Home / Recensioni / Editoria / STAR WARS: IL MITO DAI MILLE VOLTI di Andrea Guglielmino torna il 13 giugno in Edizione Estesa

STAR WARS: IL MITO DAI MILLE VOLTI di Andrea Guglielmino torna il 13 giugno in Edizione Estesa

In uscita il 13 giugno per Golem Libri Star Wars: il mito dai mille volti EDIZIONE ESTESA, la versione ampliata e aggiornata del “saggio di antropocinema” che Andrea Guglielmino ha voluto proporre ai suoi lettori in concomitanza con la programmazione su Disney+ della miniserie Obi-Wan Kenobi.

La nuova edizione del libro, oltre a riproporre nel suo impianto di fondo l’innovativa analisi comparativa che l’Autore applica alle più celebri saghe di celluloide [viste come miti contemporanei e lette attraverso le lenti dell’antropologo e dello storico delle religioni], si arricchisce di nuovi capitoli, di una nuova prefazione a cura di Lorenzo Fantoni [n3rdcore.it] e di una serie di bellissime illustrazioni firmate da Mauro “Manthomex” Antonini, Sudario Brando, Oscar Celestini, Fabrizio “Fumettista Esplosivo” De Fabritiis e Mirko Fascella.

Scrive l’autore: “Quando ho dato alle stampe Star Wars: il mito dai mille volti, esattamente quattro anni fa, sapevo che avrei dovuto, o più propriamente voluto, tornare nella Galassia Lontana Lontana per chiudere la trattazione. La trilogia sequel non era ancora completata ed eravamo a ridosso di Solo, che ancora non si era rivelato l’insuccesso epocale che avrebbe portato a un totale cambio di rotta per la saga. Immaginavo che avrei scritto magari un altro libro per concentrarmi sui nuovi capitoli a integrazione del primo, ma non avrei mai immaginato che la direzione intrapresa dalla saga avrebbe condizionato in maniera così radicale anche il pregresso. Questo ha portato all’idea di realizzare un’edizione estesa che non proseguisse semplicemente il percorso lasciato in sospeso a suo tempo ma lo integrasse e lo aggiornasse, rendendolo fruibile anche per i nuovi lettori. La parte nuova, però, è talmente consistente che si può parlare di un nuovo saggio, in cui ho potuto includere non solo la trattazione de L’Ascesa di Skywalker, ultimo capitolo della nuova trilogia, ma anche quella delle serie passate su Disney+, The Mandalorian e The Book of Boba Fett, importantissime per comprendere i nuovi meccanismi di fruizione del franchise… Mi interessava capire certi meccanismi del Mito e ora ci sono tutti gli elementi per farlo al meglio”.

[Dalla quarta di copertina]
Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…

Stati Uniti d’America, 25 maggio 1977: esce nelle sale il primo capitolo di una saga destinata a diventare leggenda, la saga di Star Wars, e da allora il cinema non sarà più lo stesso. Una leggenda che però, come e più di ogni altra saga di celluloide, è anche mito.
Mito nel senso moderno del termine, certo, ma non solo. Perché ciò a cui George Lucas diede vita, quel giorno, non fu soltanto una divertente fantasia da offrire come passatempo a qualche annoiato spettatore, ma un mondo nuovo, anzi un vero e proprio universo fatto di personaggi, emozioni, valori che avrebbero finito per plasmare e orientare l’immaginario e addirittura la visione della vita di orde di fan…
Nel suo libro, qui in versione aggiornata e ampliata, Andrea Guglielmino ha voluto ripercorrere i principali capitoli di questo mito contemporaneo, rileggendolo con le lenti dell’antropologo e dello storico delle religioni per individuarne le analogie (nelle forme, nei contenuti, nelle modalità di fruizione, interpretazione e re-interpretazione da parte del pubblico) con i miti e il folklore dei popoli antichi. Un’ottica originale che svela aspetti inediti della saga e apre nuove prospettive di ricerca, e che non mancherà di stuzzicare la curiosità degli studiosi e di far discutere gli appassionati.

[Dalla prefazione di Oscar Cosulich]
“Il cinema del XXI secolo, in cui la creazione di George Lucas si è innestata con naturalezza pur risalendo al secolo precedente, ha portato una fondamentale mutazione del rapporto tra l’opera e il pubblico. In passato ci eravamo abituati all’idea che esistessero capolavori, immutabili, che permanevano a imperitura memoria del talento dei loro autori e interpreti. Ora la situazione si è fatta più complessa: esistono infatti saghe che sopravvivono al pubblico, oltre che agli autori e interpreti.
Per chiarire: il fatto di appartenere alla generazione fortunata che ha goduto della prima uscita in sala di Star Wars non mi garantisce in alcun modo del fatto che arriverò mai a vedere la fine di una saga. Il cinema, insomma, ha fatto sua quell’immortalità narrativa che, finora, era propria solo dei personaggi a fumetti. Se questo appare un passaggio naturale nel caso dei cine-fumetti dedicati ai supereroi, diventa molto più significativo quando ci si trova di fronte a una saga virtualmente infinita che segue i misteriosi sentieri della Forza”.

Andrea Guglielmino

Star Wars: il mito dai mille volti [un saggio di antropocinema] EDIZIONE ESTESA

Golem Libri 2022, pp. 262, € 18,00

INDICE

Star Wars Forever di Oscar Cosulich
Star Wars tra mito e prodotto di Lorenzo Fantoni
La mutevolezza del mito nel cinema moderno
La trilogia originale
Note tecniche e strumenti di comprensione
La trilogia prequel
The People vs. George Lucas
L’Universo Espanso, le Legends e il Canone
Il dopo Lucas: la trilogia sequel, Rogue One e Solo
Il passaggio su piattaforma: Mando, Boba e gli altri…
Conclusioni

InGenere Cinema

x

Check Also

Vespertilio Awards: Il nuovo premio italiano per il cinema horror!

Arriva la prima edizione del Vespertilio Awards, un riconoscimento cinematografico italiano del panorama ...