Home / Recensioni / Animazione / MR PEABODY E SHERMAN di Rob Minkoff

MR PEABODY E SHERMAN di Rob Minkoff

LocandinaSe un bambino può prendersi cura di un cane, perché mai un cane non potrebbe prendersi cura, e crescere come fosse suo figlio, un bambino? È quello che è successo tra Mr Peabody e Sherman.

Tutto ha avuto inizio nel momento in cui Mr Peabody , il cane più intelligente del mondo, nonché uno tra i più importanti scienziati a livello mondiale, ha incontrato un neonato abbandonato in uno scatolone davanti all’immondizia, e ne ha chiesto l’adozione. Quel neonato, che ha chiamato Sherman, divenne a tutti gli effetti suo figlio,  e Mr Peabody si prese amorevolmente cura di lui. L’intelligenza di Mr Peabody è notevole, e dunque suo figlio non poteva essere di meno. Sherman è il primo della classe, e a scuola tutti lo considerano un piccolo genio, e tutti sono conquistati dalla sua dialettica. Inoltre, i suoi compagni di classe sono sbalorditi dai racconti che Sherman fa sui viaggi nel tempo che compie con suo padre, ma nessuno ha mai appurato se ciò sia vero.

mr-peabody-e-sherman-trailer-wpcf_400x225Avrà questo privilegio Penny, compagna di classe di Sherman, nonché sua rivale. Penny infatti è molto gelosa di Sherman, e non accetta che egli sia il primo della classe, così, durante la mensa scolastica, lo umilia in pubblico chiamandolo “cane”, suscitando la reazione di Sherman, che la morde. Da questo momento cominciano i guai: la temibile Miss Grunion, assistente sociale cinica e bigotta, vuole togliere Sherman dalla potestà genitoriale di Mr Peabody, e l’episodio scolastico è per lei la dimostrazione che Mr Peabody non sia un buon padre.

A Mr Peabody non rimane altro da fare che dimostrare di saper badare a suo figlio, e lo farà invitando a cena i genitori di Penny, ignari che la loro figli, in camera con Sherman, lo ha convinto ad azionare la macchina del tempo:, il ” Tornaindietro”, per effettuare un viaggio nel passato, scatenando una serie di eventi pericolosi, però, estremamente divertenti.

Mr Peabody foto 2Mr Peabody e Sherman è arrivato nelle sale italiane giovedì 13 marzo [compreso il Nuovo Cinema Aquila, qui gli orari di programmazione del film], e siamo certi che saprà conquistare gli spettatori più piccoli ma anche i più grandi, perché è un film d’animazione divertente e dinamico, grazie anche alla spontaneità che caratterizza i personaggi, peraltro ben definiti,  e allo sviluppo di una tematica, quella del legame padre-figlio, che viene portata avanti senza troppi moralismi. Azzeccate le musiche del film, compresa la dolce “Beautiful Boy” di John Lennon.

Mr Peabody e Sherman, prodotto dalla DreamWorks Animation, e distribuito anche in 3D dalla Twentieth Century Fox, per la regia di Rob Minkoff  [celebre per aver diretto film d’animazione di grande successo come Il re leone, 1994, Stuart Little, 1999], è dunque un piccolo gioiellino che trae la sua ispirazione dalla famosa serie tv Rocky & Bullwinkle [1959-1964], conosciuta anche come Rocky and his friends ma anche come The Bullwinkle Show, ideata e prodotta da Jay Ward con Bill Scott e illustrata da Alexander Anderson, che aveva come protagonisti lo scoiattolo Rocky e l’alce Bullwinkle.

MR. PEABODY & SHERMANBen scritta è la sceneggiatura, ad opera di Craig Wright, produttore e sceneggiatore di diverse serie tv, qui al suo primo lungometraggio da sceneggiatore.

L’abilità di Wright sta nell’aver saputo descrivere una storia non originale sapendole dare quel gusto di novità e ritmicità che non sono mai scontati, ricorrendo alla fantascienza e alla storia per mettere insieme una serie di avventure, poste l’una di seguito all’altra, per accompagnare lo spettatore e i protagonisti nei vari viaggio nel passato: si parte dalla prima spedizione in Francia, nel quale è in atto la Rivoluzione Francese, che ci permetterà di conoscere la Regina Maria Antonietta, alle prese con i dolci e incurante della grave condizione di povertà del suo popolo, al viaggio nell’antico Egitto, nel quale la sprovveduta Penny sta per sposare il re Tut, al viaggio a Firenze, dove incontreranno Leonardo da Vinci, alle prese con le sue macchine volanti e con una caprocciosa Monna Lisa, fino ad arrivare all’antica Troia [l’episodio più divertente], che ci porterà a conoscere i soldati greci, comandati dall’esilarante Agamennone.

Riuscirà Mr Peabody a dimostrare di essere un buon padre? E riuscirà Sherman a capire che a volte può essere molto rischioso disobbedire al proprio genitore? E ancora: riusciranno Penny e Sherman ad essere buoni amici? Non vi resta che scoprirlo andando a vederlo al cinema.

Intanto, vi segnaliamo la prima clip in italiano del film e l’intervista a Massimo Lopez che presta la voce a Mr Peabody.

Clip – The Talented Mr Peabody

Intanto Backstage Lopez

Gilda Signoretti

MR PEABODY E SHERMAN

3.5 Teschi

Regia: Rob Minkoff

Uscita in sala in Italia: giovedì 13 marzo 2014

Sceneggiatura: Craig Wright

Distribuzione: Twentieth Century Fox

Produzione: DreamWorks Animation

Anno: 2014

Durata: 92′

 

 

 

Gilda Signoretti

x

Check Also

THE STRANGERS: Capitolo 1 – Nuova data di uscita per il primo film della trilogia horror

Vertice 360 comunica che The Strangers: Capitolo 1 avrà una nuova data di ...