Home / Recensioni / Memorie dall'Invisibile / VIOLETS BLOOM AT AN EMPTY GRAVE di Luciano Imperoli

VIOLETS BLOOM AT AN EMPTY GRAVE di Luciano Imperoli

VIOLETS BLOOM AT AN EMPTY GRAVEViolets Bloom at an Empty Grave è un cortometraggio horror a basso costo scritto, diretto e prodotto da Chris Milewski [con lo pseudonimo di Luciano Imperioli].

Il film parte con una inquadratura di alberi mossi dal vento che portano all’interno di un cimitero. Qui l’inquadratura si sposta sulle lapidi. Dopo questa scena introduttiva, ci si ritrova in una stazione dove incontriamo la protagonista, Karen Cook [Karen Lynn Widdos e voce di Silvia Collatina] che, a piedi, si reca prima al cimitero e poi alla casa di famiglia poco distante. Davanti alla porta della casa, Karen trova una lettera di suo fratello Peter [voce di Franco Garofalo] per lei.

Entrata in casa, la protagonista si assopisce ed è in questo momento che si nota la presenza di due entità, una non identificabile mentre l’altra è chiaramente identificabile in Peter, che chiamandola, la risveglia. Da questo punto in poi Karen inizierà il suo percorso alla ricerca di spiegazioni che troverà solo alla fine del film.

Violets Bloom at an Empty Grave è un continuo rimando a film horror degli anni ’80, in particolar modo a Lucio Fulci ma anche ad altri autori, ad esempio Pupi Avati e La casa dalle finestre che ridono [1976]. L’omaggio a Lucio Fulci è però maggiormente evidente in questo film, non solo per le scelte registiche, ma anche per la scelta di collaboratori ed interpreti: la colonna sonora è realizzata da Fabio Frizzi, collaboratore storico di Fulci per il quale ha composto le colonne sonore  di film divenuti cult come Zombi 2, Paura nella città dei morti viventi e …e tu vivrai nel terrore! L’Aldilà, mentre la voce di Karen Cook è di Silvia Collatina, che ha recitato in due film di Fulci, Quella villa accanto al cimitero e Murderock – Uccide a passo di danza.

VIOLETS BLOOM AT AN EMPTY GRAVE 2La voce di Peter è invece di Franco Garofalo che, pur non avendo mai lavorato con Fulci, è considerato una icona del cinema di genere grazie alle sue interpretazioni in Virus e L’altro infermo per la regia di Bruno Mattei e Assassinio al cimitero etrusco di Sergio Martino [con lo pseudonimo di Christian Plummer].

Nonostante i buoni propositi, il film non riesce a catturare l’attenzione dello spettatore risultando anche, in alcuni momenti, prevedibile. Gradevole e ben azzeccata invece la scelta di avere la musica come sottofondo per la quasi totalità del film.

Filippo Pugliese

VIOLETS BLOOM AT AN EMPTY GRAVE di Luciano Imperoli

2.5 Teschi

Regia: Luciano Imperoli

Con: Karen Lynn Widdoss, Silvia Collatina [voce], Franco Garofalo [voce]

Sceneggiatura: Luciano Imperoli

Produzione: Filmiracle Productions

Distribuzione: /

Anno: 2014

Durata: 11’

InGenere Cinema

x

Check Also

Larva Mental: prime immagini del brutale film shock sulla body art estrema

In attesa del primo trailer, TetroVideo ha diffuso le prime immagini di ...