Home / Recensioni / Festival / Michele Soavi, maestro del thriller e dell’horror all’italiana ospite d’onore del “12°FIPILI Horror Festival”

Michele Soavi, maestro del thriller e dell’horror all’italiana ospite d’onore del “12°FIPILI Horror Festival”

Il regista Michele Soavi, gli attori e registi Edoardo Leo e Edoardo Gabbriellini, il cantautore “Motta”, gli scrittori noir Stefano Nazzi e Marco De Franchi, lo sceneggiatore e fumettista Emiliano Pagani sono alcuni degli ospiti della 12ma edizione del FIPILI Horror Festival, la manifestazione dedicata alla paura tra cinema e letteratura, che si terrà dal 27 al 31 ottobre a Livorno al Cinema Teatro 4 Mori e in varie location cittadine, anticipata da due appuntamenti, uno a Firenze [24 ottobre] organizzata in collaborazione con il Cinema La Compagnia e uno a Pisa [25 ottobre]. Sette giorni di proiezioni, incontri con grandi nomi del cinema di genere e non solo, mostre, presentazioni di libri, laboratori per bambini e ragazzi ed eventi collaterali, che andranno ad animare le giornate della settimana più spaventosa dell’anno.

Il festival, ideato da Alessio Porquier e Ciro Di Dato e organizzato in collaborazione con l’omonima associazione culturale, rinnova anche quest’anno la sezione “Aspettando il FIPILI Horror Festival”, il 24 e il 25 ottobre, due giorni di avvicinamenti orrorifici per tener fede al proprio nome, tra Firenze, Pisa e Livorno – da qui la sigla FIPILI – tra cortometraggi e film tematici al Cinema La Compagnia di Firenze e al Cinema Arsenale di Pisa.

“Vogliamo dedicare idealmente la dodicesima edizione del FIPILI Horror Festival alla figura del Mostro, da sempre la personificazione delle paure nascoste nel nostro mondo interiore, dei nostri incubi – spiega Alessio Porquier, direttore artistico del festival – ma anche ai ‘mostri sacri’ del cinema di genere di cui abbiamo bisogno per continuare ad avere paura, come i registi George Romero e Ruggero Deodato, che quest’anno omaggiamo con proiezioni ed eventi. Un programma denso di mostri nel senso più trasversale del termine: a partire dal mostro umanista vicino a noi cinefili – prosegue il condirettore Ciro Di Dato – ma anche ai vampiri, ai licantropi, ai demoni, in onore di tutte le figure perturbanti che accompagnano noi spettatori del cinema di genere ma anche i lettori, grandi e piccoli, da sempre. E proprio con la volontà di educare i più piccoli a esorcizzare le proprie paure – prosegue Di Dato – inauguriamo quest’anno la sezione FIPILI Kids, con laboratori e letture ad hoc, nell’ottica di una manifestazione sempre più trasversale”.

Aspettando il FIPILI Horror Festival

Firenze

Si parte con la sezione “Aspettando il FIPILI Horror Festival”, martedì 24 ottobre, dalle ore 19.00 alle 20.30, al Cinema La Compagnia di Firenze [via Cavour n.50/R, Firenze] con una selezione dei migliori cortometraggi delle passate edizione del festival, in collaborazione con Sentiero Film Factory [proiezioni a ingresso gratuito]. Alle ore 21.00, il festival inaugura il suo “Omaggio a Ruggero Deodato”, con la proiezione della versione restaurata di “Ultimo Mondo Cannibale”, primo titolo della Trilogia dei Cannibali diretta da Deodato nel 1977 e caposaldo del genere Cannibal Movie, sulle vicende dell’antropologo Rolf [Ivan Rassimov] e di un ricercatore petrolifero [Massimo Foschi] arrivati nella giungla di Mindanao alla ricerca di alcuni colleghi dei quali da tempo non hanno notizie. Appena arrivati si rendono conto che l’accampamento è deserto e capiscono che i colleghi sono stati rapiti dai cannibali della tribù dei Manabu. La serata è organizzata in collaborazione con il Cinema La compagnia. Biglietti film delle ore 21.00: 5 euro intero, 4 euro ridotto, 3 euro promozione “Tesserati Firenze al Cinema”. Per la lista completa delle convenzioni e maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.cinemalacompagnia.it

Pisa

Gli avvicinamenti al festival proseguono mercoledì 25 ottobre, dalle ore 19.00 alle ore 20.00 al Cinema Arsenale di Pisa [vicolo Scaramucci n.2] con “The best of FiPiLi Horror Festival 2022”, selezione di cortometraggi vincitori della passata edizione del festival.

Alle ore 20.30 spazio al dramma fanta-horror WOLFKIN di Jacques Molitor [2022, 90’] interpretato da Louise Manteau, pellicola di forte critica sociale e attualità, tematiche affrontate attraverso la storia di una giovane madre single e del figlio, la cui aggressività ha radici che si nascondono nel passato della famiglia del marito defunto e che verranno a galla quando le famiglie si incontreranno: da una parte l’oppressione sociale della classe economica dominante rappresentata dalla famiglia paterna del giovane protagonista, dall’altra la spinosa disamina del ruolo delle donne nella società odierna. Le proiezioni, ad ingresso gratuito, sono organizzate in collaborazione con il Cinema Arsenale di Pisa.

FIPILI Horror Festival 2023

 

MICHELE SOAVI e MOSTRA “DELLAMORTE DELLAMORE: LO SGUARDO DI MIMMO CATTARINICH”

Sarà Michele Soavi, maestro del cinema thriller e horror italiano, storico co-regista di Dario Argento, di Joe D’Amato e di Terry Gilliam, l’ospite di eccezione del 12°FIPILI Horror Festival che inaugura venerdì 27 ottobre, alle ore 18.00 [Biblioteca del Portuale, via San Giovanni n.13 a Livorno], con la mostra fotografica “Dellamorte Dellamore: lo sguardo di Mimmo Cattarinich”.

L’esposizione, in anteprima internazionale e al festival in occasione dell’avvicinarsi del trentennale dell’uscita in sala del film “Dellamorte Dellamore” di Soavi [1994], presenta venti scatti inediti dal set provenienti dall’archivio personale del fotografo e regista Domenico Cattarinich curato dall’Associazione Culturale Mimmo Cattarinich [Biblioteca del Portuale, via San Giovanni n.13 a Livorno]. La giornata di inaugurazione prosegue alle ore 20.30 [Cinema Teatro 4 Mori] con il film ”Dellamorte Dellamore”, tratto dal romanzo di Tiziano Sclavi [padre di Dylan Dog], sulle vicende di Francesco Dellamorte – Rupert Everett – custode di un cimitero in cui i morti risorgono animati da istinti omicidi.

Mentre alle ore 21.45 [Cinema Teatro 4 Mori] Michele Soavi, che negli ultimi 30 anni ha curato la regia di pellicole cult come Deliria, La chiesa, Il Sangue dei vinti, Arrivederci Amore Ciao e considerato l’erede di Dario Argento, incontrerà il pubblico in sala in occasione del talk “Il futuro non è scritto”.

 –

 OMAGGIO A RUGGERO DEODATO

Il Festival quest’anno omaggia il maestro del cinema horror Ruggero Deodato, grande amico del festival scomparso lo scorso dicembre, con la proiezione di due tra i suoi film più famosi e controversi e una monografia. Martedì 24 ottobre, alle ore 21.00 [Cinema la Compagnia di Firenze, via Cavour n.50/R] sarà proiettato ”Ultimo Mondo Cannibale” primo titolo della Trilogia dei Cannibali diretta da Deodato nel 1977 e caposaldo del genere Cannibal Movie, sulle vicende dell’antropologo Rolf [Ivan Rassimov] e di un ricercatore petrolifero [Massimo Foschi] arrivati nella giungla di Mindanao alla ricerca di alcuni colleghi dei quali da tempo non hanno notizie. L’omaggio al regista proseguirà poi a Livorno sabato 28 ottobre dalle ore 22.00 con la presentazione della nuova monografia a lui dedicata dei Quaderni di cinema INLAND e, a seguire, con la proiezione del cult movie ”Cannibal Holocaust” [1980] film anticipatore dell’horror finto-documentario odierno, sulle vicende del Prof. Monroe antropologo impegnato in una spedizione di recupero di una troupe di documentaristi d’assalto scomparsi mesi prima nella foresta amazzonica mentre stavano girando un documentario sulle misteriose tribù indigene. Il film sarà proiettato nella versione integrale, per la prima volta in sala in 4k [Cinema Teatro 4 Mori, via Pietro Tacca n.16].

PROGRAMMA CINEMA

Arrivano dal Toronto International Film Festival, dal Sundance, dalla Mostra del Cinema di Venezia e dal Sitges gli oltre 60 titoli tra cortometraggi e lungometraggi del 12° FIPILI Horror Festival, in anteprima internazionale, europea e italiana, a tema horror declinato in tutti i suoi sottogeneri: dall’Horror Psicologico e il  Ghost Movie passando per il Cannibal Movie, fino ad arrivare alla Horror Comedy.

LUNGOMETRAGGI

Il Festival presenta anche quest’anno la consueta vetrina dedicata al cinema indipendente internazionale di genere, con film che arrivano da tutto il mondo: Canada, Stati Uniti, Italia, Portogallo e Russia.

Si parte venerdì 27 con “The Vourdalak” del regista Adrien Beau [ore 23.00, Cinema Teatro 4 Mori] adattamento in chiave horror di La famiglia del Vurdalak di Tolstoj. Sabato 28 le proiezioni dei lunghi inizieranno con il Cannibal movie “Cannibal Mukbang” di Aimee Kuge [ore 14.00, Sala Lem Palazzo del Portuale] sulle vicende di un nerd introverso catapultato pericolosamente nel folle mondo del mukbanging, e proseguono con la prima italiana di “Malum” di Anthony Di Blasi [ore 20.00, Cinema Teatro 4 Mori] dove una giovane agente di polizia cerca di scoprire la misteriosa connessione tra il suicidio di suo padre e un feroce culto. Il film sarà introdotto dal critico cinematografico Pier Maria Bocchi.

Una giornata ricca di film domenica 29 con la proiezione di “The activated man” regia di Nicholas Gyene  [ore 14.00, Sala Lem – Palazzo del Portuale] sulle strane visioni che il protagonista Ors Gabriel mentre cerca di affrontare il dolore e la perdita del suo migliore amico e dell’amato cane; le proiezioni si sposteranno poi al Cinema Teatro 4 Mori per il vincitore del GdA Director’s Award a Venezia “Humanist vampire seeking consenting suicidal person” della canadese Ariane Louis-Seize [ore 21:00] sull’amicizia tra la giovane vampira Sasha, troppo timida per uccidere e Paul, un ragazzo solitario con tendenze suicide che e’ disposto a sacrificare la sua vita per salvare quella della ragazza, a seguire sarà proiettato il thriller fantascientifico, prodotto da Steven Soderbergh, “Divinity” di Eddie Alcazar [ore 23.00] interpretato da un cast all stars che include Stephen Dorff, Bella Thorne e Scott Bakula, la trama segue due misteriosi fratelli che rapiscono un magnate durante la ricerca del siero dell’immortalità.

Lunedì 30 sarà proiettata la prima italiana “H.P. Lovecraft’s the old ones” dell’americano Chad Ferrin [ore 14.00, Sala Lem, Palazzo del Portuale] storia del capitano Russel Marsh che, negli anni ‘30, commise atti indicibili in nome dell’Ordine Esoterico di Dagon. Sarà un ospite d’eccezione a chiudere la giornata alle ore 21.30: l’attore e regista livornese Edoardo Gabbriellini presenterà il suo ultimo film “Holiday”, la difficile storia di Veronica, che a soli diciott’anni è stata accusata di aver ucciso la madre e il suo amante. Attraverso i suoi ricordi e quelli dell’amica Giada, riavvolgiamo il nastro di una storia che più avanza, più si fa ambigua. Il regista dialogherà con il pubblico in sala dopo la proiezione del film.

Martedì 31 ottobre, in occasione della giornata di Halloween, il Fipili Horror Festival propone una matinée ad alto tasso di sangue con la proiezione di “Unicorn wars”, dal genio di Alberto Vázquez, una favola moderna pacifista e politicamente scorretta dove gli orsetti del cuore devono sterminare gli unicorni perché rappresentano una minaccia alla loro sopravvivenza [ore 10.30, Cinema Teatro 4 Mori]; la giornata prosegue con la prima italiana di “Malditas” del regista spagnolo Carlos Marbán Torreshad sulle le vite di Amaia, Lidia, Argi, Beatriz, Elena e Marta apparentemente scollegate tra loro ma, in verità, intrecciate per mezzo di una bambola di nome Molly. Saranno i Manetti Bros [produttori del film] insieme allo sceneggiatore Emiliano Rubbi a presentare il film “La Guerra del Tiburtino III” di Luna Gualano, sugli strani avvenimenti che accadono dopo la caduta di un asteroide nel quartiere della periferia di Roma Tiburtino III: tutti gli abitanti succhiano batterie AA [ore 20.00, Cinema Teatro 4 Mori].

CORTOMETRAGGI

Sono 40 i cortometraggi arrivati da 7 Paesi [Iran, Russia, US, Polonia, India, Italia e Spagna] che concorreranno al “Premio FI PI LI Horror Festival”. Da segnalare “The Comeback” di Gabriele Toresani [martedì 31, dalle ore 16.00] e prodotto da Giada Mazzoleni [produttrice anche del documentario Dario Argento. Panico], tra gli internazionali il corto omaggio ai grandi maestri del cinema italiano “Giallo” del regista indiano Yogesh Chandekar. La giuria, composta dai giornalisti cinematografici Valentina d’Amico [movieplayer.it] e Filippo Mazzarella [Ciak, Film Tv], dalla truccatrice cinematografica Dalia Colli, dal dissacrante critico cinematografico del web Federico Frusciante e capitanata dai registi e produttori Manetti Bros, assegnerà il premio riservato ai corti di massimo 11 min, alle seguenti categorie: Horror e fantascienza, Thriller e Noir, e Weird. A decretare il miglior corto per la categoria Internazionale saranno invece il gruppo di registi e produttori indipendenti “I Licaoni” e i critici cinematografici Fabio Canessa e Francesca Lenzi. Inoltre per il secondo anno il premio speciale “Horror of the web” verrà decretato da una giuria composta da dieci giurati selezionati tra blog, gruppi social e siti specializzati nel genere horror composta da: Horrordipendenza, Horror Italia 24, Ore d’orrore, Non aprite questo blog, Film horror che passione, Horror Obsessed, Horror Italy, La mia vita è un horror, Ingenere Cinema e Horror Vacui.

Tra i cortometraggi italiani fuori concorso saranno proiettati: “Fishman” regia di Raffaele Rossi e Nicolas Spatarella [28 ottobre, ore 17.30], la prima italiana di “Sacra Victima” regia di Danilo Greco [29 ottobre, ore 17.30] e “The Witches” regia di Elia Rosa, Erica Andreose e Paolo Borgato [31 ottobre, ore 17.30]. I corti fuori concorso saranno ad ingresso gratuito [Sala Lem, Palazzo dei Portuale – Piazza del Pamiglione, n.1]

MARATONA DI HALLOWEEN

Il FIPILI Horror Festival saluta il suo pubblico con la tradizionale maratona di Halloween Dal tramonto all’alba con Federico Frusciante”, martedì 31 ottobre dalle 22.30 [Cinema Teatro 4 Mori, via], attesissimo evento di chiusura del festival, che animerà la notte più terrificante dell’anno a colpi di film. In programma tre titoli – due dei quali verranno svelati la sera stessa – tra i più significativi del panorama del cinema horror internazionale degli ultimi cinquanta anni, selezionati e introdotti dal “critico del web” Federico Frusciante. Si parte con “The Wicker Man” di Robin Hardy [1973] nella versione restaurata a cura di Canal+, per scoprire gli altri due titoli della maratona, non resta che partecipare!

INCONTRI TEMATICI

LA PAURA NELLA COMMEDIA ITALIANA, CONVERSAZIONE CON EDOARDO LEO

L’attore e regista Edoardo Leo sarà il protagonista della conversazione sulla paura, lunedì 30 ottobre alle ore 20.00, presso il Cinema Teatro 4 Mori [Via Pietro Tacca n.16]. Leo in vista dell’uscita cinematografica del suo ultimo film da regista “Non sono quello che sono” [in sala per Vision, primavera 2024], adattamento contemporaneo dell’Otello sui mali della modernità come la ‘paura dell’altro’, la violenza, il maschilismo e il femminicidio, incontrerà il pubblico del FIPILI Horror Festival per parlare della paura, tra cinema e attualità.

LA MUSICA NEL CINEMA HORROR

Quanto la musica influisce sul crescendo della paura in un film? Che rapporto esiste tra il musicista e la paura? Come si crea una colonna sonora per un film? Sono questi alcuni degli interrogativi a cui il festival cercherà di dare delle risposte con il cantautore e musicista Francesco Motta, durante l’attesissimo incontro Del tempo che passa la Paura, che si terrà sabato 28 alle ore 18.30 [Cinema Teatro 4 Mori, via Pietro Tacca n.16]. Durante l’incontro Motta – in uscita con il suo nuovo disco il 27 ottobre – che in passato ha curato la colonna sonora dell’horror movie Letto n.6 della regista Milena Cocozza prodotto dai Manetti Bros e sta lavorando a due colonne sonore per film italiani di prossima uscita, dialogherà con il giornalista Davide Agazzi [Rolling Stone Italia].

LETTERATURA

PREMIO LETTERARIO “LA PAURA FA 90 RIGHE”

Non solo cinema al FiPiLi ma anche tanta letteratura di genere da sempre protagonista della programmazione del festival. Torna infatti anche quest’anno l’appuntamento con “La paura fa 90…righe”, domenica 29 alle ore 16.30 [Sala Lem, Palazzo dei Portuale – Piazza del Pamiglione, n.1], il concorso nazionale di racconti inediti brevi, di massimo 90 righe, sul tema della paura declinata in tutte le sue sfumature. Dei 10 finalisti selezionati tra gli oltre 130 racconti arrivati da tutta Italia quest’anno, solo 3 si contenderanno a colpi di penna il premio letterario decretato dalla giuria composta dallo scrittore ed ex Commissario Capo di Polizia Marco De Franchi [La condanna dei viventi, Il giorno Rubato, La Carne e il Sangue], la direttrice del festival letterario “LeggerMente” Cecilia Caleo, la giornalista de Il Tirreno Francesca Lenzi e dallo scrittore Michele Cecchini [Un Morso all’improvviso, Il Cielo per Ultimo, E questo è niente].

INCONTRI LETTERARI

Gli appassionati di cronaca nera non possono mancare all’appuntamento di domenica 29 ottobre, alle ore 18.30 [Cinema Teatro 4 Mori, via Pietro Tacca n.16], per l’incontro “Il volto del male” con il giornalista e scrittore Stefano Nazzi al festival per parlare dei mostri della cronaca italiana degli ultimi 40 anni. Nazi, protagonista e curatore del podcast crime tra i più ascoltati in Italia Indagini [su Il Post], racconterà anche alcuni tra i crimini più efferati tratti dal suo ultimo libro Il Volto Del Male [edito da Mondadori collana Strade Blu].

Si parlerà invece di fumetto nell’incontro “La figura del Mostro nel fumetto”, con lo scrittore Emiliano Pagani e il fumettista Daniele Caluri, suo storico collaboratore nella coppia dei “Paguri” nel mensile di satira Il Vernacoliere, lunedì 30 ottobre, alle ore 18.00 [Sala Lem, Palazzo del Portuale – Piazza del Pamiglione, n.1]. Collaboratori per la Sergio Bonelli Editore a diversi numeri di Martin Mystere e Dylan Dog, i due Paguri hanno trattato – in coppia e individualmente – la figura del mostro nelle loro opere, in modo diretto ma anche umoristico e satirico.

FIPILI KIDS – LABORATORI PER BAMBINI E RAGAZZI

Lunedì 30 ottobre, presso la Biblioteca del Portuale [Sala Lem, Piazza del Pamiglione, n.1] il FIPILI Horror Festival inaugura la nuova sezione FIPILI Kids, pensata appositamente per i più piccoli. Si parte la mattina alle ore 10.30 con il laboratorio “Disegna il tuo mostro – Itinera”, aperto agli allievi delle scuole medie della città di Livorno [previa prenotazione dell’istituto al numero +39 349.8139527]. La giornata prosegue alle ore 16.30, con il laboratorio “mostruoso” “Roba da Mostri”, tenuto dal disegnatore e fumettista Emiliano Pagani, per bambini dai 7 ai 12 anni [ingresso gratuito, previa prenotazione al numero +39 349.8139527]. Pagani partendo dalla storia del suo libro Roba da Mostri [ed. Tunè], sulla rocambolesca avventura dell’orco Norbibaci che non riesce a spaventare più nessun bambino e decide quindi di escogitare nuovi modi per non finire nel Dimenticatoio, inviterà i bambini presenti a creare il Mostro più spaventoso che esista, aiutando i più piccoli a disegnare le proprie paure dandogli forma sulla carta, insegnando a superarle divertendosi.

EVENTI COLLATERALI

MOSTRE

Saranno tre le mostre tematiche presentate quest’anno dal 12° FIPILI Horror Festival il primo giorno di festival, venerdì 27 ottobre a partire dalle ore 18.00 presso la Sala delle Esposizioni Lem [Palazzo del Portuale – Piazza del Pamiglione, n.1]. Oltre alla prima internazionale della mostra fotografica “Dellamorte Dellamore: lo sguardo di Mimmo Cattarinich”, venti scatti inediti dal set del film, provenienti dall’archivio personale del fotografo e regista Domenico Cattarinich e curato dall’Associazione Culturale Mimmo Cattarinich, il festival inaugura l’esposizione “Once upon, always the death” del fumettista e illustratore Pietro Rotelli [Panini, Cosmic Horror Mag], una serie di 10 tavole che, in pochi fotogrammi come se fossero un’animazione, illustrano una microstoria di mostri che muoiono sempre male”.

Da non perdere la collettiva a scopo benefico “Noi Mostri”, 12 opere tra disegni e quadri, di altrettanti artisti invitati dal festival a dare una loro rielaborazione della figura del Mostro.

Al termine della manifestazione, le opere di Tommaso Eppesteingher, Valentina Restivo, Pietro Rotelli, Nicola Buttari, Ingap, Giulio Rotelli, Champa, Gedo, Matteo Galli, Nicola Perugini, Bruno Farinelli e Lapis, verranno messe all’asta online sul canale facebook del festival [https://www.facebook.com/fipilihorrorfestival/] e il ricavato sarà devoluto interamente all’associazione umanitaria italiana Emergency.

CINEMA A COLAZIONE

Domenica 29 ottobre, alle ore 10:30 [Cinema Teatro 4 Mori, via Pietro Tacca n.16] il festival ospiterà un appuntamento di “Cinema a colazione”, rassegna di cinema organizzata dallo stesso FIPILI, Circolo del Cinema Kinoglaz, Centro Studi Commedia all’Italiana, Università 50&più. Sarà il critico cinematografico e giornalista Claudio Bartolini [Film Tv] a introdurre la proiezione del classico “La Notte dei morti viventi” di George Romero [Lingua originale sottotitolato in italiano]. Come da tradizione, prima della proiezione sarà servita la colazione nel foyer del cinema. Biglietto e colazione [cornetto e caffè] 8 euro. Prenotazione obbligatoria al link https://shop.kinoglaz.info/prodotti

 –

ENJOY THE CITY

TOUR: MISTERI IN FORTEZZA E BATTELLO IN NOIR

In occasione del FiPiLi Horror Festival due tour speciali per scoprire la città di Livorno sotto una luce diversa.

In collaborazione con l’associazione Guide Labroniche venerdì 27 ottobre alle ore 21:30 “Misteri in fortezza” un ghost tour tra storie e leggende del fortilizio mediceo, l’edificio più antico della nostra città, accompagnati dalla guida turistica Fabrizio Ottone, e ancora martedì 31 ottobre alle ore 17:30, salperà dai sotterranei della cinquecentesca Fortezza Vecchia di Livorno il “Battello in noir” per un tour tra i canali medicei, alla scoperta dei luoghi più misteriosi della città. I partecipanti saranno guidati attraverso i “fossi” da un insolito Caronte, tra cenni storici e racconti spaventosi. Per maggiori informazioni e acquisto biglietti online:

Per “Misteri in fortezza” sul sito:  www.livornotour.it

Per “Battello in noir” sul sito: www.tourinbattello.livorno.it . È possibile acquistare il biglietto anche direttamente all’imbarco.

EAT, SHOP AND SLEEP

La città di Livorno durante le giornate del festival si “veste d’orrore” grazie alle iniziative delle associazioni di categoria, ai ristoranti e alle strutture ricettive convenzionate con la manifestazione.

Per gustare la tradizione culinaria locale e non solo, condita da un tocco di paura, La Pina d’oro, Yacht Club Livorno, Cascarà Urban Restaurant, Fiaschetteria da Pilade, Coffee Square 33, Guglie Enoteca Ristorante, Il Ventaglio, Bad Elf Pub e Bar 4 Mori, propongono tutti un menù o piatti a “tema orrorifico”; mentre sarà possibile alloggiare in suggestive location, negli alberghi e nelle strutture ricettive in convenzione con il festival, come: l’Hotel Granduca, Hotel Ariston, Hotel Stazione, Hotel Amico Fritz, Dogana D’Acqua Rooms & Art e nei B&B a tema L’Ora delle streghe e MadameLeBon.

Il 31 ottobre in occasione di Halloween la neo costituita associazione di negozianti “Garibaldi Passion street” organizza, in collaborazione con il festival, “Trick or treat in Garibaldi passion street – dolcetto o scherzetto in via Garibaldi”: negozianti in maschera aperti in passeggiata dalle 16:00 fino a mezzanotte con dolcetti, animazioni e spettacoli “da paura”.

InGenere Cinema

x

Check Also

Ghostbusters: Minaccia Glaciale – Il nuovo poster italiano!

Ghostbusters: Minaccia Glaciale, diretto da Gil Kenan con Paul Rudd, Carrie Coon, ...