Home / Recensioni / Home Video / GHOSTBUSTERS: LEGACY di Jason Reitman

GHOSTBUSTERS: LEGACY di Jason Reitman

Di Ghostbusters: Legacy abbiamo parlato tanto sulla nostra Gazzetta. Ne abbiamo seguito news e ogni piccolo tassello rilasciato prima dell’uscita in sala anche con una serie di live portate avanti insieme ai nostri amici dell’Associazione Ghostbusters Italia [in caso vi fossero sfuggite potete recuperare sul nostro Canale YouTube e su Instagram].

Il film ci ha colpiti al cuore, non solo perché ci ha regalato un bellissimo viaggio a ritroso nel mondo degli acchiappafantasmi [un mondo all’interno del quale siamo cresciuti e a cui chi scrive deve buona parte della sua iniziale fascinazione per il cinema fantastico], ma anche perché Legacy è una vera e proprio eredità artistica: quella di Jason Reitman che riceve da suo padre Ivan le redini di un progetto lungo una vita, che tante altre vite in tutto il mondo è riuscito a coinvolgere e ad innamorare.

Visto che del film abbiamo parlato già tanto, avevamo già deciso di rimandarvi per una critica puntuale alla nostra recensione [qui]. Poi mentre stavamo scrivendo queste righe per presentarvi l’edizione Blu-Ray di Ghostbusters: Legacy distribuita da Eagle Pictures, ci è giunta la notizia della scomparsa di Ivan Reitman, e questa decisione ci è sembrata ancor più dovuta. Concentrarci sugli extra del disco ci poteva dare la possibilità di parlare un po’ di lui.

Oltre ad essere regista dei primi due capitoli della saga, Ghostbusters – Acchiappafantasmi [1984] e Ghostbusters II – Acchiappafantasmi II [1989], Ivan è infatti una delle menti creatrici dietro quella che è diventata una delle saghe più importanti del cinema fantastico moderno ed è, ovviamente, nel team produttivo anche del capitolo del 2021, che ha seguito in maniera attiva e attenta. Lo si capisce dai tanti racconti di Jason e della crew avuti durante la lavorazione del film e se ne può avere una piccola ma importante testimonianza visionando gli oltre 45 minuti di extra contenuti nel Blu-Ray Eagle Pictures. Ivan Reitman è sempre lì, accanto al figlio, presente e positivamente autorevole e ci regala poi due bellissimi momenti in compagnia di Bill Murray, Dan Aykroyd e Ernie Hudson, ma andiamo con ordine.

La sezione extra del BD si apre con tre speciali: “Evocare lo spirito: La creazione dell’Aldilà di Ghostbusters”, “Guida del fanatico ai Gadget di Ghostbusters” e “Effetti speciali: I fantasmi dell’Aldilà”.

Nel primo dei video speciali Jason Reitman, il suo co-sceneggiatore Gil Kenan, il cast con a capo la giovanissima Mckenna Grace [tra l’altro super appassionata del mondo Ghostbusters, nonostante l’età] e la crew ci parlano della nascita del progetto e chiaramente nodo fondamentale è anche il rapporto padre/figlio. Perché Legacy è, ripetiamo, innanzitutto un film “di famiglia”, da qualunque parte lo si guardi [durata 19’50’’].

In “Guida del fanatico ai gadget di Ghosbusters” i due Reitman [insieme a cast e staff] ci raccontano l’approccio dei creativi alla tecnologia. Ovviamente si mettono a paragone zaini protonici, visori e la stessa Ecto-1 nella versione di Ivan e in quella rispettosa [ma con una marcia di innovazione] di Jason: passando dal sedile eiettabile della Ecto al famoso pulsante d’accensione dello zaino, è lo stesso Ivan a dichiarare di aver invidiato l’intuizione della possibilità di scattare una foto polaroid col nuovo visore oculare nel film di suo figlio! Nello speciali i nuovi giovani acchiappafantasmi ci raccontano quali sono i loro gadget preferiti [6’12’’].

In “Effetti spettrali: I fantasmi dell’Aldilà” ci viene proposta una bellissima carrellata sulle nuove creature ectoplasmatiche del film. Ovviamente ci troverete momenti dedicati al Muncher [con le varie versioni studio di quello che potrebbe essere considerato come una sorta di erede di Slimer], dei Mini Puft [importantissimi per il regista-sceneggiatore] e dello stesso Egon Spengler [ormai ci sentiamo mondati da ogni possibile rischio di spoiler]. Ci viene raccontata la stessa procedura usata per riportare in squadra il compianto Harold Ramis, con l’utilizzo di un attore sul set su cui poi intervenire in digitale. Ancora un colpo al cuore sentire, in un video extra successivo, che in alcuni momenti la tuta di Spengler fu indossata sul set di Legacy proprio da Ivan Reitman [6’29’’].

Nella seconda pagina di contenuti extra troviamo: “Riportare in vita la Ecto-1”, in cui si racconta per bene il processo di invecchiamento messo in atto sulla storica auto degli acchiappafantasmi, oltre all’integrazione degli interessanti nuovi optional [4’43’’]. Si continua con “Rivelazione definitiva degli Easter Egg”: “la migliore caccia agli easter egg della vostra vita”, dichiara Jason Reitman. È questo il momento in cui ci vengono elencati tutti i momenti, le frasi, i personaggi che dal film del 2021 rimandano a quello del 1984 o dell’‘89. Di questo preferiamo non raccontarvi nulla, per lasciarvi scoprire tutto quello che vi era sfuggito durante la visione su grande schermo. E vi assicuriamo che qualcosa lo troverete [3’43’’].

Si passa poi a due extra incentrati sulle dichiarazioni di Ivan, Murray, Aykroyd e Hudson [con l’aggiunta di Sigourney Weaver, Annie Potts girate a parte]. Si tratta di “Ghostbusters uno sguardo indietro” [10’13’’] e “Uno sguardo avanti” [3’50’’]. Questi due extra sono davvero preziosi: ci sono diversi aneddoti riguardanti i due storici film sugli acchiappafantasmi, sulla nascita, la realizzazione e tutto quello che è venuto dopo, come il progetto non realizzato di una serie su Venkman, Spengler e Stantz al college: un fantomatico Ghostbuster High a quanto pare da tanto tempo spinto da Aykroyd e simpaticamente snobbato da Reitman padre!

Il tutto si chiude con “Scene eliminate”: in verità si tratta di una sola scena con protagonista Annie Potts/Janine Melnitz e la famiglia del nostro Egon appena arrivata nella casa lasciata loro in eredità. Se già nella scena montata nel film ci si trova davanti a tanti riferimenti al passato, in questa eliminata si rimanda anche alla moneta portafortuna donata proprio da Janine a Egon [si tratta di una scena tagliata dal film del 1984, ma riproposta post-credits in Legacy], al tostapane di Ghostbuster II e a una scatola contenente… le ceneri del defunto Spengler!

Amici di InGenereCinema.com, la qualità video e quella audio sono indiscutibili. Se non siete tra i fortunati che si sono accaparrati il box Ultimate Collection a forma di trappola andato subito esaurito, correte a prendere il Blu-Ray Eagle.

Ancor più oggi che Legacy è diventato davvero un’eredità: per Jason e per tutti noi.

È stato un bel sognare con lei, dottor Reitman.

Luca Ruocco

GHOSTBUSTERS: LEGACY

Voto film: 

Voto Blu-Ray: 

Regia: Jason Reitman

Con: Mckenna Grace, Finn Wolfhard, Carrie Coon, Paul Rudd, Logan Kim, Celeste O’Connor, Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Sigourney Weaver, Annie Potts

Formato: 2.40:1

Audio: Italiano DTS-HD Master Audio 5.1; Inglese DTS-HD Master Audio 5.1; Inglese audiodescrizione, Ceco, Ungherese, Polacco 5.1 Dolby Digital

Extra: La tua guida ai fantasmi, gadget, Easter Egg; “Ne abbiamo preso uno! La rivelazione degli easter egg”; “Ghostbuster: uno sguardo al passato”; “Riportare Ecto-1 in vita”; “La guida di Gearhead dei Gadget di Ghostbusters Legacy”; Scene eliminate e altro!

Distribuzione: Eagle Pictures [www.eaglepictures.com]

InGenere Cinema

x

Check Also

DEAD BRIDE: Giovedì 19 Maggio in anteprima a Pisa

Dead Bride, lungometraggio di genere horror/thriller, girato interamente in Toscana in lingua ...