Home / Recensioni / In sala / ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI di David Yates

ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI di David Yates

animali-fantastici1Chi è così pazzo da poter vendere una gallina dalle uova d’oro? Risposta: George Lucas.

Scherzi a parte, ci sono compagnie cinematografiche che fanno ben altri calcoli, tenendosi strette le loro grosse fonti di guadagno, anche perché i loro investimenti vanno oltre la semplice produzione di una pellicola. Devono badare al merchandising, alle ridistribuzioni in home video e anche al mantenimento di grossi parchi divertimenti [e in questo la Disney ne è campione indiscusso]. Una di queste è la Warner Bros., che dall’inizio degli anni 2000 ha puntato su un fenomeno letterario che ha conquistato milioni di bambini, adolescenti e anche adulti in tutto il mondo: Harry Potter, un nome che si è aggiunto nell’immaginario contemporaneo insieme a quello di Luke Skywalker [Guerre stellari] e Frodo Baggins [Il signore degli anelli].

Nel 2001 il primo film, Harry Potter e la pietra filosofale, ha fatto sognare nuovamente gli stessi bambini, adolescenti e adulti nelle sale cinematografiche, facendoli affezionare al trio in carne ed ossa di Harry [Daniel Radcliffe], Hermione Granger [Emma Watson] e Ron Weasley [Rupert Grint] per i successivi dieci anni delle loro vite, fino alla conclusione definitiva [forse] delle loro avventure con Harry Potter e i doni della morte, diviso in due film. Cinque anni più tardi, la Warner è pronta a puntare nuovamente sullo stesso universo, attuando però una mossa azzardata: niente Harry Potter.

animali-fantastici2Stesso mondo, stessa magia… ma tutto senza di lui. Un prequel/spin-off che segna il debutto come sceneggiatrice della stessa J. K.  Rowling, autrice dei romanzi, ambientandolo settant’anni prima degli episodi del giovane mago e abbandonando il suolo di Hogwarts, ma soprattutto quello britannico, preferendolo a una New York noir degli anni ’20.

A prendere il testimone del mago occhialuto è Newt Scamander [Eddie Redmayne], un giovane Noè intento a salvaguardare le specie animali più improbabili del mondo magico con la sua apparentemente innocua valigia, sorta di arca dove li trasporta e li accudisce. Dopo l’arrivo su suolo americano, alcuni degli animali di Scamander si liberano accidentalmente, scatenando confusione per le vie di New York. Durante la sua ricerca per riacchiapparli, il magizoologo si ritroverà suo malgrado nel bel mezzo di un tumulto che determinerà la convivenza fra maghi e non.

animali-fantastici3Si è scelto quindi di ribaltare tutto. Non c’è più un giovanissimo studente preso dagli insegnamenti su pozioni e incantesimi in una scuola, ma un adulto un po’ svampito che si ritrova a sua volta ad illuminare un incredulo babbano [o No-Mag, come vengono soprannominati in territorio americano, cioè un non mago], Jacob Kowalski [Dan Fogler], sulla fauna del mondo dei maghi.

La saga di Harry Potter ha pochi precedenti: per dieci anni si è assistito all’avvicinarsi di un fanciullo ad un universo incantato e stravagante, fino alla sua difficile crescita avvolta da eventi e misteri sempre più sinistri. E il pubblico è cresciuto con lui, affezionandosi quasi come a un parente e allarmandosi per la sua incolumità.

animali-fantastici4Ora è Scamander ad avere il compito di stabilire questo imprinting con gli spettatori, purtroppo riuscendoci con limitato successo: Scamander appare distaccato e sfuggente, mentre alcuni dei personaggi principali risultano altrettanto poco delineati, come l’ex auror Tina Goldstein [Katherine Waterston], impacciata e a tratti incapace. Ironicamente si riesce a legare di più col babbano Kowalski, forse proprio per via della sua natura del tutto estranea al fantastico e alle sue divertenti e spontanee reazioni.

animali-fantastici5Ciò nonostante, si assiste ad un prodotto decoroso, in quanto il punto di forza del film è proprio la ricostruzione d’epoca per un’avventura interessante che cerca di distanziarsi da quanto già visto in passato, con la sola colpa di aver gettato su Newt Scamander una sorta di ombra di tanto in tanto, un fantasma di cui lui è totalmente estraneo, ossia proprio Harry Potter, riproponendolo tramite il tema di John Williams svariate volte. Un errore che impedisce al nuovo personaggio di camminare liberamente con le proprie gambe. In definitiva, come accennato all’inizio, la Warner ha provveduto a fare i dovuti calcoli per proteggere il proprio investimento, giocando così un asso nella manica, un colpo di scena di poca durata ma costato sicuramente svariati milioni di dollari, assicurando così l’interesse da parte del pubblico nel vedere un sequel il prima possibile.

Luca Pernisco

ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI

2.5 Teschi

Regia: David Yates

Con: Eddie Redmayne, Katherine Waterston, Dan Fogler, Colin Farrell, Jon Voight, Alison Sudol, Ezra Miller, Samantha Morton, Carmen Ejogo

Uscita sala in Italia: giovedì 17 novembre 2016

Sceneggiatura: J. K. Rowling

Produzione: Heyday Films

Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia

Anno: 2016

Durata: 133’

InGenere Cinema

x

Check Also

Andrea Guglielmino torna su SAMUEL STERN con IL QUINTO COMANDAMENTO

Andrea Guglielmino, critico, giornalista cinematografico, amico dell’Horror e di InGenereCinema.com, nonché scrittore ...