Home / Recensioni / In sala / IT FOLLOWS di David Robert Mitchell

IT FOLLOWS di David Robert Mitchell

it-follows-1Nel 1996 Craven e Williamson declinavano per la prima volta, all’interno del film capostipite della saga Scream, le famose “regole per sopravvivere in un film horror”.

La prima, “non fare sesso”, sembra stare alla base di It Follows, opera seconda del regista David Robert Mitchell, che proprio su una sorta di maledizione che colpisce chi si abbandona ai piaceri della carne [un gruppo di giovani, of course!] poggia il suo asciutto plot.

Il meccanismo viene spiegato alla protagonista, Jay [Maika Monroe], dal ragazzo a cui ha appena deciso di concedersi, dopo qualche giorno di frequentazione.

Dopo il sesso qualcosa inizia a seguire la vittima del maleficio. Qualcosa che prende forme mutevoli di persone sconosciute, ma anche quelle di amici e parenti di chi dovrà lentamente pedinare col solo scopo di portare incubi e morte.

Unico modo per tentare di liberarsi dall’infernale segugio è passare la maledizione a qualcun altro, nell’unico modo possibile: attraverso un rapporto sessuale.

Più che ovvio, quindi, che il primo rimando di It Follows sia a un orrore più concreto e tangibile, quello delle malattie veneree sessualmente trasmissibili, argomento che ne fa un horror quasi vintage.

it-follows-2Come dei moderni untori, i protagonisti del film Mitchell tentano di liberarsi del proprio male proprio trasmettendolo volontariamente a qualcun altro, sperando che il nuovo contagiato possa diventarne il custode per il maggior tempo possibile.

Molto buona l’intuizione di antropomorfizzare l’idea incorporea di un male lento ma inesorabile che segue passo passo la sua vittima. Meno buono e, anzi, un po’ monotono lo sviluppo di un horror che vive i pro e i contro di un’opera colta mentre non era ancora del tutto matura.

it-follows-4Da un lato, il citazionismo e la passione per il Genere portano Mitchell ad ispirarsi alla scuola del new horror americano – dal Carpenter di Halloween – La notte delle streghe che It Follows sembra riprendere nelle sequenze iniziali e nelle location, al Cronenberg della ricerca sulla sessualità, di cui però rinnega tutto il palesamento organico e viscerale.

Dall’altra parte, l’intera storia soffre di un mancato sviluppo, come se l’autore avesse solo intuito l’effettivo valore di un’idea semplice ma efficace, senza però centrarne il cuore pulsante, senza fermarsi ad ascoltarne il respiro, rimanendo già sazio dell’assaggio di qualcosa che avrebbe saputo offrire altro e altro ancora.

Luca Ruocco

IT FOLLOWS

2.5 Teschi

Regia: David Robert Mitchell

Con: Maika Monroe, Keir Gilchrist, Daniel Zovatto, Jake Weary, Olivia Luccardi, Lili Sepe

Uscita in sala in Italia: mercoledì 6 luglio 2016

Sceneggiatura: David Robert Mitchell

Produzione: Animal Kingdom, Northern Lights Films

Distribuzione: Koch Media, Midnight Factory

Anno: 2014

Durata: 100’

InGenere Cinema

x

Check Also

RAVENNA NIGHTMARE FILM FEST: Tutte le novità dell’edizione 2021

Ravenna, 19 ottobre 2021. Si è conclusa la conferenza stampa di presentazione ...