Home / Rubriche / Video On Demand / MOON KNIGHT: I primi due episodi della nuova miniserie Marvel!

MOON KNIGHT: I primi due episodi della nuova miniserie Marvel!

Prima miniserie incentrata su un eroe Marvel totalmente inedito per quanto riguarda il mondo cinematografico, Moon Knight è arrivato su Disney+ da pochi giorni. Noi abbiamo avuto l’occasione di vedere i primi due episodi e proviamo a raccoglie in questa breve recensione qualche pensiero che possa aiutarvi a scegliere se inserire o no la serie nelle vostre liste dei titoli da vedere.

Innanzitutto, amici dell’horror, vi diciamo che potreste trovare almeno un po’ di pane per i vostri denti: Moon Kight bazzica proprio territori liminali al nostro Genere del cuore e ne utilizza alcuni topoi. Un po’ come succede nell’altro horror Marvel del momento, Morbius [trovate qui la recensione], ma in maniera più costruita e strutturata, la mini-serie sfrutta la tematica del doppio. In questo caso è Steven Grant [Oscar Isaac], impiegato di un negozio di souvenir nella sezione dedicata all’Antico Egitto del Museo Archeologico di Londra, a scoprire che le avventure decisamente action che crede di vivere nei suoi sogni notturni sono in verità una seconda faccia della sua vita. Quella vissuta dalla seconda identità che abita il suo corpo, l’ex marine Marc Spector. Il carattere di questo suo doppio è, ovviamente, totalmente opposto a quello del timido e impacciato protagonista che ci viene presentato nel primo episodio e, come se non bastasse, questo suo alter ego può invocare l’utilizzo di un costume che riesce a donargli poteri da supereroe e che gli è stato concesso da una divinità egizia a cui è legato da un rapporto di minacciata sudditanza.

Attorno questo personaggio uno e trino [in verità già una sua quarta coniugazione viene presentata durante il secondo episodio, ma vi lasciamo scoprire di più guardandolo in piattaforma], un mondo e dei comprimari che ovviamente fanno di tutto per cancellare la normalità vissuta fino a quel momento da Steven che scopre di essere legato da anni a un’avvenente e combattiva donna d’azione, Layla [May Calamawy], e di essere in possesso di un antico manufatto che fa gola alla setta guidata da Arthur Arrow [Ethan Hawke]. Quest’ultimo, un santone oscuro e glaciale, è discepolo di un’altra divinità dell’Antico Egitto, Ammit, e sembra esser già riuscito a far mettere radici al suo credo in tutta la città.

La mescolanza tra vita reale e mondo onirico e la successiva impossibilità di riconoscerne con precisione il limite di demarcazione tra l’una e l’altro è un altro dei buoni ingredienti della serie; anche in questo caso ci troviamo davanti a una metodologia narrativa spesso utilizzata nelle storie d’orrore. E altre frecce al nostro arco potrebbero essere creature mostruose e divinità tutti pescate [e ripensate] dal magnifico e affascinante calderone della cultura egizia.

Chiariamo subito che non c’è, però, l’intenzione di raccontare una storia dell’orrore. In Moon Kight si potrà vivere sicuramente un’avventura dai toni dark, ma i toni tornano spesso [almeno in questi due primi episodi] a quelli che ormai conosciamo e che alternano frenetici blocchi di azione a ironia suonata ad alto volume, così da “metodo Marvel”.

I primi due episodi puntano molto sulle abilità di Isaac, che fin qui riesce bene nell’alternanza uomo/doppio/avatar e Hawke, che regala momenti spettrali [attimi, ma ci sono].

Restano molti interrogativi riguardo l’origine della coesistenza delle diverse personalità nel corpo del povero commesso e sul legame dei protagonisti con il mondo sovraumano del vecchio Egitto.

Rimaniamo curiosi di vedere come saranno sviluppate le cose. I toni rimarranno così dark e horror friendly? Riusciremo a fare ordine in questa calca di personalità e avatar? Una delle personalità che abitano il corpo del protagonista prenderà definitivamente il sopravvento e che fine farà l’altra?

Moon Knight è basata sull’omonimo personaggio della Marvel Comics creato da Doug Moench e Don Perlin. Il personaggio appare per la prima volta in un racconto in due parti sulle pagine di Werewolf by Night nell’agosto del’75.

La miniserie è ambientata nel Marvel Cinematic Universe, ma, per scelta del creatore Jeremy Slater, Moon Knight non è direttamente legata a quanto accaduto finora nell’epopea Avengers, pur essendo un tassello ufficiale della Fase 4 Marvel.

Luca Ruocco

MOON KNIGHT

Ideatore: Jeremy Slater

Con: Oscar Isaac, Ethan Hawke, May Calamawy, Dina Shihabi, Gaspard Ulliel

Sceneggiatura: Beau DeMayo

Produzione: Marvel Studios

Distribuzione: Disney+

Anno: 2022

Durata: 6 episodi

InGenere Cinema

x

Check Also

OCCHIALI NERI di Dario Argento

CG Entertainment porta negli store l’ultimo film del maestro Dario Argento, Occhiali ...