Home / Recensioni / Festival / Fantafestival 2015 / ANGER OF THE DEAD: Intervista a Francesco Picone

ANGER OF THE DEAD: Intervista a Francesco Picone

Francesco_PiconeIl suo primo lungometraggio, Anger of the Dead, aprirà il secondo Z-Day del Fantafestival 2015.

Abbiamo incontrato Francesco Picone per parlare di morti viventi e cinema indipendente.

[Luca Ruocco]: Ciao, Francesco. Come “E.N.D.”, un altro zombie movie del Fantafestival 2015, anche “Anger of the Dead” nasce da un cortometraggio… Come sei arrivato a trasformarlo in un lungo?

[Francesco Picone]:  Ho sempre pensato ad Anger of the Dead come a un lungometraggio. Chiaramente non avendo le possibilità di produrre un film vero e proprio, ho ripiegato sulla versione breve. Prima di completare il cortometraggio, ho contattato Uwe Boll per email, mostrandogli un trailer che avevo appena editato. Lui si è dimostrato interessato al progetto, e così è iniziato tutto quanto.

[LR]: Quanto del cortometraggio gli spettatori potranno ritrovare all’interno del film? Raccontaci qualcosa in più sulla trama.

[FP]: In realtà molto poco. Giusto qualche rimando. Il film racconta di un mondo devastato da un virus, che trasforma i morti in cannibali affamati,  e di Alice, una superstite in stato di gravidanza, che insieme ad altri due uomini cercherà di raggiungere un’isola dove l’epidemia zombie non ha avuto luogo. Nel frattempo un pericoloso uomo è sulle tracce di una misteriosa ragazza, e ben presto Alice scoprirà che gli zombie non sono l’unica minaccia.

Anger-of-the-Dead_1[LR]: Nel cast artistico e tecnico tanti nomi che provengono da altri importanti titoli indie del cinema di Genere nostrano. Chi sono, e come li hai scelti e coinvolti?

[FP]: Alcuni attori avevano già lavorato in produzione Extreme Video. Quindi è stato facile contattarli e parlargli del loro ruolo. Altri invece li abbiamo trovati tramite dei casting, provini video, e lunghe chiaccherate Skype. Ad esempio, per il ruolo di Stephen cercavo una faccia che potesse trasmettere sicurezza, protezione e umanità, e appena ho visto le foto di Marius Bizau non ho avuto dubbi: lui era Stephen! Molto più difficile, invece, trovare la faccia per il ruolo del cattivo, quello di Rooker. Fortunatamente Marco Ristori aveva un contatto con un attore americano che vive in Italia, Aaron Stielstra. Sono molto fiero della sua interpretazione. Anche Dèsirèe Giorgetti è riuscita a creare un personaggio stupefacente senza aprire bocca, e con la sola potenza del suo corpo e della sua espressività, davvero un’attrice notevole. Abbiamo avuto la fortuna di avere un cast composto da ottimi attori e attrici, proprio per questo consiglio vivamente di guardare il film in inglese, nella sua lingua originale.

Anger-of-the-Dead_2[LR]: Perché pensi che lo zombie movie stia vivendo questo importante momento di floridezza? E quali sono i tuoi punti di riferimento [titoli e registi] in materia di film coi morti viventi?

[FP]: I sottogeneri horror muoiono e rinascono continuamente. Il filone zombie negli anni 90 era dato per morto poi a inizio del nuovo millennio ha avuto una nuova vita.

Cimitero vivente, Dawn of the Dead, La morte dietro la porta, Dead set, sono alcuni dei miei titoli preferiti, anche se alcuni di essi non si possono considerare strettamente degli zombie movie.

[LR]: Marco Ristori e Luca Boni sono due “alfieri” del new zombie movie italico. Hanno avuto un ruolo importante anche in “Anger of the Dead”…

[FP]: Boll, con la sua Event Film, si è affidato alla società Italiana Extreme Video di Marco Ristori e Luca Boni. Loro collaborano con lui da alcuni anni, ormai, ed essendo il film girato in Italia, hanno seguito e quindi co prodotto il progetto. Devo ringraziare Uwe, per la possibilità che mi ha concesso, ci vorrebbero più persone come lui che investono in piccoli e coraggiosi progetti, e Marco e Luca che hanno creduto nel film. Senza tutti loro non staremo qui a parlare.

Anger-of-the-Dead_3[LR]: Sempre al Fantafestival presenterai il teaser del tuo nuovo film. Di cosa si tratta?

[FP]: Si tratta di Dead Bride, per il momento è solo un teaser autoprodotto di cui vado molto fiero. Una ghost stories che vede una giovane ragazza vittima di una maledizione lanciata anni prima da una sposa in punto di morte. Spero che possa trovare persone interessate al progetto e poter così avviare la produzione di un lungometraggio.

[LR]: Proprio in questi giorni, poi, “Anger of the Dead” arriverà in home video…

[FP]: Esatto. In Italia è già disponibile a noleggio in DVD col titolo Apocalisse Zero. Mentre dal 6 agosto sarà disponibile per la vendita in DVD e Blu-Ray. Entrambe le edizioni contengono sia la traccia audio originale che quella doppiata in italiano. Sono presenti anche numerosi extra [making of… ecc]

Scheda Fantafestival: http://www.fanta-festival.it/2015/06/14/anger-of-the-dead-2/

Luca Ruocco

Roma, giugno 2015

InGenere Cinema

x

Check Also

DEMON SLAYER: KIMETSU NO YAIBA – VERSO L’ALLENAMENTO DEI PILASTRI di Haruo Sotozaki

Dal 22 febbraio uscirà in sala Demon Slayer: Verso l’allenamento dei pilastri, ...