Home / Recensioni / In sala / NEED FOR SPEED di Scott Waugh

NEED FOR SPEED di Scott Waugh

needforspeed1La De Leon è la gara automobilistica clandestina più famosa della California. Si svolge su strada pubblica, e non su circuito, perciò gli invitati e il loro numero massimo devono essere valutati attentamente da Monarch [Michael Keaton], che ne è il creatore nonché Grande Fratello, che tutto osserva, e che commenta la corsa attimo per attimo.

L’uomo deve evitare che qualche folle arrivi a disturbare la gara o, peggio ancora, avverta la polizia prima del tempo, perciò la segretezza sul luogo è mantenuta fino a pochi giorni prima della competizione.

Chi vince la De Leon vince tutte le macchine dei partecipanti e i perdenti sono costretti a tornare a casa a piedi.

Tobey Marshalh [Aaron Paul] ha una piccola officina meccanica, egli è un asso al volante, è capace di portare delicatamente la macchina fino al suo limite massimo e forse anche di più.

needforspeed2Tobey è un genio e, come tutti i geni, ha da un lato chi lo venera in maniera maniacale e dall’altro chi lo odia perché, sostanzialmente, lo vede come un mito irraggiungibile.

Little Pete [Harrison Gilbertson] è tra quelli che stravedono per lui, soprattutto nelle piccole corse clandestine organizzate nel week end per alzare qualche soldo.

Dino Brewster [Dominic Cooper], invece, è  invidioso del talento di Tobey e tutti i soldi, il successo e la fama che le corse gli hanno dato non lo hanno reso certo migliore del suo acerrimo nemico. Neanche avergli soffiato la sua ex-ragazza Julia Maddon [Imogen Poots] gli ha permesso di appropriarsi della vita di Tobey.

E’ proprio Dino ad offrire a Tobey la possibilità di risollevare le sorti economiche della sua piccola officina meccanica offrendogli di mettere a punto una Mustang da due milioni di dollari, ma tutto questo non per carità, ma per aver l’occasione ancora una volta di umiliare Il giovane pilota.

needforspeed3Durante la vendita dell’auto Tobey ha il piacere di conoscere Anita [Dakota Johnson] che con il suo spiccato accento inglese da snob fa subito breccia nel suo cuore.

Le rivalità tra Tobey e Dino non si sono placate nel corso degli anni e quest’ultimo non perde occasione per punzecchiarlo con provocazioni, piccole umiliazioni e sfide, come quella dove gareggerà con lui e Pete mettendo in palio un’auto da svariati milioni di dollari.

Il povero Pete perde la vita in un tragico incidente e Dino non solo ne è stato in qualche modo la causa ma non si ferma nemmeno a prestare il primo soccorso al ragazzo.

La polizia accorsa sulla scena del crimine arresta Tobey accusandolo di aver in qualche modo causato l’incidente dell’amico. Una volta uscito di galera Tobey ha soltanto una parola che gli frulla per la testa. Vendetta!

needforspeed4Il film prende spunto dall’omonimo videogioco che ha letteralmente spopolato negli anni ’90 e come tutte le “operazioni nostalgia” cerca di acchiappare con un sol boccone più tipologie di pubblico e soprattutto diverse fasce d’età.

Per il resto Need for speed è una miscela di road movie e film su gare automobilistiche che, come primo paragone filmico non può che portare a Fast and furious che con il tempo ha costituito un vero e proprio franchise di qualità nettamente superiore a questo film.

Paolo Corridore

NEED FOR SPEED

2 Teschi

Regia: Scott Waugh

Con: Aaron Paul, Dominic Cooper, Imogen Poots, Michael Keaton, Dakota Johnson

Uscita in sala: giovedì 13 marzo 2014

Sceneggiatura: George Gatins

Produzione: Dreamworks Pictures, Leone film Group, Rai Cinema

Distribuzione: 01 distribution

Anno: 2014

Durata: 124′

InGenere Cinema

x

Check Also

Z VUOLE GIOCARE + SCHERZI MORTALI

I bambini, si sa, hanno molta fantasia. Una fantasia che talvolta li ...