Home / Recensioni / In sala / Best and Worst Movies of 2014: FANTASTICO

Best and Worst Movies of 2014: FANTASTICO

hobbit2014-4I Migliori:

Al terzo posto: LO HOBBIT – LA BATTAGLIA DELLE CINQUE ARMATE di Peter Jackson

Capitolo conclusivo di questa nuova incursione del regista neozelandese nell’universo fantastico di Tolkien, La battaglia delle cinque armate ha il grande pregio di farci ritornare fanciulli conducendoci in un mondo di eroi e di avventure straordinarie. Certamente, non il migliore della trilogia, tuttavia non si può non sottolineare la strepitosa apertura che mostra la furia del Drago Smaug abbattersi sul piccolo villaggio di Pontelagolungo situato ai piedi della Montagna Solitaria. Un momento di grande cinema.

xmenbestAl secondo posto: X-MEN – GIORNI DI UN FUTURO PASSATO di Brian Singer ex-aequo con CAPTAIN AMERICA – THE WINTER SOLDIER di Anthony e Joe Russo

Due esempi di come i cinecomic possano essere un ottimo veicolo di cinema di Genere: entrambi i titoli trattano la materia supereroistica contaminandola con atmosfere sci-fi o degne dei migliori racconti di spionaggio. Nel film di Singer assistiamo alla migliore avventura cinematografica dei mutanti del Professor Xavier, i quali si cimentano con il topos per eccellenza della letteratura fantastica: il viaggio nel tempo. Mentre, il secondo capitolo delle avventure di Steve Rogers, [anche lui alle prese con un paradosso temporale: Cap è un uomo di novant’anni nel corpo di un trentenne] ha il grande merito di avere uno script ingegnoso ed avvincente, degno del miglior James Bond.

godzillabestAl primo posto: GODZILLA di Gareth Edwards

Accostarsi al Kaiju più famoso del mondo, proponendo una storia originale e moderna senza tradire lo spirito delle vecchie pellicole prodotte dalla Toho, appariva come un’impresa impossibile. Eppure il giovane regista indie, autore di Mosters, c’è riuscito. Un film dinamico e spettacolare, ma allo stesso tempo intimo ed introspettivo. È già un classico la meravigliosa sequenza del lancio dei militari con il paracadute su una devastata San Francisco.

bellaebestiabestI Peggiori:

Al terzo posto: LA BELLA E LA BESTIA di Christophe Gans

Nonostante lo sforzo produttivo e l’estetica ricercata di Gans, questa nuova riproposizione di una delle favole più indagate dal cinema non gode di una scrittura all’altezza delle aspettative. La difficoltà di attualizzare un racconto così radicato nell’immaginario comune appare uno scoglio insormontabile per questo progetto che si incastra in una struttura narrativa mai davvero avvincente.

maleficentbestAl secondo posto: MALEFICENT di Robert Stromberg

Galvanizzata dal successo di Alice in Wonderland di Tim Burton, la Disney ci riprova proponendo in live action un’altro dei suoi classici, La Bella Addormentata, ma questa volta dal punto di vista del villan della fiaba: la perfida strega Malefica. Sfortunatamente, il coraggio di fare un film per tutti con un protagonista cattivo manca alla società di Topolino ed il risultato è un noioso racconto grottescamente revisionista che propone un messaggio così banale da far rivoltare nella tomba il povero Perrault, autore della favola.

storiadinvernobestAl primo posto: STORIA D’INVERNO di Akiva Goldsman

Dal produttore di alcune ‘brutture’ come Batman & Robin o Lost in Space, non si ci poteva aspettare niente di buono. Difatti, questo fantasy dai toni romance è semplicemente un disastro! Involontariamente comico, è una caduta verso il basso lunga oltre due ore. Una sceneggiatura piena di buchi, resa ancora più ridicola da scelte registiche ed effetti speciali al limite dell’imbarazzo. Storia d’Inverno è una di quelle rare pellicole nelle quali niente sembra funzionare, a causa di una evidente incapacità di padroneggiare il mezzo cinematografico che ammazza l’intera opera.

Paolo Gaudio

InGenere Cinema

x

Check Also

XX Ravenna Nightmare Film Festival, Lamberto Bava riceve l’Anello d’Oro Special Edition. “Kerr” di Tayfun Pirselimoglu vince il Premio della Critica

Si è conclusa la XX edizione del Ravenna Nightmare Film Fest, che ...