Home / Recensioni / Home Video / EARTHFLIGHT – IL MONDO DALL’ALTO di John Downer

EARTHFLIGHT – IL MONDO DALL’ALTO di John Downer

Locandina Earthflight“Chi non ha mai sognato di volare come gli uccelli? Di spiegare le ali e volare nei cieli?”

È con questa domanda che si apre Earthflight, l’ultima fatica del documentarista John Downer, frutto di quattro anni di intenso lavoro. Earthflight è uno spettacolare documentario dedicato ai volatili, ma non si tratta di un documentario qualsiasi, perché è particolarmente prestigioso, e ciò per due motivi principali: innanzitutto per la presenza del team di professionisti e freelance, studiosi della natura e del regno animale, e poi per l’uso di particolari tecniche di ripresa utilizzate per catturare a distanza ravvicinata il volo degli stormi che viaggiano per i cieli dei continenti.

Tutto ebbe inizio nel momento in cui il francese Christian Moullec, appassionato di ornitologia, in possesso di alcune uova di oche bianche, una volta schiuse, se ne prese cura. Moullec si occupò delle oche come se fossero il loro padre, e proprio come un padre cominciò a stimolarle e a formarle, ad esempio insegnando loro l’arte del volo in formazione o a battere le zampe per rafforzare i muscoli, o di immergersi con loro in acqua per stimolarle a lisciarsi la pelle e produrre un particolare olio protettivo.

Earthflight foto 1Come lui altri componenti della squadra di lavoro, in altre parti del mondo, stanno portando avanti lo stesso esperimento di Moullec, ovvero dimostrare come si possa, seppur appartenendo a due specie diverse, trovare una sinergia tra gli uccelli e l’uomo, dalla quale scaturisce un profondo legame. Pensiamo al lavoro di coppia di Bon Bon e Felix Arenas, che in Amazzonia sono riusciti a comunicare con le ara, studiando a lungo e decodificando i loro suoni per poi riprodurli e attirarle alla loro barca, o all’americano Neil Rettig, che come Moullec ha adottato uno stormo di oche.

Earthflight foto 2È proprio a causa di questo rapporto “di sangue” che si è venuto a creare tra gli operatori e gli stessi uccelli che è stato possibile effettuare delle riprese a distanza ravvicinata agli stormi di uccelli, e questo tramite alianti e marchingegni senza motore a bordo dei quali vi erano gli operatori, che hanno volato fianco a fianco con gli uccelli.  Con Earthflight lo spettatore  viene condotto nei cieli di tutto il mondo, percorrendo attraverso le migrazioni di numerosi stormi, migliaia di chilometri, dal Nord America all’Africa, dall’Europa al Sud America, dall’Asia all’Australia, per un totale di oltre sei ore di riprese, racchiuse in un’edizione speciale contenente due dischi [DISCO 1: Nord America, Africa, Europa; DISCO 2: Sud America, Asia, Australia; Il Mondo dall’alto]e distribuito da Koch Media.

Earth foto 6Sarà sorprendente notare di quanta intelligenza siano dotati gli uccelli. prendiamo l’esempio del condor delle Ande, capace di percorrere anche 160 Km per la caccia, il quale, individuata una carcassa, aspetta che altri suoi simili la mangino per accertarsi che sia commestibile, per poi scendere in picchiata e avere la meglio sul lauto pasto; o i colibrì, che si nutrono del nettare dei fiori e che hanno la straordinaria capacità di ricordarsi, a distanza di tempo, la posizione esatta del fiore e tornarvi esattamente nel momento in cui il fiore riproduce il nettare; o ancora i pellicani, che prendono esempio dai delfini per decidere quando tuffarsi e catturare i pesci, imparando dai delfini che più il pesce è in profondità e maggiore è l’altezza dalla quale alzarsi per tuffarsi.

Earth foto 4C’è tanto da imparare sul mondo degli uccelli [sule, falchi pescatori, aquile reali, ara, oche delle nevi, piccioni e rondini], e Earthflight ne dà la possibilità, riuscendo a meravigliarci continuamente, e non solo per la straordinaria intelligenza delle specie di uccelli protagonisti del film, ma per la sensibilità che li contraddistingue, come pure l’amore e la fedeltà per il proprio compagno o compagna, come mostrano i maschi delle cicogne, che attendono il ritorno della loro metà dopo otto mesi di lontananza, e la femmina, al suo ritorno, ricorda esattamente la posizione del suo nido.

Gilda Signoretti

EARTHFLIGHT – IL MONDO DALL’ALTO

Voto film

4 Teschi

Voto DVD

4disc copy

Regia: John Downer

Durata: 320′

Audio: Italiano, Inglese 2.0 Dolby Digital

Formato: 16:9  1.78:1

Distribuzione: Koch Media [www.kochmedia.com]

Extra: Photogallery

InGenere Cinema

x

Check Also

LA FIERA DELLE ILLUSIONI – NIGHTMARE ALLEY di Guillermo del Toro

Guillermo del Toro torna al cinema con La fiera delle illusioni – ...