Home / Recensioni / Festival / Fantafestival 2011 / FANTAFESTIVAL: il programma completo

FANTAFESTIVAL: il programma completo

FANTAFESTIVAL_-_LOCANDINA_piccola

Finalemente il programma completo, al seguente link: http://www.fanta-festival.it/programma-2011

La XXXI edizione del Fantafestival [Mostra Internazionale dei Film di Fantascienza e del Fantastico – dal 9 al 19 giugno 2011], diretta da Adriano Pintaldi e Alberto Ravaglioli, renderà un grande omaggio al cinema fantastico comico italiano. Una delle principali rassegne dell’edizione di quest’anno – realizzata alla Casa del Cinema di Villa Borghese in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, dal 13 al 19 giugno – si chiamerà, infatti, FANTAITALY – BRIVIDI, RISATE E MAGIA, da Totò nella Luna e Tempi duri per i vampiri di Steno a L’arcidiavolo di Ettore Scola, da Il pap’occhio di Renzo Arbore [che interverrà per introdurre il film] a Non ci resta che piangere di Massimo Troisi e Roberto Benigni e Volere volare di Maurizio Nichetti [altro gradito ospite di questa edizione], uno sguardo su come il cinema italiano ha saputo rielaborare in chiave comica tutti i principali temi del fantastico. Venti titoli, alcuni un po’ più “seri”, per abbracciare più in generale il surreale e il favolistico [saranno proiettati anche Diabolik di Mario Bava, La decima vittima di Elio Petri, C’era una volta di Francesco Rosi, Le streghe – La Terra vista dalla Luna di Pier Paolo Pasolini e Toby Dammit di Federico Fellini].

Molte le novità, a partire dalla CERIMONIA DI APERTURA, il prossimo 9 giugno, che quest’anno si terrà presso l’Auditorium Conciliazione. Madrina della serata sarà l’attrice e conduttrice Antonella Salvucci. Un documentario a cura di Adriano Pintaldi, realizzato per l’occasione, raccoglierà immagini e voci di attori e registi che hanno permesso di rendere indimenticabile questo filone del cinema fantastico italiano.  Tanti gli ospiti, da Renzo Arbore a Maurizio Nichetti, da Caterina Murino ad Anna Falchi, da Pippo Franco a Lina Wertmuller, da Giancarlo Giannini a Paolo Villaggio, da Pupi Avati a Pierfrancesco Pingitore, da Enrico Vanzina a Lamberto Bava, da Christian De Sica a Giovanni Veronesi, e molti altri ancora. A chiudere la serata l’anteprima italiana di Un tuffo nel passato [distribuito dalla 20th Century Fox, in sala dal 24 giugno], un viaggio nel tempo tinto dai colori della commedia, che ha già riscosso un grande successo in America. La serata è ad inviti, ma aperta al pubblico. Per ricevere l’invito basta richiederlo via mail a info@fanta-festival.it.

Tre prestigiose location, per un unico Festival che, in larga parte, si svolgerà presso il Nuovo Cinema Aquila. Rassegne, un ricco carnet di anteprime e tanti ospiti. Tra i più attesi, Caroline Munro, volto familiare a tutti gli amanti del cinema fantastico, rinominata la “First Lady del fantasy”, a cui verrà consegnato un Premio alla carriera durante la cerimonia di presentazione del 9 giugno. ASPETTANDO IL FANTAFESTIVAL [terzo appuntamento], mercoledì 8 giugno, Caroline Munro incontrerà il pubblico presso il Nuovo Cinema Aquila. Modererà l’incontro il regista Luigi Cozzi, dopo la proiezione del suo celebre Scontri stellari oltre la terza dimensione [altri film interpretati da Caroline Munro verranno proiettati, sempre al Nuovo Cinema Aquila, durante la kermesse]. A seguire, inediti e assolute anteprime cinematografiche in Italia: Triangle di Christopher Smith e Repo Men di Miguel Sapochnik].

Grande attenzione al cinema italiano del presente, con numerose pellicole [dal 10 al 16 giugno, presso il Nuovo Cinema Aquila], a partire dagli zombimovie Bloodline di Edo Tagliavini e Eaters di Luca Boni e Marco Ristori, per poi continuare con La progenie del diavolo di Giuliano Giacomelli e Lorenzo Giovenga e Demon’s Twilight, film firmato da Federico Lagna. E, ancora: The slurp-Gli strani supereroi di Simone La Rocca [l’unico film italiano muto dai tempi di Ratataplan]; Bumba Atomika di Michele Senesi, versione etilica della classica storia di ladri di cadaveri alla Burke & Hare; il mediometraggio Ultracorpo di Michele Pastrello [liberamente ispirato a L’invasione degli Ultracorpi]; Monkey Boy di Antonio Monti; La canzone della notte di Giovanni Pianigiani; il pilot della serie mai realizzata Tigri di Carta di Dario Cioni, scritta da Lorenzo Bartoli, già sceneggiatore di Dylan Dog e del fumetto di culto John Doe; Buon compleanno Italia di Tino Franco e alcuni episodi della minifiction Italiani nello spazio. E, ancora: Bianco, thriller firmato da Roberto Di Vito; e l’anteprima di At the End of the Day – Un giorno senza fine di Cosimo Alemà [in sala dal 22 luglio, distribuito da Bolero Film], action-thriller firmato da uno dei più apprezzati registi di videoclip musicali a livello mondiale, ed interpretato da attori giovani ma molto promettenti.

 

Una vera e propria panoramica [PANORAMICA ITALIA è il titolo della rassegna] sul cinema horror, fantastico e sci-fi italiano contemporaneo, una vetrina privilegiata del lavoro dei giovani autori italiani di cinema fantastico. Tutti i registi saranno presenti in sala, a disposizione del pubblico per rispondere a domande e introdurre la visione dei film. Un avvicendarsi di incontri e di ospiti. Oltre a quelli che presenteranno le loro ultime fatiche nel corso del festival, è d’obbligo segnalare: Federico Greco [il regista de Il mistero di Lovecraft proporrà il promo di Quilty, da lui prodotto e supervisionato], Luigi Pastore [anche per l’autore di Come una crisalide vi sarà occasione di presentare un promo, quello di La fiaba di Dorian, con Lilli Carati), Domiziano Cristopharo e Roberta Gemma [pronti a presentare, nel corso della serata d’apertura, le prime immagini di Hyde’s Secret Nightmare], Gionata Zarantonello [autore di Medley e dell’imminente The Butterfly Room, con Barbara Steele e Ray Wise], Lorenzo Lombardi [suo è In the Market, in uscita il 5 agosto], Paolo Di Orazio [chitarrista di Latte e i Suoi Derivati, ma soprattutto – anni or sono – curatore delle riviste Splatter e Mostri], Marco Werba [autore delle musiche di vari horror, tra i quali Giallo di Dario Argento]. Atteso anche Alvaro Vitali, tra i protagonisti di Articolo 3, la nuova pellicola di Giuliano Giacomelli, di cui si potrà vedere un teaser in testa alla proiezione del suo La progenie del diavolo]. Hanno inoltre già confermato la loro presenza: Rocco Papaleo, Valentina Cervi, Stefano Dionisi, Primo Reggiani, Remo Remotti, Paolo Sassanelli, Gianni Fantoni, Jun Ichikawa.

Tre i Focus dedicati alla produzione italiana. Interverranno Stefano Bessoni di cui verrà proiettato – oltre a Frammenti di scienze inesatte e Imago Mortis – anche Krokodyle, Gabriele Albanesi [che presenterà il ghostmovie, da lui prodotto, Fantasmi, il precedente Il bosco fuori e Ubaldo Terzani Horror Show] e il friulano Lorenzo Bianchini di cui verranno proiettati Lidrîs cuadrade di trê, Custodes Bestiae e Occhi. A moderare gli incontri, l’esperto di cinema horror e giornalista Luca Ruocco.

InGenere Cinema

x

Check Also

XX Ravenna Nightmare Film Festival, Lamberto Bava riceve l’Anello d’Oro Special Edition. “Kerr” di Tayfun Pirselimoglu vince il Premio della Critica

Si è conclusa la XX edizione del Ravenna Nightmare Film Fest, che ...