Home / Recensioni / Editoria / Le battaglie del secolo: CIVIL WAR – La morte del sogno

Le battaglie del secolo: CIVIL WAR – La morte del sogno

la-morte-del-sognoLa guerra civile tra i superuomini Marvel continua in edicola con la collana Le battaglie del secolo, edizione a fumetti di pregio distribuita da La Gazzetta dello Sport in collaborazione con Marvel e Panini.

Per addentrarsi all’interno del quadro dello scoppio del conflitto tra gli eroi dell’Universo Marvel, a causa della richiesta del Governo Americano di leggi più ferree circa l’identificazione e l’ordinato arruolamento dei superuomini, Le battaglie del secolo propongono gli approfondimenti contenuti nel volume Civil War – La morte del sogno.

L’albo, di 160 pagine, si apre con Rubicone [Iron Man/Captain America: Casualties of War – Rubicon], di Christos Cage e Jeremy Haun, un accorato incontro tra i due leader delle fazioni di eroi impegnate a farsi guerra, all’interno delle rovine di quella che fu la base degli Agengers.

I due si confrontano, inizialmente in modo pacifico [ma senza risparmiarsi stoccate morali] sui propri pensieri riguardo i reali motivi dello scoppio di questa feroce battaglia. Iron Man tenta di convincere il vecchio amico della positività nascosta dentro alla richiesta dei governi di maggiori responsabilità per quanto riguarda la formazione di giovani supereroi e, soprattutto, riguardo l’utilizzo di poteri non umani. Rogers continua a dimostrarsi assai restio.

Nella storia vengono riportati a galla fatti ed errori del passato; la conversazione degenera rapidamente e lo scontro tra i due protagonisti si fa ancora una volta fisico.

Il volume numero 3 de Le battaglie del secolo contiene anche la storia Tamburi di guerra [The Drums of War], parti 1,2 e 3 – per i testi di Eu Brubaker e i disegni di Mike Perkins e Steve Epting – e si chiude con La confessione [Brian Michael Bendis e Alex Maleev], con l’ennesimo incontro-confronto tra i due leader, stavolta dopo la resa di Capitan America, arrestato e in attesa di giudizio. Poche pagine, ma assai intense, soprattutto a livello grafico.

Tamburi di guerra ci trasporta, invece, dal lato dello S.H.I.E.L.D., proprio durante la guerra civile. L’Agente 13, innamorata di Capitan America e, proprio per questo ritenuta una pedina instabile, viene interrogata da uno psichiatra per valutare la sua effettiva fermezza e la lealtà. La storia è costruita su due diversi piani temporali, attraverso l’uso di flashback, e introduce l’ingresso di un villain del calibro di Teschio Rosso.

Nel volume, i redazionali di Rizzo e Licari

Luca Ruocco

Le battaglie del secolo CIVIL WAR – Scontro finale

3 Teschi

Autore: Rubicone Christos Cage [testi], Jeremy Haun [disegni]; Tamburi di guerra Eu Brubaker [testi], Mike Perkins e Steve Epting [disegni]; La confessione Brian Michael Bendis [testi], Alex Maleev [disegni]

Editore: La Gazzetta dello Sport [www.gazzettastore.it], Marvel, Panini Comics

Pagine: 160

Illustrazioni/Foto:

Costo: 4,99 euro

InGenere Cinema

x

Check Also

DISNEY+ ovvero Come crogiolarsi nella quarantena senza risentimento alcuno!

Mamma Disney sa sempre come prendersi cura di noi. In un periodo ...