Home / Recensioni / In sala / COMANDANTE di Edoardo De Angelis

COMANDANTE di Edoardo De Angelis

Una storia poco nota quella di Salvatore Todaro [Pierfrancesco Favino] che nell’ottobre del 1940 a bordo del sottomarino “Comandante Cappellini” della Regia Marina, dopo aver affondato la nave mercantile Kabalo battente bandiera belga, decise di salvare dai flutti i 26 sopravvissuti.

Un fatto realmente accaduto che mette in netta contrapposizione gli “uomini”, coloro che anche in battaglia non si dimenticano di sentimenti come la solidarietà, l’onore e il rispetto in primis di sé stessi e poi del codice che hanno scelto liberamente di servire, e i “caporali” che sono quelle persone che dimenticano che dentro le navi da guerra, dietro i cannoni, ci sono altri esseri umani, molto spesso padri che amerebbero riabbracciare indenni la loro famiglia.

Questa distinzione è netta ed è racchiusa nella frase “La nave l’affondiamo, ma l’uomo lo salviamo” pronunciata da Todaro dopo aver colpito il suo bersaglio e aver avvistato uno sparuto gruppo di sopravvissuti a bordo di una scialuppa di salvataggio.

Per Todaro la legge del mare vince qualsiasi altra regola imposta da governi, generali o dittatori ed egli si assume la responsabilità prima di trainare i sopravvissuti poi di ospitarli, non con poca fatica, all’interno del proprio sommergibile.

Proprio lo scarso spazio a disposizione all’interno del mezzo militare impone a parte dell’equipaggio di alloggiare a turno nella torretta dello stesso e per questo motivo non sarà più possibile navigare sott’acqua, al riparo dagli attacchi nemici.

Presentato all’apertura dell’ottantesima Mostra del Cinema di Venezia possiamo definire questo Comandante di Edoardo De Angelis un piccolo gioiello dalla trama molto lineare e asciutta, ma allo stesso tempo dalla costruzione ben fatta e con il giusto ritmo.

Sia ben chiaro la retorica c’è ed è anche molto esplicita, ma è sorretta e amplificata da momenti assai toccanti.

Anche nei momenti in cui l’autore sembra voler raccontare uno “spirito italiano” da cartolina, puntando su enormi doti di solidarietà e generosità, si sta solo inviando al pubblico un messaggio molto semplice e altrettanto positivo: di momenti di difficoltà o di estrema solitudine, possiamo trovare un po’ di forza in cose così indefinite e universali come la fede e l’orgoglio di appartenenza alla propria nazione.

Paolo Corridore

COMANDANTE

Regia: Edoardo De Angelis

Con: Pierfrancesco Favino, Massimiliano Rossi, Silvia D’amico

Uscita in sala in Italia:  mercoledì 31 ottobre 2023

Sceneggiatura: Sandro Veronesi, Edoardo De Angelis

Produzione: Indigo Film, O’groove Con Rai Cinema,Tramp Ltd, Vgroove, Wise Pictures

Distribuzione: 01 Distribution

Anno: 2023

Durata: 120′

 

InGenere Cinema

x

Check Also

Horror News [7-13 aprile 2024]

NIGHTBITCH: IL NUOVO HORROR CON AMY ADDAMS HA FINALMENTE UNA DATA DI ...