Home / Recensioni / In sala / THE DARK SIDE OF THE SUN di Carlo Shalom Hintermann

THE DARK SIDE OF THE SUN di Carlo Shalom Hintermann

The dark side locandinaDan e Caren Mahar hanno una figlia affetta da Xeroderma Pigmentosum: Katie.

Questa malattia molto rara riguarda un deficit nella riparazione dei danni causati sulla pelle dai raggi ultravioletti,; ciò comporta un’esposizione ai tumori mille volte superiore a quella di un soggetto sano.

Un bambino malato di XP non può esporsi ai raggi solari, vive in un mondo parallelo, prevalentemente notturno, con gravi disagi nella gestione della vita quotidiana e nell’ambito dell’integrazione sociale.

Dan e Caren hanno fondato un’associazione, la XP Society, per fornire sostegno alle famiglie con figli affetti da XP, e, nel 1995, hanno contestualmente avviato nella loro abitazione il primo campo estivo dedicato a questi bambini: Camp Sundown.

The dark side of the sun racconta giorno per giorno la vita nel campo notturno, inserendo nella narrazione dettagli delle vite di questi bambini e dei loro genitori.

The dark side foto 1Parallelamente l’animazione di Lorenzo Ceccotti, prodotta con il contributo attivo dei ragazzi nella scrittura della sceneggiatura e nel doppiaggio finale, trasporta lo spettatore in un viaggio alla scoperta dell’ordine dell’universo, dell’equilibrio tra la notte e il giorno e tra le creature che lo abitano.

Quello di Carlo Shalom Hintermann è un film commovente, che racconta con estrema semplicità i sentimenti e le paure che affrontano ogni giorno queste famiglie, la possibilità di condividere le proprie storie e di permettere ai bambini di vivere per qualche giorno in un ambiente compatibile con la loro malattia è una gioia immensa, che lo spettatore riesce a respirare.

The dark side foto 2L’esperienza che questo documentario ci regala è ancora più preziosa perché è stata condivisa con questi bambini, arrivati a Camp Sundown, nel quale il regista e alcuni collaboratori hanno proposto dei laboratori, educandoli all’uso di una telecamera e permettendo loro di girare al contempo dei piccoli film, dai quali sono tratte alcune immagini animate che troviamo nel film finito.

Sicuramente un ottimo modo per scoprire o riscoprire, con occhi nuovi,  questo mondo notturno abitato da creature estremamente luminose, dotate di una forza clamorosa e una dolcezza unica.

Tutto questo è reale. Non ci sono attori, tutto sta nella sensibilità di chi documenta e in una realizzazione impeccabile: è così che il cinema documentario riesce ad emozionare.

Per chi non lo avesse ancora visto al cinema. Ecco alcune clip dal film.

Alice Ortenzi

THE DARK SIDE OF THE SUN

4.5 Teschi

Regia:Carlo Shalom Hintermann

Sceneggiatura: Carlo Shalom Hintermann, Lorenzo Ceccotti

Produzione:Daniele Villa per Citrullo International e Iginio Straffi per Rainbow

Distribuzione: Microcinema S.p.A

Anno: 2011

Durata: 94′

CLIP 1

CLIP 2

CLIP 3

 

 

Gilda Signoretti

x

Check Also

5 BIGLIETTI PER UN DRIVE-IN di Mattia De Pascali

Mattia De Pascali, amico dell’horror, regista e sceneggiatore, è già stato gradito ...