Home / Recensioni / Home Video / Midnight Factory: SOMNIA e THE NEON DEMON

Midnight Factory: SOMNIA e THE NEON DEMON

somnia-dvd-1Cody è un bambino speciale. Un giovanissimo organo che non riesce a trovare una famiglia affidataria che accetti di ospitare e di prendersi cura un un piccolo dotato di un “dono” tanto particolare.

Un potere particolare che il ragazzo non riesce ancora a domare: i suoi sogni diventano reali; riescono a materializzarsi durante il sonno, per poi scomparire appena aperti gli occhi.

E, come è ovvio che sia, le immagini che prendono corpo dalla sua fase REM posso essere tanto piacevoli e poetici come le enormi e colorate farfalle di cui  il bambino è un fine conoscitore, quanto terrificanti e pericolosi incubi. Il peggiore di tutti è una creatura che sembra perseguitare le notti del piccolo Cody: l’“Uomo Cancro”, una creatura che sembra un incrocio tra uno scheletro e un alieno di razza grigia, che più volte ha assimilato all’interno del suo esile corpo alcuni degli aspirati genitori affidatari dell’orfano.

somnia-dvd-2E’ quello che succederà anche a casa dei coniugi Hobson che, ancora ignari del dono del nuovo ospite, devono già gestire di per loro il trauma di aver perso loro figlio a causa di un tragico incidente domestico.

Niente da dire riguardo l’idea e l’immaginario poetico di partenza, che in potenziale dimostra di avere una luccicanza davvero affascinante. Peccato che il tutto inizi presto a mostrare delle grosse falle d’ingenuità: il bambino, pur di non addormentarsi, riesce a procurarsi e ad assumere nottetempo enormi dose di caffeina e ad assumerse senza nessun effetto indesiderato; i due coniugi, invece, trovatisi di fronte alle capacità magiche del figlio adottivo le accettano di buon grado con grande nonchalance, minando parzialmente alla riuscita della successiva svolta horror.

somnia-dvd-3Somnia riesce a sviluppare un appeal immaginifico e visivo che sa di Guillermo del Toro e delle parti più oniriche della saga di Insidious. Rimane, però, fino alla fine un horror che non morde e che viaggia un po’ appesantito dalle già citate ingenuità e da uno spiegone finale utile a mettere ordine, ma davvero troppo dettagliato e didattico.

Titolo comunque sopra la media degli horror di sala della scorsa annata cinematografica.

Il DVD a tiratura limitata di Midnight Factory si presenta, come da tradizione, con astuccio in cartonato e booklet curato da Nocturno, e raccoglie tra gli extra uno speciale sul filme  il trailer.

the-neon-demon-dvd1Sempre per Midnight Factory, con cover in cartonto e booklet [e con una sfilza di extra], arriva in DVD [ma è uscito anche in edizioni molto più ricercate e da collezionisti per la stessa Koch Media] l’ultimo film di Nicholas Windig RefnThe Neon Demon.

L’aspirante modella Jesse si trasferisce a Los Angeles in cerca di fortuna. La sua giovinezza e vitalità vengono fagocitate da un gruppo di donne ossessionate dalla sua bellezza e disposte ad usare ogni mezzo per impossessarsi di tutto ciò che ha.

Questa l’esile trama del nuovo capolavoro visionario e concettuale del regista di Valhalla Rising. Al centro c’è senza dubbio la bellezza ostentata e patinata delle passerelle e delle riviste di moda. Una mera apparenza estetica, vuota, specchiata, riflessa.

Non a caso il regista copre la stragrande maggioranza delle scene inquadrando l’azione riflessa sugli specchi: ogni personaggio di questo film è ossessionato dalla percezione di sé e della propria immagine riflessa. Ciò che siamo è ciò che appariamo, sembra ripetere a ogni taglio di montaggio, con ogni inquadratura o movimento di macchina.

the-neon-demon-dvd2Una visione solidissima e difficilmente equivocabile. Refn dimostra di padroneggiare il materiale che mette in scene alla perfezione e sin dalla prima inquadratura: Jesse è sgozzata e distesa su di un elegante divano di pelle bianco. Indossa un abito da sera e il suo make-up è quello aggressivo dei photoshoot di Vogue. Il sangue le scende dal collo ricoprendole il petto e le braccia. Giace inerme, illuminata dalle luci al neon e dal flash ossessivo del fotografo che scatta senza tregua con la sua macchina fotografica. La composizione simmetrica e per certi versi rigorosa, la natura macabra del soggetto e l’ostinata ed effimera sensualità di quell’immagine, suggerisce ciò che The Neon Demon espiciterà in seguito: un mondo capovolto visto attraverso lo specchio, abitato da personaggi di plastica che conservano solo il ricordo della loro umanità, abbandonata dall’altra parte dello specchio.

In questo mondo trova spazio il comportamento più riprovevole che essere umano possa operare, fatto d’invidia, morbosità, violenza, insensibilità, fino a scivolare addirittura nella necrofilia e nel cannibalismo. Nessuno dei personaggi raccontati da Refn si distingue da questo orizzonte depravato. Neppure la sua protagonista, Jesse, interpretata con grande efficacia da Elle Fanning, ne prende le distanze, anzi, si erige a divinità di questo mondo in quanto priva di ogni talento e capace soltanto di essere bella. Tutti la osservano con desiderio febbrile e vorrebbero quello che lei ha e mostra senza sforzo: una bellezza naturale, pura, acerba – vista la sua giovanissima età – e ancora priva di malizia. Capacità da mostrare davanti l’obiettivo del fotografo o durante la sfilata di un grande stilista. Nient’altro ha valore per questi “esseri” che curano il loro aspetto con maniacale operosità, mostrandosi meravigliose sotto la luce dei neon delle passarelle o dei servizi fotografici, celando, tuttavia la loro natura mostruosa e orrenda.

the-neon-demon-dvd3In questo senso, The Neon Demon, può essere considerato un horror, in quanto, sovvertendo l’estetica del mostro, propone donne splendide e attraenti, prive di qualsiasi umanità. Sono dei vampiri, dei mostri che si nutrono delle loro vittime e che utilizzano il sangue per fare il bagno o la doccia.

Nicholas Windig Refn dimostra ancora una volta, di essere un cineasta di razza, dalla visione lisergica e solida, capace di pellicole che appaiono provenire dal futuro. The Neon Demon, così come altre pellicole di questo autore, resisteranno al tempo, in quanto libere dal mero intrattenimento e dalla schiavitù del consenso immediato.

the-neon-demon-dvd4Il cinema avrebbe bisogno di cento, mille, diecimila NWR, al fine di restare ‘arte’ e di sopravvivere agli attachi di mediocrità di cui pare soffrire in questo sfortunato perido storico.

Fra gli extra del DVD: la puntata di Storytellers con focus su “Lo scandalo Nicolas Winding Refn”; Lo speciale/intervista La bellezza del demonio – Conversazione con Nicolas Winding Refn; la photogalley e i commenti audio al film del regista e di Elle Fanning

Luca Ruocco

Paolo Gaudio

SOMNIA

Voto film:

2.5 Teschi

Voto Blu-Ray: 

3disc copy

Regia: Mike Flanagan

Con: Kate Bosworth, Thomas Jane, Jacob Tremblay, Annabeth Ggish, Cristopher “Topher” Bousquet

Durata: 92’

Formato: 16:9 – 2.39:1

Lingua: Italiano 5.1 Dolby Digital; Italiano EAROUND; Italiano 5.1 DTS; Inglese 5.1 Dolby Digital

Distribuzione: Koch Media – Midnight Factory [www.midnightfactory.it]

Extra: Speciale “Somnia”; Trailer

THE NEON DEMON

Voto film:

3 Teschi

Voto Blu-Ray: 

4disc copy

Regia: Nicholas Winding Refn

Con: Elle Fanning, Jena Malone, Bella Heathcote, Keanu Reeves, Christina Hendricks

Durata: 114’

Formato: 16:9 – 2.35:1

Lingua: Italiano 5.1 Dolby Digital; Italiano 5.1 DTS; Inglese 5.1 Dolby Digital

Distribuzione: Koch Media – Midnight Factory [www.midnightfactory.it]

Extra: Storytellers “Lo scandalo Nicolas Winding Refn”; La bellezza del demonio – Conversazione con Nicolas Winding Refn; Photogalley; Commento audio del regista e di Elle Fanning

InGenere Cinema

x

Check Also

ROOM di James Thierrée

L’acrobata, attore, regista, musicista, ballerino James Thierrée torna a incantare il pubblico ...