Home / Recensioni / In sala / PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR di Joachim Ronning e Esper Sandberg

PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR di Joachim Ronning e Esper Sandberg

Sono passati ben quattordici anni da quando Capitan Jack Sparrow approdò a Port Royal su un’indegna imbarcazione in procinto di affondare, dando inizio ad una delle saghe di maggior successo degli ultimi vent’anni e regalando alla storia del cinema d’avventura uno dei personaggi più iconici e amati.

In questo quinto capitolo, Sparrow si trova a dover affrontare una flotta di marinai fantasma guidati dal capitano Armando Salazar, fuggiti dal Triangolo del Diavolo a bordo della Silent Mary, una nave fantasma, per ucciderlo. Al timone della sua piccola nave, il Gabbiano Morente, Jack si avvia alla ricerca del leggendario tridente di Poseidone, che può diventare la sua unica speranza di salvezza, stringendo un’alleanza con l’astronoma Carina Smyth e il giovane marinaio della Royal Navy, Henry Turner.

Con Oltre i confini del mare [2011], dato l’addio di Gore Verbinski e l’arrivo di Rob Marshall, la produzione aveva tentato di mescolare le carte in tavola, introducendo nuovi personaggi per dare l’avvio ad una nuova trilogia.

Se a livello d’incassi il film era stato un grande successo, piazzandosi al secondo posto nella saga e superando il miliardo di incasso globale, non si può dire lo stesso per l’accoglienza critica e, a dire il vero, anche gran parte dei fan aveva storto il naso di fronte al quarto capitolo.

La vendetta di Salazar ha avuto una gestazione molto lunga, nella quale i realizzatori hanno deciso di fare qualche passo indietro, adagiandosi di più sulla struttura del primo film e introducendo nuovi personaggi che, però, potessero fare da collegamento con le vecchie conoscenze della saga.

Il film non brilla di certo per originalità. La sceneggiatura, scritta prima da Terry Rossio e poi da Jeff Nathanson, è una sceneggiatura cuscinetto che cerca di accontentare un po’ tutti, senza addentrarsi in territori sconosciuti, tranne alcune sequenze nella parte centrale, in cui per la prima volta vediamo un giovane Jack Sparrow in azione.

Le giovani new entry fanno bene il loro compito, mentre Javier Bardem è a tratti insopportabile.

Per quanto riguarda combattimenti, scene comiche, battute, fughe, personaggi e relazioni varie, siamo sempre allo stesso punto.

E forse è proprio per questo che, in fin dei conti, il film funziona, intrattiene e diverte.

Nonostante i primi due capitoli rimarranno ineguagliabili, guardare un film delle saga Pirati dei Caraibi è come incontrare un vecchio amico con cui passare una serata di svago, un amico scanzonato, che a volte ti fa arrabbiare, ma al quale in fondo vuoi bene.

Egidio Matinata

PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR

Regia: Joachim Ronning, Esper Sandberg

Con: Johnny Depp, Javier Bardem, Geoffrey Rush, Kaya Scodelario, Brenton Thwaites, Kevin McNally, Golshifteh Farahani, Orlando Bloom, Keira Knightley, Paul McCartney

Uscita in sala in Italia: mercoledì 24 maggio 2017

Sceneggiatura: Jeff Nathanson

Produzione: Walt Disney Pictures, Jerry Bruckheimer Films

Distribuzione: Walt Disney Studio Motion Pictures

Anno: 2017

Durata: 129’

InGenere Cinema

x

Check Also

OCCHIALI NERI di Dario Argento

CG Entertainment porta negli store l’ultimo film del maestro Dario Argento, Occhiali ...