Home / Recensioni / Home Video / BORDELLO OF BLOOD e ILSA – LA TIGRE DEL SESSO

BORDELLO OF BLOOD e ILSA – LA TIGRE DEL SESSO

bordelloofblood1Una grande e isolata agenzia funebre americana è, in realtà, solo una macabra copertura per una casa d’appuntamenti davvero sui generis…

Entrarci non è facile: oltre ad una parola d’ordine a tema con l’ambiente, bisogna accomodarsi supini all’interno di una bara, per poi affidarsi alle mani del laido custode, e svicolare su un binario secondario, sfuggendo alla fiamme del forno crematorio.

Una volta giunti nel sotterraneo, la compagnia di suadenti fanciulle seminude distrae i clienti di ogni età dalla vera natura degli affari che si consumano fra quelle mura.

Sotto l’accorata guida di una maîtresse che pretende di poter assaggiare uno per uno ogni visitatore della sua casa, infatti, si muove un’orda di vampirone assetate di sangue!

Dopo che una coppia di giovani spiantati [di cui uno pochi minuti prima aveva piantato un freccetta in un testicolo all’altro, tanto per passare il tempo] scompare tra le voluttuose spire delle succhiasangue, la sorella di uno di loro inizia ad indagare sulla scomparsa, aiutata da un detective privato non proprio d’eccezione!

bordelloofblood3

Film horror di target adolescenziale, risalente ai tardi anni ’90,  Bordello of Blood [Il piacere del sangue] trae spunto da quei ludici e spensierati prodotti televisivi raccolti sotto al marchio di Tales from the Crypt, e proprio a questi direttamente si collega, riportando ancora in vita quella salma piena di macabro sense of black humour di nome Zio Tibia!

bordelloofblood2Nell’incipit breve e a tema con cui tutto ha inizio, si racconta in maniera avventurosa e leggendaria  la resurrezione della protagonista negativa del film: nientemeno che Lilith, la madre di tutti i vampiri, che ritorna, poi, nel lungo vero e proprio, nel ruolo della tenutaria del bordello [in sanguinaria combutta con  il proprietario dell’agenzia di pompe funebri, di un crudele nano, di un predicatore cattolico corrotto e di un mezzo-vampiro che ha il compito di procacciare nuovi clienti ogni sera].

Come ci si può aspettare da un titolo come questo, la trama non brilla per particolari evoluzioni narrative e diventa presto un pretesto per mostrare le rotondità svestite delle vampire-prostitute e qualche siparietto horror-grottesco! Nessun problema, visto che Bordello of blood è proprio un film da visionare con spensieratezza, per ammazzare il tempo, e il suo compito lo svolge degnamente.

Il film è distribuito dalla PulpVideo di CG Home Video, in un’edizione scarna di extra.

latigredelsesso1Altro discorso va fatto per Ilsa – La tigre del sesso, terzo capitolo della trilogia nazisploitation che già nel titolo racchiude una perfetta sinossi dell’interno film.

La storia non si discosta molto da quelle dei capitoli precedenti, anzi, se possibile, qui risulta ancora più palese il tentativo di mettere in piedi uno script fittizio, utile solo a cerare di intervallare le prodezze sessuali della maggiorata gerarca teutonica, ora di stanza in Siberia, con materiale di altro genere [possibilmente scene di violenza fisica o psicologica].

Ilsa – La tigre del sesso si concretizza in una struttura monocorde, che vede l’alternarsi di scene in cui Ilsa comanda il suo spietato gruppo per portare avanti, in questo caso, le ricerche su un particolare computer che possa individuare le paure di un individuo, per poi sfruttarle a proprio piacimento, a scene in cui Ilsa [improvvisando un balletto-spogliarello, facendosi prima rimirare in doccia, o cavalcando i topless una delle sue guardie] si concede nottate di piacere, scegliendo di volta in volta due “volontari” dalla sua truppa di  brutti ceffi. Per non sprecare tempo e pellicola, però,  Lafleur pensa bene di impiegare i soldati esclusi dagli incontri di letto, su altri ring erotici, in sauna, insieme a due soldatesse che non vogliono essere da meno della loro leader, e un ulteriore gruppo di comprimari, all’interno di un bordello video-sorvegliato dalla stessa Ilsa.

latigredelsesso2Questo fino a quando non entra in campo Yakurin, uomo di polso e grande odiatore di Stalin, che sembra in grado di saper resistere alle torture dei nazi, alla macchina computerizzata e all’avvenente torturatrice che più di una volta gli si avviluppa addosso completamente nuda.

A proposito… oltre all’evidente sesso, una tigre nel campo di sterminio c’è davvero, ed è usata dai torturatori come arma vivente contro i carcerati!

Il DVD è assolutamente primo vi extra, ed è consigliato esclusivamente a chi può trovar particolar piacere nel nazisploitation!

Luca Ruocco

BORDELLO OF BLOOD

Voto film

3 Teschi

Voto DVD

3disc copy

Regia: Gilbert Adler

Con: Dennis Miller, Erika Eleniak, Angie Everhart

Durata: 82′

Audio: Italiano, Inglese, Tedesco Digital 5.1; Italiano 2.0

Formato: 16:9 – 1.78:1

Distribuzione: CG Home Video – PulpVideo [www.cghv.it]

Extra: Trailer cinematografico; Still gallery

ILSA – LA TIGRE DEL SESSO

Voto film

2 Teschi

Voto DVD

3disc copy

Regia: Jean Lafleur

Con: Dyanne Thorne, Michel-René Labelle, Gilbert Beaumont, Jaen-Guy Latour

Durata: 90′

Audio: Inglese 2.0

Formato: 4:3 – 1.66:1

Distribuzione: CG Home Video – PulpVideo [www.cghv.it]

Extra: /

InGenere Cinema

x

Check Also

HAROLD RAMIS – MIO PADRE L’ACCHIAPPAFANTASMI di Violet Ramis Stiel

Amici di InGenereCinema.com, se anche voi amate quanto il sottoscritto il dottor ...