Home / Recensioni / In sala / THE CONJURING – Il caso Enfield di James Wan

THE CONJURING – Il caso Enfield di James Wan

Il-Caso-Enfield-1Se il passaggio al nuovo millennio ha voluto dire, per il cinema horror mondiale, un dolce sacrificarsi all’altare votivo dei morti viventi, declinati nei modi più disparati e contaminati da Generi non proprio a loro consoni, è altrettanto vero che l’ultima decade è stata variamente popolata da storie di demoni e fantasmi particolarmente affezionati alle mura domestiche.

Nel campo delle ghost-stories il cinema horror degli anni zero e dieci ha assistito allo svilupparsi di fortunate saghe fantasmatiche, pensiamo a quella low budget di Paranormal Activity, e alle due tenute a battesimo da James Wan: Insidious e The Conjuring.

Proprio quest’ultima torna in sala con un secondo capitolo al cardiopalma, dopo la pausa spin-off dedicato alla bambola Annabelle.

Un incipit che punta dritto al cuore di horrorofili e amatori delle materie occulte ambientato nientemeno che nella casa di Amityville. Solo una breve e gustosa intro che serve ad reintrodurre al pubblico le figure  dei due indagatori del paranormale Ed e Lorraine Warren [Patrick Wilson e Vera Farmiga] e uno dei feroci ecto-villain del capitolo, un’oscura suora che regala alla medium un grosso carico di ansia mostrandole le immagini della possibile violenta dipartita del marito.

Il-Caso-Enfield-2Si lascia subito Amityville, per arrivare dritti nel borgo londinese di Enfield, dove una madre separata – insieme ai suoi figli – si è da poco trasferita in una casa malconcia di cui a stento riesce a pagare l’affitto.

La struttura è quella ben conosciuta: una delle figlie entra quasi involontariamente in contatto con un’entità per niente benevola e assai territoriale,  trovandosi in breve tempo in balia dello spirito per poi trascinare l’intera famiglia in un’infernale lotta tra vivi e morti.

Il caso diventa sempre più conosciuto, in patria, tanto da indurre la chiesa a scomodare i suoi pezzi da novanta dagli Stati Uniti: i Warren.

Il-Caso-Enfield-3The Conjuring – Il caso Enfield è la dimostrazione di come un autore con spirito e carattere possa domare anche bestie difficili come un blockbuster, soprattutto se appartenente ad una saga.

Per farlo a dovere bisognerà saper rispondere con abilità e furbizia alla richiesta di somiglianza e familiarità tra capitolo e capitolo voluta da case di produzione e fan.

Il-Caso-Enfield-4The Conjuring – Il caso Enfield ripesca tutto da L’evocazione – The Conjuring: la riuscita coppia di acchiappafantasmi innamorati; il pericolo mortifero che si insinua in una nucleo familiare andando a scardinare [qui dal lato opposto] il rapporto madre-figlio; le apparizioni di spiriti inquieti realizzati con uno stile semplice ma d’impatto [altra cifra autoriale riscontrabile nei vari lavori di Wan, dagli spettri di Insidious al fantoccio di Saw], con una sorta di autocitazione del fantasma con respiratore visto in Insidious 3 che sembra voler creare un unico universo tra le due saghe; l’ambientazione squisitamente ‘70ies, qui spostata sui toni british, che riesce a far viaggiare meglio il tutto regalando più fascino già di partenza alla saga.

Ma nonostante ci si muova su stabili binari già conosciuti, il capotreno sa come far andare in visibilio i suoi passeggeri: The Conjuring – Il caso Enfield contiene al suo interno dei momenti di meraviglia che ne elevano il livello, e di tanto.

Il-Caso-Enfield-5Trovate registiche che puntano proprio sullo stupore infantile che è parte integrante della paura vera, ma ludica e sana: basti citare la bellissima scena che vede Lorraine vittima dell’attacco dello spettro della malvagia suora all’interno dello studio in cui campeggia un quadro firmato dal marito che ritrae lo stesso spettro, o l’aspetto che per due volte lo spirito assume incarnando le fantasie infantili di uno dei piccoli protagonisti.

Niente da fare per gli altri, nonostante la ciclicità degli eventi raccontati e una chiusa poco ricercata, The Conjuring – Il caso Enfield si rivela il miglior horror arrivato in sala, finora, in questo 2016.

Luca Ruocco

THE CONJURING – Il caso Enfield

4 Teschi

Regia: James Wan

Con: Vera Farmiga, Patrick Wilson, Frances O’Connor, Madison Wolfe, Simon McBurney, Franka Potente

Uscita in sala in Italia: giovedì 23 giugno 2016

Sceneggiatura: Chad Hayes, Carey W. Hayes, James Wan, David Leslie Johnson

Produzione: New Line Cinema, Safran Company, Atomic Monster

Distribuzione: Warner Bros. Pictures

Anno: 2016

Durata: 133’

InGenere Cinema

x

Check Also

DEAD BRIDE: Giovedì 19 Maggio in anteprima a Pisa

Dead Bride, lungometraggio di genere horror/thriller, girato interamente in Toscana in lingua ...