Home / Recensioni / In sala / I MERCENARI 4 – EXPENDABLES di Scott Waugh

I MERCENARI 4 – EXPENDABLES di Scott Waugh

Duri a morire. Sono passati quasi dieci anni dall’ultima volta che abbiamo visto i Mercenari all’opera e il gruppo originario, formato da Barney Ross [Sylvester Stallone], Lee Christmas [Jason Statham], Gunner Jensen [Dolph Lundgren] e Toll Road [Randy Couture], non sembra intenzionato a mollare la presa, nonostante l’inevitabile avanzare dell’età. Molte cose sono cambiate durante questo lasso di tempo: il compagno d’armi Hale Caesar [Terry Crews] non fa più parte del gruppo e neanche le giovani reclute dell’ultima avventura. Al loro posto, troviamo Easy Day [Curtis “50 Cent” Jackson] e Galan [Jacob Scipio], figlio dell’ex membro Galgo [Antonio Banderas ne I mercenari 3].

Questa volta, i “Sacrificabili” sono chiamati a sventare i piani del mercenario Suarto Rahmat [Iko Uwais], intenzionato a rubare una testata nucleare in Libia per conto del misterioso Ocelot. Durante l’operazione, però, gli Expendables ricevono una violenta batosta dal nemico, che riesce a fuggire con la pericolosa refurtiva. Onde evitare lo scoppio di una Terza Guerra Mondiale, l’agente della CIA Marsh [Andy García] assolda il gruppo per rintracciare nuovamente Rahmat e l’arma rubata, ma esonera Christmas dall’incarico per aver compromesso l’esito della missione precedente, sostituendolo con l’agente Gina [Megan Fox], guarda caso ex fidanzata del mercenario. Ostinato a non voler abbandonare i propri compagni, Lee Christmas decide di inseguirli in segreto per potergli dare manforte nel momento del bisogno.

Se il tempo ha portato ad un cambio della guardia, pochi mutamenti hanno invece contraddistinto Barney Ross, ma soprattutto Lee Christmas, interpretato nuovamente da un Jason Statham sempre in gran forma. Chi sembra risentire di più dell’età, sono Toll Road, particolarmente logorroico sul suo passato da wrestler [che condivide con il suo interprete, Randy Couture], e Gunner, cecchino ormai costretto a portare un paio d’occhiali da vista. Fra le nuove reclute, risulta curioso l’ingresso di 50 Cent come Easy Day, in sostituzione del personaggio di Hale Caesar [abbandonato da Terry Crews per divergenze con il produttore Avi Lerner], ruolo inizialmente offerto proprio all’attore-rapper nel primo I mercenari – The Expendables. Jacob Scipio, nella parte di Galan, imita spudoratamente il padre fittizio Antonio Banderas, riproponendone la parlantina, l’accento ispanico e le movenze. Megan Fox sembra invece convinta di dover sfilare su una passerella invece che combattere in un campo di battaglia, mentre Levy Tran [nel ruolo di Lash] è ridotta a poco più di una muta comparsa. Chi ne esce meglio fra tutti è il simpatico Tony Jaa nel ruolo di Decha, esperto in Muay Thai ritiratosi ad una vita pacifica e indeciso se tornare in azione. E poi c’è Andy García, che per darsi un tono porta quasi sempre uno stecchino in bocca.

Fra un’esplosione e l’altra, I mercenari 4 – Expendables tenta di offrire al pubblico una storia più articolata, probabilmente per differenziarsi dalle precedenti avventure, prevedibili e lineari. Se gli scontri passati erano più che altro questioni personali da risolvere, con dei villain più affermati e tradizionali [Jean-Claude Van Damme e Mel Gibson], questa volta l’avversario principale è pressoché invisibile e il lavoro sporco è affidato ad un giovane tirapiedi, interpretato da un meno carismatico, ma pur sempre professionale, Iko Uwais.

Tutto ciò va in malora quando si ha un’evidente scarsezza di budget a disposizione, dimostrata dall’utilizzo di carenti effetti visivi [con un green screen evidentissimo] e di location limitate, con l’azione che si svolge perlopiù su una nave cargo. Se aggiungiamo anche un pessimo montaggio, che non tiene conto del giusto lasso di tempo fra l’attacco preliminare di Rahmat [in Libia, per l’appunto] e la vita quotidiana dei Mercenari [negli Stati Uniti] prima di iniziare la missione, la frittata è fatta.

Scott Waugh [Need for Speed] confeziona, involontariamente o meno e superando i suoi predecessori [Simon West, Patrick Hughes e lo stesso Sylvester Stallone], un B-movie per eccellenza, in memoria dei vecchi anni ’80 caratterizzati dalle produzioni a basso budget della Cannon. Solo i nostalgici di quel tipo di cinema potranno apprezzare questo quarto capitolo.

Luca Pernisco

I MERCENARI 4 – EXPENDABLES

Regia: Scott Waugh

Con: Jason Statham, Sylvester Stallone, Andy García, Curtis “50 Cent” Jackson, Megan Fox, Dolph Lundgren, Tony Jaa, Randy Couture, Iko Uwais, Jacob Scipio, Levy Tran

Uscita in Italia: giovedì 21 settembre 2023

Sceneggiatura: Kurt Wimmer, Tad Daggerhart, Max Adams

Produzione: Millennium Media, Nu Boyana Studios, Templeton Media, Grobman Films, Media Capital Technologies

Distribuzione: Vértice360

Anno: 2023

Durata: 104’

InGenere Cinema

x

Check Also

Horror News [14-20 aprile 2024]

THE DEVIL’S BATH: IL NUOVO HORROR DEI MAESTRI DEL TERRORE AUSTRIACI FRANZ ...