Home / Recensioni / In sala / TI AMO PRESIDENTE di Richard Tanne

TI AMO PRESIDENTE di Richard Tanne

ti-amo-presiidenteIl mandato di Barack Obama volge al termine. Lui, il primo presidente afroamericano della storia americana, ha dimostrato una rara personalità politica e una profondità d’animo inconsueta. E mentre Obama comincia a fare i preparativi per lasciare la Casa Bianca, in Italia sta per uscire un film dedicato a lui e a sua moglie Michelle LaVaughn Robinson: Southside with You. A dirigerlo l’esordiente Richard Tanne, che firma anche la sceneggiatura. Distribuito da Microcinema, e nelle sale italiane dal 17 novembre 2016, Ti amo presidente racconta come Barack e Michele [interpretati da Tika Sumpter e Parker Sawyers] hanno trascorso il loro primo appuntamento. I due, già colleghi di lavoro in quanto stagisti presso lo studio legale Sidley Austin, capiscono di avere delle grandi affinità, e ciò che li unisce è principalmente la determinazione e la volontà di impegnarsi per contrastare ogni forma di razzismo.

Quel giorno d’estate del 1989 è solo il primo dei successivi in cui la futura coppia presidenziale trascorrerà giornate all’insegna di discussioni, confronti, rivelazioni, confidenza sulle proprie origini, risate, e nei quali i due capiranno non solo che possono fidarsi l’uno dell’altro, ma che tra loro si stia per creare una simbiosi, quella che sono riusciti spontaneamente a mostrare anche nelle occasioni pubbliche.

ti-amo-presidenteTi amo presidente non è affatto un film scontato, e non è propriamente un film che racconta una storia d’amore, poiché quello che viene rappresentato è solo l’inizio di una storia sì d’amore, ma anche la storia di due personalità che sono riuscite ad imporsi nella società, nella lotta per l’affermazione dei diritti civili, nella politica. E allora non è il caso di rivelare troppo, perché il film  si avvale di un paio di episodi – peraltro tutti importanti – che hanno una loro particolare funzione, in uno dei quali vediamo Obama tenere il suo primo discorso pubblico davanti a Michelle, mentre si rivolge alla comunità nera. Ti amo presidente sorprende perché, pur fondandosi su pochi elementi narrativi, ha molto da raccontare, tanto che nel finale si avverte la sensazione che non sia finito, e che le luci in sala si siano accese solo per una pausa. Se vi aspettate quindi romanticismo e passione, non siete sulla buona strada: il film è più razionale di quanto il titolo italiano lasci pensare.

Gilda Signoretti

TI AMO PRESIDENTE

3 Teschi

Regia: Richard Tanne

Con: Tika Sumpter, Parker Sawyers

Uscita in sala in Italia: giovedì 17 novembre 2016

Sceneggiatura: Richard Tanne

Produzione: Minerva Pictures

Distribuzione: Microcinema

Anno: 2016

Durata: ’84

Gilda Signoretti

x

Check Also

TELLING MY SON’S LAND di Ilaria Jovine e Roberto Mariotti

Distribuito da Blue Penguins e presentato in diversi festival importanti come il ...