Home / Recensioni / Animazione / STRANGE WORLD – UN MONDO MISTERIOSO di Don Hall

STRANGE WORLD – UN MONDO MISTERIOSO di Don Hall

Strange World – Un mondo misterioso è il 61° film d’animazione Disney. La numerazione era spesso enunciata trionfalmente nei trailer di almeno una ventina d’anni fa, quando le pellicole venivano ovviamente realizzate con l’animazione tradizionale [la Pixar era una cosa a parte]. La frase conteneva tutto l’orgoglio di un lavoro artistico che aveva richiesto anni di realizzazione e tanta maestria. Chi scrive, quindi, è un “vecchio barbagianni” che da ragazzino rimaneva incantato nel vedere l’effetto di un disegno eseguito a mano e ha spesso scritto di quanto ricordi quel periodo con nostalgia.

Non che i lavori attuali siano frutto di scarsa abilità, ci mancherebbe. Con l’animazione computerizzata, da qualche anno, sembra si sia persa quella voglia di sperimentare nuove peculiarità, specialmente per quel che riguarda la resa visiva dei personaggi – o meglio, il character design – che una volta distingueva nettamente ogni film dal precedente: dalle più tondeggianti e lineari figure in Hercules, ad esempio, alle più squadrate e spigolose de Le follie dell’imperatore. Ora sembrano uscire tutti in serie da una catena di montaggio, sostanzialmente con poche differenze. Basti pensare ai vari personaggi di Oceania o del recente Encanto. Per di più, non vi è nemmeno così tanta differenza con la Pixar, come si è potuto constatare anche nei recenti Soul e Lighyear – La vera storia di Buzz. Ciò che naturalmente vince sempre sono le tematiche scelte e le emozioni che ne conseguono. Se il tutto è ben gestito, ovviamente.

In Strange World – Un mondo misterioso, seguiamo le vicende della famiglia Clade, per l’esattezza di tre generazioni: Searcher [doppiato in italiano da Marco Bocci] è una specie di eroe per la comunità di Avalonia e questo grazie alla scoperta del Pando, un elemento misterioso in grado di offrire svariate risorse alla popolazione del luogo, incrementando il loro sviluppo. Quando il Pando comincia misteriosamente a perdere la propria linfa vitale, Searcher – ormai diventato un padre di famiglia e un agricoltore – viene richiamato dalle autorità locali per risolvere il mistero e addentrarsi in uno ignoto mondo sotterraneo, popolato da strane creature. Nel fare ciò, dovrà confrontarsi non solo con le richieste del giovane figlio Ethan [Lorenzo Crisci], desideroso di partecipare a questa nuova avventura, ma anche con l’imponente figura mitizzata del padre Jeager, incallito esploratore.

Si tratta di un’avventura dichiaratamente ispirata a Viaggio al centro della Terra di Jules Verne, in uscita a più di vent’anni di distanza dal fallimentare [al box office] Atlantis – L’impero perduto, a sua volta ispirato a Ventimila leghe sotto i mari. Non mancano quindi i dovuti ingredienti per un’azione frenetica ed effetti visivi ingegnosi. In tutto ciò, il film presenta una combinazione di tematiche: da una parte si prende il coraggio e la responsabilità di affrontarne alcune molto moderne, dall’altra ne mostra di prevedibili e poco originali, come il rapporto fra padri e figli e il desiderio del patriarca di indirizzare la propria discendenza verso lo stesso tipo di passioni che lo contraddistinguono.

Ne scaturiscono così dei personaggi troppo semplici, leggeri, in una storia che non riesce a colpire fino in fondo. Tuttavia, un tema importante e fondamentale, riguarda l’ambiente: un chiaro segnale e un’analogia all’attuale situazione globale, che se non altro tenterà di educare i più giovani ad uno stile di vita più responsabile e meno egoistico.

Per concludere, Strange World è un film dalle buone intenzioni, ma con messaggi che potrebbero risultare anche troppo scontati, come i legami familiari, l’importanza di essere fedeli a sé stessi e il prendersi cura non solo delle persone attorno a noi, ma anche del mondo in cui viviamo.

Luca Pernisco

STRANGE WORLD – UN MONDO MISTERIOSO

Regia: Don Hall

Con le voci di: Marco Bocci [Jake Gyllenhaal], Francesco Pannofino [Dennis Quaid], Lorenzo Crisci [Jaboukie Young-White], Lucy Campeti [Gabrielle Union], Valentina Stredini [Lucy Liu]

Uscita in Italia: mercoledì 23 novembre 2022

Sceneggiatura: Qui Nguyen

Produzione: Walt Disney Pictures, Walt Disney Animation Studios

Distribuzione: The Walt Disney Company Italia

Anno: 2022

Durata: 102’

InGenere Cinema

x

Check Also

La Gazzetta dello Sport presenta la serie completa di THE BOYS

La Gazzetta dello Sport presenta la serie completa di The Boys, con ...