Home / Recensioni / Festival / Fantafestival 2013 / TULPA: I commenti a caldo di FEDERICO ZAMPAGLIONE

TULPA: I commenti a caldo di FEDERICO ZAMPAGLIONE

procontro1Se ne è parlato tanto. Se ne parla tanto. E tanto se ne continuerà a parlare, nel bene o nel male.

Se con Shadow, l’ingresso nel Genere di Federico Zampaglione aveva già creato delle spaventose fratture all’interno del pubblico di appassionati, con il suo terzo film, Tulpa, giallo all’italiana fuori tempo massimo, dissotterrato dalla tomba con l’esagitata voglia di rimarcarne pregi e difetti, il regista romano continua a far parlare di sé e delle sue opere filmiche. Nel bene e nel male. Con amore e con odio.

Dopo averlo ospitato al XXXII Fantafestival, proiettando Tulpa come anteprima di chiusura dell’evento, lo abbiamo incontrato a poco più di una settimana dall’uscita in sala, per raccogliere qualche feedback fresco fresco…

federicozampaglionefotodanielecruciani_1fb126f43afe8ecab2723dcf33b79e3b[Luca Ruocco]: Finalmente “Tulpa”… Un’ottima accoglienza con grande affluenza di pubblico all’anteprima al Fantafestival…

[Federico Zampaglione]: Un vero delirio , una serata folle e divertente .  Non vedevo tanta gente al Fantafestival da un decennio .

[LR]: E due giorni dopo, l’uscita in sala. Commenti a caldo? 

[FZ]: Hai detto la parola giusta : “caldo”. Tulpa è uscito nel weekend più’ caldo dell’anno, fino ad ora . Tutti i film hanno sofferto da morire, ma stiamo tenendo bene, malgrado le poche sale. La media a copia è triplicata .

[LR]: Nonostante il fatto che di “Tulpa” si sia parlato [e a volte stra-parlato] su magazine, webzine, portali web, blog e forum per circa due anni, l’affluenza in sala non è stata grandiosa… Come spieghi questa cosa?

[FZ]: Il periodo dell’anno. L’estate in Italia non è stagione da folle in sala. Devo dire che però’ il trend è assolutamente in ripresa e pur avendo meno sale la gente ci sta andando. Andremo  avanti per la terza settimana che per un film indipendente… E’ più o meno un miracolo! Inoltre a livello di percezione generale Tulpa è un titolo che ormai conoscono tutti e questo è un fattore di enorme valore. Sai quanti film vengono fatti che nessuno ha mai sentito nominare? Milioni!

[LR]: Nonostante tutto, “Tulpa”, come e più di “Shadow”, rimane un film che ha diviso gli animi e i gusti di critici e appassionati…

[FZ]: Il che è’ ottimo! Nella mia vita artistica ho sempre creato enormi spaccature e quando accade la cosa mi esalta  e mi diverte. Raccolgo da sempre le recensioni più livorose [non quelle negative ma costruttive]

di dischi e film  e poi le leggiamo con un gruppo di amici cazzari  e un paio di buone bottiglie di Vodka . E’ da pisciarsi sotto, giuro! C’è chi mi ama e chi ama odiarmi, però alla fine si tende a parlare tantissimo di me, sono un personaggio che non passa quasi  mai inosservato ed è la mia migliore qualità.

zampaglione_set_2[LR]: E notizia fresca vuole che tu sia stato contattato per dirigere due film in Inghilterra… E’ tutto vero? Cosa si sa, ad oggi, a riguardo?

[FZ]: Non solo ho questa offerta [tramite il mio agente UK Julian Richards ,  che ha trovato due finanziatori USA per uno slasher ed un hounted house in UK], ma anche Placido vuole produrmi un film come ha detto pubblicamente al Fantafestival, inoltre ho avuto altre richieste da produttori italiani come Vanessa Ferrero che aveva prodotto Shadow  e da un altro paio di contatti. Non so onestamente più a chi dare i resti! Sembra una Zampafobia. Intendiamoci, si parla sempre di progetti da fare fuori. Del nostro mercatello di nicchia non gliene frega un cazzo a nessuno. Tutti pensano a fare horror dove incassa bene.

[LR]: Delle critiche fatte al film, quale pensi sia quella più vera?

[FZ]: Direi la scrittura. E’ un settore in cui non brillo e nel futuro mi affiderò a solidi sceneggiatori stranieri. Dardano ha comunque fatto un grande lavoro sul soggetto. Gli omicidi del film mi esaltano così come l’atmosfera di fondo .

zampaglione_set_1[LR]: Quale sarà il futuro distributivo di “Tulpa”? Quanto resterà ancora in sala e in che modo verrà distribuito all’estero?

[FZ]: Quanto resterà in sala non lo so… all’estero sta girando ovunque e si vende bene. Il mio nome sta diventando solidissimo nel mondo e nei prossimi anni lo sarà sempre di più. Quando comincio un percorso non lo lascio mai a metà e qui siamo solo all’inizio del viaggio. Prima o poi comincerò a produrre talenti italiani da portare all’estero . Ho molto contatti ormai grazie a Tulpa e Shadow. In Italia ci sono molti registi di talento da Albanesi a Zuccon, da Zarantonello a Bianchini, gente con le palle che merita visibilità.

[LR]: Tirando le somme..?

[FZ]: Tirando le somme direi che con solo due film horror fatti, quando  si parla di horror italiano conti fino a tre e spunta il mio nome. Nel bene o nel male, che tanto è uguale. Come potrei non essere contento?

Luca Ruocco

Roma, 30 giugno 2013

InGenere Cinema

x

Check Also

ELVIS di Baz Luhrmann

Dopo l’uscita a giugno 2022, tanto pubblicizzata ma poco vittoriosa in termini ...