino definito una sorta di precursore dei più moderni torture porn].

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.114

Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 1 della collana Dylan Dog – Viaggio nell’incubo, “C’era una volta un serial killer”;
  • Albo 122 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata agli Amazing Spider-Man “Abbattuto da Shocker!;
  • Albo 17 della collana Alan Ford a colori, “Cure termali”;
  • Albo 7 di X-Men – Le storie incredibili “Nella terra selvaggia”;
  • Albo 83 di Tex – 70 anni di un mito “L’occhio della tigre”.

Sergio Bonelli Editore con La Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera presentano: Dylan Dog – Viaggio nell’Incubo, la collana di fumetti dedicata all’antieroe nato dalla fantasia di Tiziano Sclavi. Un lungo viaggio tra le angosce, gli orrori, i mostri, le creature spaventose di oltre trent’anni di racconti a fumetti dylaniati.

Continua a leggere

Il Giro dell’Horror: Finite le riprese del primo episodio della docu-serie!

Chiuse le riprese del primo episodio della docu-serie Il Giro dell’Horror, un viaggio all’interno della cultura horror made in Italy: dal cinema alla letteratura, dai fumetti alla musica!

Immaginate di poter entrare all’interno della vostra storia preferita e di poterla riascoltare raccontata dalla viva voce dei suoi protagonisti. Con un altro piccolo sforzo, pensate di riuscire a diventare voi stessi un piccolo tassello di questa storia e di cominciare a viverla al fianco dei vostri eroi.

E’ quello che succede con Il Giro dell’Horror, il nuovo progetto di e con Luca Ruocco [drammaturgo e performer con DoppioSenso Unico, sceneggiatore di cinema e fumetti per realtà come Bugs Comics e Revok Film], con la regia di Paolo Gaudio [Fantasticherie di un passeggiatore solitario, Looney Foodz] e la produzione esecutiva di Francesco Abonante.

Continua a leggere

CLOWNERY: Teaser trailer per il nuovo film di Eros D’Antona

In attesa di trailer e poster definitivi, che verranno presentati a breve, ecco un piccolo assaggio di Clownery, il nuovo film horror diretto da Eros D’Antona e scritto a quattro mani assieme a Carlo De Santis, di cui vi presentiamo il teaser poster e il teaser trailer [in coda al pezzo].
Clownery è una co-produzione ITN Studios [USA] e Funny Dreamers [Italia]. Il film è stato interamente girato in Puglia, in lingua inglese.
Questa la sinossi: Dopo aver vissuto un terribile trauma il giorno del suo compleanno, Emma ha scelto di non festeggiarlo mai più. Ma quando arriva il suo ventunesimo, la sua migliore amica infrange il rituale organizzando una festa a sorpresa, inconsapevole di risvegliare orrori, che per anni attendevano nell’oscurità.
Eros D’Antona torna a girare un nuovo horror dopo Haunted [2017] e Die in One Day – Improvvisa o Muori [2018], distribuito in home video e Video On Demand da CG Entertainment.
Nel cast principale vi è la giovane Kateryna Korchynska nel ruolo di Emma, affiancata da Alex D’Antona e Mirko D’Antona rispettivamente nei ruoli di Charlie e Buster; Serena P. Palmisano nel ruolo di Allison, Joe Pansa nel ruolo di Mr. Wallace e Roberto D’Antona nel ruolo di Bobby.

Continua a leggere

CALEB: Iniziate le riprese del nuovo film di Roberto D’Antona

Iniziate ufficialmente le riprese di Caleb il nuovo film di Roberto D’Antona, prodotto dalla L/D Production Company. Per il giovane regista, questa pellicola rappresenta un ritorno alle origini: si tratta infatti di un thriller dai contorni sovrannaturali che tratta il tema dei vampiri.

Le caratteristiche dei vampiri di D’Antona si ispirano all’antica leggenda folkloristica europea, mentre per la messa in scena Caleb vuole trasmettere le stesse sensazioni di angoscia, erotismo ed eleganza, come fu in passato per grandi film cult come Dracula di Bram Stoker diretto Francis Ford Coppola e Intervista col Vampiro diretto da Neil Jordan.
Per la L/D Production Company, casa di produzione cinematografica fondata dallo stesso D’Antona insieme alla sua socia di sempre Annamaria Lorusso, sarà un altro set molto impegnativo, che conterà 47 giorni di riprese in due Comuni piemontesi: Vogogna [VB] e Oleggio [NO].

Continua a leggere

DOLCISSIME di Francesco Ghiaccio

Quale trampolino migliore per un film come Dolcissime se non il Giffoni Film Festival, laddove l’opera seconda di Francesco Ghiaccio è stata presentata in anteprima fuori concorso a una manciata di giorni dall’uscita nelle sale con Vision Distribution.

Il regista piemontese cambia totalmente traiettoria drammaturgica, genere e registro rispetto al precedente Un posto sicuro, nel quale aveva raccontato senza filtri la tragedia dell’Eternit, vera e propria macchia del passato del nostro Paese poco conosciuta dalle ultime generazioni ma i cui effetti si vedono tutt’ora. Lo aveva fatto con una storia ispirata a un crocevia di vite spezzate, racchiuse in un film che è stato a suo modo un autentico pugno sferrato alla bocca dello stomaco.

Con Dolcissime alleggerisce e di molto il peso specifico del plot, ma due cose non vengono per fortuna meno: il modo lucido e mai banale di trattare la materia a disposizione, maneggiata sempre con estrema cura sia nella fase di scrittura che in quella di messa in quadro; e l’attenzione per la sfera sociale e per l’essere umano nella sua quotidianità felice o turbolenta che sia, come nel caso delle protagonista di turno: Mariagrazia, Chiara e Letizia,  tre amiche inseparabili costrette a fare i conti ogni giorno con gli odiati chili di troppo, tra sguardi di disapprovazione dei compagni e risatine nei corridoi della scuola. Mariagrazia soffre il confronto con la madre, ex campionessa sportiva.

Continua a leggere