Home / Recensioni / Home Video / La paura per JUBAL CLASSIC VIDEO

La paura per JUBAL CLASSIC VIDEO

draculacontrozombie1Apriamo una nostalgica parentesi, invitandovi a buttarvi a capofitto negli indimenticabili anni 70’/’80, e lo facciamo attraverso la riscoperta di tre film horror: Dracula contro zombi [meglio conosciuto come Zoltan –  Il cane di Dracula], Black Christmas e La notte di Halloween, distribuiti in DVD da Jubal Classic Video. Tutti e tre i film, seppur attraverso chiavi di accesso diverse, adottano la stessa struttura, facendo eco sul senso di stravaganza e superficialità dei protagonisti, ignari di ciò che, volente o nolente, stanno causando con le loro azioni, in seguito alle quali solo chi ha coraggio si porta al cospetto del cattivo per una lotta all’ultimo sangue.

È così per Dracula contro zombi, di Albert Band, del 1978, in cui proprio l’ignara conoscenza degli antichi fasti di Dracula porterà alcuni militari sovietici a riportare alla luce, con un’esplosione nella cripta che conserva i resti del conte, i cadaveri non morti del suo servo e del suo fido e terribile cane: Zoltan.

In seguito allo scoppio il servo [Reggie Nolder]e il cane torneranno in  vita, con gravi conseguenze soprattutto per  Michael [Michael Pataki], scelto da Zoltan come suo nuovo padrone, proprio perché ultimo discendente della famiglia Dracula, e per la sua famiglia. Michael si troverà, così, a dover rifare i conti con un passato che ricordava in modo diverso da quello riferitogli dall’ispettore Branco [Josè Ferrer].

draculacontrozombie2Dracula contro zombi è un film semplice, sia nella costruzione della trama che nell’uso della tecnica, e proprio questa sua leggerezza è il suo punto di forza, che lo rende più vicino ad una favola paurosa che ad un film horror. Nonostante ciò, però, il film, che scorre veloce e ha un buon ritmo, prova a spingersi sul macabro mostrandoci aggressioni sanguinolente e altre scene che restano impresse, come quella del cagnolino che risorge dalla terra dove è stato sepolto come cane-vampiro.

Black Christmas, di Bob Clark, del 1974, è invece un film d’atmosfera, in cui più che vedere l’assassino, lo percepiamo, e perciò è più legato al mondo dell’immaginazione e al sensibile, rendendo perciò attivo lo spettatore, coinvolgendolo emotivamente, soprattutto perché avverte il pericolo laddove i protagonisti lo ignorano.

Mancano pochi giorni al Natale, e anche le studentesse di un collegio americano si apprestano a festeggiarlo. Tra serate in allegria e voglia di divertirsi, ecco inserirsi, dapprima telefonicamente, e poi dal vivo, un maniaco, che minaccia le ragazze di morte, bisbigliando frasi volgari. Il pericolo è serio, e il terrore ormai è sparso. A reggere il ruolo dell’eroina coraggiosa è Jess [Olivia Hussey], che finirà per confondersi all’interno di uno scenario in cui non sa più se fidarsi di chi le sta intorno, compreso Peter, il suo ragazzo [Keir Dullea].

blackchristmasBlack Christmas ricorda e riporta al filone del thriller nero e onirico tanto ben praticato da Argento, riportandoci tra luci soffuse, realtà confuse, visioni annebbiate e senso di spaesamento, dando dunque l’impressione che non tutto ciò che vediamo sia vero. Da notare poi l’introduzione nel film di un tema scottante per quegli anni: l’emancipazione femminile, qui rappresentata da un parlare senza remore da parte delle ragazze, lontane dall’immaginario che le vorrebbe vergini e un po’ santarelline, o dall’accostamento della donna alla passione per l’alcool, vizio che non è più soltanto prerogativa degli uomini, e qui ben raffigurato dal personaggio di Mrs Mac [Marian Waldman], simpatica direttrice della scuola, o ancora alla trattazione della tematica dell’aborto, che è il dilemma di Jess.

La notte di Halloween, di Jack Bender, del 1985, è un film veramente divertente, che mescola humour e horror. È uno dei film che meglio rappresenta gli anni ’80, perlomeno nel look patinato, nella moda che esige tanto di spalline alte, nella musica tuonante, al ritmo di disco music [pensiamo, senza nulla togliere alle altre musiche, alla coreografia del balletto degli invitati alla festa sulle note di Midnight Hour, di Wilson Pickett]. Prevalente è l’ironia zombesca, che qui si inserisce in un contesto prettamente adolescenziale, che è la fase che stanno attraversando i protagonisti, molto infantili e abbastanza tonti [una scena per tutte, quella del balletto tra Vinnie e Melissa, con lui che vorrebbe baciarla ma non ci riesce perché lei si divincola e lui non ci sa fare, e alla fine lei cambia stanza].

A Pitchford Cave i ragazzi si organizzano per festeggiare la notte di Halloween. Intanto, Phil [Lee Montgomery], Melissa [Shari Belafonte], Mary [Dedee Pfeiffer] Vinnie [Le Vor Burton] e Mitch [Peter De Luise] sono impegnati nelle ricerche a scuola  sull’origine della festa di Halloween, che pare avere forti legami con la cittadina di Pitchford Cave, dove trecento anni prima si erano manifestati alcuni avvenimenti sconvolgenti.

nottedihalloween_jubalDesiderosi di indossare gli abiti appartenuti proprio alle streghe e agli inquisitori che abitarono in passato la città, i cinque ragazzi decidono di intrufolarsi nel Witchford Museum, che li conserva, per rubarli. Insieme con una cassa antica, nella quale è conservata una pergamena che, letta poi a voce alta da Melissa [nipote della strega Lusinda, interpretata da Joannelle Allen], giunta al cimitero con il gruppo, risveglierà i morti, e con loro zombi, streghe, e mostri. In mezzo a questi però son presenti anche simpatici e piuttosto stupidi personaggi, e la solitaria Sandy [Joanna Lee], di cui si innamorerà perdutamente Phil.

Su tutti gli attori spicca Shari Belafonte, forse proprio perché chiamata ad interpretare l’unico ruolo attivo rispetto agli altri personaggi che la circondano. Buffo il ritratto dei mostri e zombi tontoloni, sempre spossati e spaesati, alla ricerca di un posto dove stare tranquilli.

Unico peccato è che tutti e tre i formati DVD siano poveri di contenuti extra, ma certo va dato il merito alla Jubal Classic Video di aver creato una collana dedicata al cinema degli anni ’80 davvero importante.

Gilda Signoretti

 

DRACULA CONTRO ZOMBI

Regia: Albert Band

Con: Reggie Nolder, Michael Pataki, Josè Ferrer

Durata: 90’

Distribuzione: Jubal Classic Video

Extra: Scheda film

 

BLACK CHRISTMAS

Regia: Bob Clark

Con: Olivia Hussey, Marian Waldman, Keir Dullea

Durata: 98’

Distribuzione: Jubal Classic Video

Extra: Black Christmas revisited, TV spot 1974-2001; Radio spot 1974, Teaser

 

LA NOTTE DI HALLOWEEN

Regia: Jack Bender

Con: Lee Montgomery, Shari Belafonte, Dedee Pfeiffer, Le Vor Burton, Peter De Luise, Joanna Lee

Durata: 94’

Distribuzione: Jubal Classic Video

Extra: Scheda film

 

InGenere Cinema

x

Check Also

BONES AND ALL di Luca Guadagnino

Che Luca Guadagnino sia uno dei registi italiani contemporanei di maggior successo ...