Home / Recensioni / In sala / MADAME WEB di S .J. Clarkson

MADAME WEB di S .J. Clarkson

È in sala dal 14 febbraio il film Madame Web, il tentativo di Sony Pictures di continuare ad arricchire il suo Universo Marvel.

La storia vede protagonista Cassandra [Cassie] Web [Dakota Johnson] che dopo un quasi mortale incidente risveglia dei poteri di chiaroveggenza. Inizia ad avere visioni che non sa spiegarsi, fino al momento in cui seguendo questi “déjà-vu” salverà tre ragazze: Julia Carpenter [Syndey Sweeney], Mattie Franklin [Celeste O’Connor] e Anya Corazon [Isabela Merced], inseguite da Ezekiel Sims [Tahar Rahim] che vuole ucciderle ragazze perché protagoniste della sua premonizione di morte.

L’incontro sarà l’incipit per conoscere meglio il lato sarcastico di Cassie, lo sviluppo del suo potere di chiaroveggente e allo stesso tempo per conoscere le tre adolescenti, che vengono presentate già dalla visione di Ezekiel come protagoniste di avventure future. Dunque la protagonista si prenderà cura di loro nel tentativo di nasconderle dal loro potenziale assassino.

Questa intricata ragnatela di personaggi per la prima metà del film funziona e si sviluppa lentamente, anche se aiutata da dialoghi didascalici che spiegano le motivazioni delle protagoniste senza perdere troppo tempo, risultando slegata agli eventi e puramente funzionale per quella che dev’essere la crescita della protagonista, ovvero, Cassie.

Questo difetto si fa sempre più pesante, tendendo a piegare i fili della ragnatela come gocce d’acqua che si accumulano nello stesso punto. I pretesti delle ragazze e le motivazioni che muovono il quartetto a stare insieme sono deboli. La scrittura a più mani di Matt Sazama e Burk SharplessClaire Parker, S. J. Clarkson diventa sempre più approssimativa, dando per scontato troppi elementi e soprattutto le tempistiche degli eventi. Gli spostamenti di Cassie per scoprire il suo passato e l’origine dei suoi poteri viaggiano ad una velocità che farebbero invidia a Silver Surfer. Le ragazze vengono lasciate in custodia senza troppe spiegazioni al collega e migliore amico di Cassie, Ben [Adam Scott], e tornano in scena giusto in tempo per essere in pericolo proprio quando la protagonista è di ritorno in città. Ottenendo un effetto opposto al didascalico, estremizzato al punto da sembrare incollato con scotch di carta, pronto a staccarsi da un momento all’altro.

La regia  e il montaggio salvano gli scivoloni di scrittura, reggendosi su movimenti di macchina che rispecchiano il mood della protagonista e del cattivo, passando da riprese documentaristiche ad action movie senza essere slegati. Una direzione spesso frenetica che riesce a ridare la sensazione di multipla immagine che la protagonista vive, restituendo così la visione di una camera che si trova in più punti contemporaneamente, assecondando le scoperte della protagonista e le rivelazioni che avrà nel suo, seppur sempre abbozzato e sbrigativo, futuro.

Dakota Johnson si presta bene al sarcasmo del suo personaggio e alla figura di mentore per quello che sarà il futuro ruolo delle tre ragazze. Ma la debolezza della sceneggiatura non aiuta a mostrare le possibilità che queste figure possono avere. Molti personaggi secondari che fanno da contorno per cercare un effetto sorpresa e ammiccare allo spettatore, portano in verità solo a confusione. Le figure che dovrebbero aiutare la crescita della protagonista ricevono un’ingiustificata fiducia e sono di passaggio come mosche che trovano velocemente il modo di liberarsi dalle reti dei ragni.

Il risultato finale lascia amareggiati, con un senso di anosmia che priva del gusto l’opera, appiattendone il sapore.

Un’occasione sprecata perché il potenziale per qualcosa di più convincente viene perso da dopo la metà in poi, quella goccia continua ad accumulare acqua fino a bucare il centro della ragnatela. Il climax finale, le azioni e le scelte rompono l’intricata tessitura costruita in precedenza, sicuramente per via di una già fragile ragnatela.

Alex Fanelli

MADAME WEB

Regia:  S.J. Clarkson

Con: Dakota Johnson, Sydney Sweeney, Celeste O’Connor, Isabela Merced, Tahar Rahim, Adam Scott, Emma Roberts

Uscita in sala in Italia: mercoledì 14 febbraio 2024

Sceneggiatura: Matt Sazama, Burk Sharpless, Claire Parker, S.J. Clarkson

Produzione: Columbia Pitcures e Lorenzo di Bonaventura

Distribuzione: Eagle Pictures, Sony Pictures Releasing

Anno: 2024

Durata: 116’

InGenere Cinema

x

Check Also

Horror News [7-13 aprile 2024]

NIGHTBITCH: IL NUOVO HORROR CON AMY ADDAMS HA FINALMENTE UNA DATA DI ...