Home / Recensioni / Home Video / THE WHALE di Darren Aronofsky

THE WHALE di Darren Aronofsky

Imperdibile l’uscita home video, promossa da Eagle Pictures, di The Whale di Darren Aronofsky. Tratto dall’opera teatrale omonima di Samuel D. Hunter, che firma la sceneggiatura, The Whale è certamente uno dei film più belli e originali del 2023, di cui vi avevamo parlato alla sua uscita [qui] Come in Women Talking – Il diritto di scegliere di Sarah Polley, di cui vi abbiamo parlato qui, in cui una location è al centro della narrazione, anche qui un trilocale semibuio è la sede di tutte le vicende narrate: è il luogo più intimo in cui Charlie [Brendan Fraser] ha sofferto, soffre e coltiva il suo più grande interesse: la lettura e la sua contemplazione; è il luogo in cui riceve assistenza da Liz [Hong Chau], che si comporta con lui come se fosse sua madre; è il luogo in cui incontra e si scontra con sua figlia Ellie [Sadie Sink], adolescente, maleducata e sfrontata, giustamente piena di rancore nei confronti del padre che non l’ha vista crescere, per scelta, perdendo i contatti con lei dall’età di otto anni; dove pratica il suo lavoro di insegnante, collegato in videochiamata con i suoi studenti, con la webcam spenta per nascondere il suo corpo.
Charlie ha una personalità molto profonda, è un uomo che ha sempre qualcosa da insegnare, ma che ha commesso degli errori importanti che hanno determinato la sua solitudine, avviando un percorso di autopunizione e autoisolamento, fisico e mentale, che determinerà la sua fine.
The Whale è un viaggio nella mente di Charlie e parallelamente nel suo corpo. Fraser è straordinariamente credibile nei panni del protagonista: lo vediamo soffrire, mangiare avidamente e rischiare di soffocare, alzarsi dal divano e rischiare di cadere ogni volta, parlare sempre da seduto, fermarsi per prendere fiato se parla a lungo. Siamo di fronte ad un film di un certo spessore, che pone tante domande allo spettatore, lasciando un senso di inquietudine profondo.
Una storia che si poggia su quattro personaggi, compreso Thomas [Ty Simpkins], un missionario della setta religiosa New Life con cui Charlie si intrattiene in lunghe conversazioni.
Peccato per il ruolo di Ellie, personaggio poco ragionato e un po’ stonato, non tanto perché antipatico e sfrontato, ma perché la sua personalità risulta meno interessante rispetto a quelle di Liz e Thomas che hanno due caratteri meglio definiti.
Va detto, inoltre, che i dialoghi tra lei e Charlie, in alcuni momenti della seconda parte, interrompono la ritmicità del film, sospendendo la narrazione e sprofondando in una sfera melensa, buonista e un po’ artefatta.
Nell’edizione Blu-Ray troviamo dei contenuti extra di oltre 50 minuti e molto interessanti. Si parte da I protagonisti si raccontano, in cui gli attori spiegano i personaggi che interpretano, le lunghe prove precedenti alla lavorazione sul set per creare sintonia tra loro e rievocare l’atmosfera dello spettacolo teatrale; I suoni del mare, dedicato alla colonna sonora del film realizzata dal compositore Rob Simonsen, Le persone sono meravigliose, con intervista al regista, scene dal set e un approfondimento sulla storia e sui personaggi che compongono il film.
Gilda Signoretti

THE WHALE
Voto film:

Blu-Ray:


Regia: Darren Aronofsky
Con: Brendan Fraser, Sadie Sink, Ty Simpkins, Hong Chau,
Formato: 1.33:1 1080@24 HD
Audio: Italiano 5.1 DTS-HD, Inglese 5.1 DTS-HD
Extra: I protagonisti si raccontano, I suoni del mare, Le persone sono meravigliose
Distribuzione: Eagle Pictures [https://eaglepictures.com]

InGenere Cinema

x

Check Also

THE STRANGERS: Capitolo 1 – Nuova data di uscita per il primo film della trilogia horror

Vertice 360 comunica che The Strangers: Capitolo 1 avrà una nuova data di ...