Home / Recensioni / Home Video / Cult o [S]cult? Vol. 9

Cult o [S]cult? Vol. 9

krampus1Arriva negli store grazie a Universal, ma in periodo pre-estivo invece che durante le feste natalizie, il Krampus di Michael Dougherty: commedia-horror ambientata durante il Natale che va a scomodare la tradizione popolare legata al vescovo San Nicolò, trasformando in questo caso il Krampus in una sorta di antagonista malvagio di Babbo Natale.

L’incipit di tutto è la perdita dello spirito natalizio di un bambino che, anche se già abbastanza cresciuto, continua ostinatamente a credere nel leggendario vecchio vestito di rosso. La sua famiglia, però, sta crollando a pezzi e la visita imminente e tradizionale dei suoi terribili zii con gli ancora più insopportabili cugini non può che creare ancora più tensione all’interno del suo nucleo familiare.

Durante la cena di Natale ognuno, ovviamente, da il peggio di sé e, in una situazione che ricorda molto da vicino quella raccontata di Mamma, ho perso l’aereo, il più piccolo e maltrattato del clan esprime in privato tutto il suo odio verso i familiari, stracciando, in questo caso, anche la lettera che avrebbe dovuto spedire a Babbo Natale.

Il suo rancore e la morte del suo spirito natalizio risvegliano una creatura malvagia, il Krampus, che prima taglierà fuori la cittadina dove la storia è ambientata fuori dal mondo, causando una bufera di neve assai impegnativa, per poi costringere la famiglia ad asserragliarsi all’interno della loro casa. Di qui comincerà un bodycount portato avanti dal caprino epigono di Santa Claus e dai suoi assistenti, degli orrendi elfi e dei cattivissimi biscotti di pan di zenzero animati.

krampus2Il film scorre abbastanza liscio, ed è di certo superiore alla media dei direct to video, ma regala assai poco a livello immaginifico, nonostante l’aver tirato fuori una tradizione molto poco conosciuta avrebbe naturalmente portato con sé un bagaglio culturale tutto da scoprire. Anche dal punto di vista dell’horror e degli effetti sanguigni c’è poco da trippa per gatti… dopotutto si tratta di un film per famiglie, e ci si può stare. Si rimane con l’amaro in bocca, per la chiusa inutile, sul finale. Peccato. Non si tratta di cult. L’edizione DVD della Universal, contiene nel DVD gli errori sul set.

krampus3Sempre di horror comedy si parla con Scherzi della natura, un film che, per certi versi, recupera l’ironia trash degli anni’80 e che si va ad accostare a titoli contemporanei e consanguinei come Manuale scout per l’apocalisse zombie.

Il film racconta la vita della strana cittadina di Dillford, dove umani, vampiri e zombie convivono in pace fino a quando un’improvvisa invasione aliena non arriva a minare i suoi innaturali equilibri. Nella bolgia totale, un gruppo eterogeneo di adolescenti [un umano, uno zombie e una vampira o umano] dovranno ritrovare fiducia l’uno della “razza” dell’altro, per unire le forze e sconfiggere insieme i visitatori dallo spazio profondo.

scherzi della naturaNonostante la presenza di una popolazione così variegata e di tanti tanti esemplari di mostri teenager costretti ad una convivenza del tutto non naturale, le parti davvero divertenti – horror o action – del film son davvero pochine, e quella comedy spesso si riduce a dialoghi davvero ingombranti e con poco morente.

Poche trovate, poche gag davvero riuscite; qualche risata ma niente in confronto a quello che si sarebbe potuto tirare fuori dal cappello.  Nel DVD, perà, un buon comparto extra con errori sul set, scene tagliate e un incipit alternativo.

Ma se non possiamo vantare nel pezzo la presenza di un “cult”, di certo la palma dello “scult” stavolta va a Shark Lake: noiosissimo thriller eco-vengeance di Jerry Duga con protagonista Dolph Lundgren nei panni di un trafficante di animali esotici colluso con boss malavitosi del luogo.

Dopo aver scontato una pena detentiva proprio a causa del suo lavoro, il buon Dolph è deciso a tirarsi fuori dagli affari, ma il boss a cui il trafficante aveva promesso un bellissimo squalo d’acqua dolce non è d’accordo. E anche lo squalo, che nel frattempo ha già partorito due cuccioli nelle acque lacustri, sembra voler attirare le attenzioni del nerboruto cacciatore iniziando a far vittime tra gli abitanti della cittadina.

sharklake1Il film tira avanti per un’ora e mezza, ma la noia ha il sopravvento sullo spettatore già molto prima. E non servono a nulla il machismo del cacciatore di animali, gli squali di acqua dolce e una sottotrama che tenta di pungolare sui sentimenti puntando tutto su un difficile rapporto padre-figlia, perché le ferite sono troppe: una trama senza nessun mordente, un senso del thriller del tutto assente e scene action da vergogna pura.

Il film è distribuito anche in Blu-Ray, senza extra, da Koch Media.

Luca Ruocco

KRAMPUS

Voto film: 

2.5 Teschi

Voto DVD: 

2.5dsc copy

Regia: Michael Dougherty

Con: Adam Scott, Toni Collette, David Koechner, Allison Tolman

Durata: 94’

Formato: 2.40:1

Lingua: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Hindi Dolby Digital 5.1

Distribuzione: Universal Pictures [www.universalpictures.it]

Extra: Errori sul set

SCHERZI DELLA NATURA

Voto film: 

2 Teschi

Voto DVD: 

3disc copy

Regia: Robbie Pickering

Con: Nicholas Braun, Mackenzie Davis, Josh Fadem, Joan Cusack, Bob Odenkirk

Durata: 89’

Formato: 2.40:1 – 16:9

Lingua: Italiano, Inglese, Spagnolo Dolby Digital 5.1

Distribuzione: Universal Pictures [www.universalpictures.it]

Extra: Errori sul set; Scene eliminate; Inizio – Versione alternativa

SHARK LAKE

Voto film: 

0.5 Teschi

Voto DVD: 

2disc copy

Regia: Jerry Dugan

Con: Dolph Lundgren, Sara Lane, Lily Brooks O’Briant

Durata: 92’

Formato: 1080p 16:9 – 1.78:1

Lingua: Italiano, Inglese 2.0 DTS-HD HR

Distribuzione: Koch Media [www.kochmedia.it]

Extra: Trailer originale

InGenere Cinema

x

Check Also

EMANUELLE IN AMERICA di Joe D’Amato

Siamo nel 1974 quando in Francia viene prodotta una pellicola a tinte ...