Home / Rubriche / Horrorscopio / LORDS  OF CHAOS di Jonas Åkerlund

LORDS  OF CHAOS di Jonas Åkerlund

Tratto dall’omonimo libro di Michael Moynihan e Didrik Søderlindche, Lords of Chaos la storia insanguinata del metal satanico del 1998, Lords of Chaos è un film del 2018 realizzato dal regista svedese Jonas Åkerlund, famoso per i videoclip Ray of Light di Madonna e Telephone di Lady Gaga.

Dead, il cantante della band metal Mayhem, si suicida facendosi esplodere la testa. Il suo corpo viene fotografato dal compagno Euronymous per realizzare la copertina del loro album decretando così il successo della band. Euronymous apre un negozio di dischi e fonda la sua etichetta discografica nella quale fa il suo esordio Burzum, un giovane satanista violento. La sua follia viene sfruttata da Euronymous per scopi commerciali fino a quando Burzum non si accorge di essere sfruttato vendicandosi sulla pelle del povero chitarrista.

Il film lascia in secondo piano la storia del Metal satanico per concentrarsi sulla vita degli adolescenti di Oslo, città in cui si svolge la narrazione. La musica viene esclusa dal racconto che non dedica troppa attenzione al flusso creativo dietro ogni singola canzone composta dal gruppo.

Non si tratta infatti del solito biopic hollywodiano come i recenti Bohemian Rhapsody [2018] e Rocketman [2019].  Ci troviamo di fronte a qualcosa di molto più viscerale e profondo.

Il film ritrae freddamente l’isolamento adolescenziale vissuto dai giovani norvegesi, circondati da un deserto di ghiaccio e soffocati dalle molteplici chiese presenti sul territorio. Non è un caso se gli unici colori caldi presenti nel film sono dati dal sangue e dal fuoco.

I membri della band cercano inconsciamente il calore umano negli atti di piromania e di lesionismo.

Le chiese bruciano in mezzo alla neve e la loro carne sanguina in completo isolamento. Dead muore suicida in completo isolamento, tagliandosi polsi e gola prima di spararsi alla testa con un fucile. La scena è cruenta ed estremamente realistica, una linea stilistica che contraddistingue tutto il film.

La tensione si dipana nell’aria ogni qual volta i membri del gruppo si sfidano verbalmente per dimostrare la propria virilità. I loro sguardi sono delle lame affilate che penetrano nella carne degli spettatori. L’impronta estremamente realistica è maggiormente supportata dall’uso della camera a mano, dalla fredda fotografia e dalla scelta di alcune location.

Jonas Åkerlund gira nei luoghi in cui si sono svolti realmente i fatti narrati, come l’appartamento di Euronymous interpretato da uno straordinario Rory Culkin [Scream 4] che ha anche il compito di narrare l’intera vicenda, accompagnando il pubblico verso il tragico epilogo. Il resto del cast vede i giovani volti estremamente dannati di Varg [Emory Cohen], Hellhammer [Anthony De La Torre], Ann-Marit [Sky Ferreira] e i due figli d’arte Dead [Jack Kilmer] e Faust [Valter Skarsgård].

Dopo averci regalato Climax [Gaspar Noè], Vice Films co-produce questo gioiello macabro in grado di penetrare letteralmente nelle ossa del suo spettatore rendendolo attivo alla sua visione.

Giulio Golfieri [RATS]

LORDS OF CHAOS

Regia: Jonas Åkerlund

Con: Rory Culkin, Emory Cohen, Sky Ferreira

Uscita in Italia: /

Sceneggiatura: Dennis Magnusson, Jonas Åkerlund

Produzione: Insurgent Media, Scott Free Films, RSA Films, Eleven Arts

Distribuzione: Arrow Films, Gunpowder & Sky

Anno: 2018

Durata: 112’

InGenere Cinema

x

Check Also

MEDIUM: L’horror d’azione con Tony Sperandeo

Arriverà il 14 ottobre 2021 nei cinema Medium, horror d’azione a tinte ...