Home / Rubriche / Horrorscopio / 6 FILM PER DORMIRE di AAVV

6 FILM PER DORMIRE di AAVV

6filmpernondormire2Quello di Masters of Horror fu un esperimento televisivo, di matrice USA, davvero riuscito. L’idea di raccogliere sotto un tetto comune i maestri del cinema horror, per riportare in Tv le varie declinazioni del cinema più nero, attecchì per ben due stagioni negli Stati Uniti, ma il suo polline si sparse anche in Europa.

In Italia, dove il dente [amaro?] dell’horror è rimasto pendulo nella bocca di un sistema produttivo ormai inadatto al Genere, sembrava aver subito attecchito e, in risposta alla presenza di Dario Argento come unico e indiscusso seme italico della serie USA, altri maestri del Genere made in Italy si erano raccolti all’interno di una mai realizzata serie di quattro film denominata Italian Masters of Horror, che avrebbe dovuto vedere in “cabina regia” Lamberto Bava, Umberto Lenzi, Sergio Martino e il giovane Nicola Rondolino.

6filmpernondormire1Tutto andò in fumo, ma da qualche mese si parla di un progetto affine, The Book, che, adocchiando la felice riuscita di molti progetti indie, forti proprio dell’aggregarsi di un folto gruppo di giovane registi nella realizzazione di un film ad episodi, vorrebbe gli stessi Lenzi e Bava, insieme a tanti altri “nomi noti”, come Enzo G. Castellari, Ruggero Deodato, Luigi Cozzi, Aldo Lado, Alberto De Martino, Antonio Bido, Edoardo Margheriti, Tonino Valerii e Sergio Stivaletti [che del progetto è anche promotore], e con Dardano Sacchetti alla sceneggiatura di ogni singolo episodio, all’interno di un unico film.

Se questo progetto andrà in porto o sarà un altro fuoco fatuo avremo modo di saperlo, ma Masters of Horror ha già figliato un progetto affine in Spagna: una serie di sei film brevi [della durata di poco maggiore ad un’ora ciascuno] che Medusa Pictures ripropone in Italia in un triplice DVD dal titolo 6 film per non dormire.

L’idea di base del progetto ispanico è quella di rielaborare l’horror classico, quello basato più sulla paura scaturita da ambienti e atmosfere, piuttosto che quello grafico, tutto puntato su effettistica splatter.

6filmpernondormire3Proprio per questo i sei registi spagnoli rielaborano a loro modo alcuni topoi delle storie orrorifiche più conosciute, portando in scena sei piccoli film su case maledette, spiriti, stregoneria, bambini malvagi, vicini di casa mentalmente squilibrati, arrivando a strizzare l’occhio al cinema USA degli anni ’70 e ’80.

A rispondere alla chiamata del Genere Narciso Ibáňez Serrador [autore del film Ma come si può uccidere un bambino?] che firma l’episodio La culpa; Mateo Gil che firma Regreso a moira; il regista Enrique Urbizu [La caja 507], autore del corto Adivina quien soy; e tre autori che, negli anni, son riusciti a varcare alla grande i confini del paese natio, come Paco Plaza [che qui firma il corto Cuento di navidad], Jaume Balagueró [con il corto Para entrar a vivir] e Álex de la Iglesia [La habitación del nino].

6filmpernondormire6La culpa racconta la storia di una giovane infermiera con bambina a carico che trova lavoro presso una ginecologa di qualche anno più grande. La donna offre alle due anche una stanza all’interno della sua grande casa. In poco tempo, però, il rapporto tra le due donne inizia a farsi morboso, soprattutto a causa delle attenzioni che, dopo poco, la ginecologa inizierà a dedicare alla nuova arrivata. Anche il tipo di lavoro portato avanti dalla dottoressa non si incontra perfettamente con la morale dell’infermiera: tra quelle mura, nottetempo, si portano a termine una serie di aborti in qualche modo “condizionati” dalla dottoressa, e quando anche la nuova arrivata avrà bisogno di abortire, il già instabile equilibrio che regna da quelle mura [messo in pericolo anche dalla presenza continua di una padrona di casa bigotta] rovinerà in un incubo!

6filmpernondormire5Regreso a Moira di Mateo Gil rielabora in maniera sensuale e sensibile la figura della strega o, più corretto, della magara.

Al vecchio Tomás viene recapitata una carta dei tarocchi, che lo riporta mentalmente alla sua giovinezza, quando conobbe Moira, una donna che viveva da sola sul limitare del suo piccolo paese, e veniva vista da tutti come una fattucchiera. Il ragazzo si invaghì di lei, e venne iniziato da lei ai piaceri sessuali. La loro relazione clandestina, però, non ebbe un happy end, proprio a causa del giovane che, accecato dalla gelosia, arrivò a compiere un gesto di cui portò il peso [divorato dal senso di colpa] per il resto della vita. Regreso a Moira rimastica, banalizzando, un qualcosa rubato dal Non si sevizia un paperino di Lucio Fulci, ma non ha, ovviamente, lo stesso carisma drammaturgico e immaginifico.

6filmpernondormire8Molto più ironico è Adivina quien soy, di Urbizu, uno degli sceneggiatori de La nona porta di Polanski: Estrella è una bambina di 10 anni triste e un po’ solitaria. La madre lavora in ospedale ogni giorno fino alla sera, mentre il padre, un uomo violento e insensibile, è uscito dalla loro vita prima della sua nascita.

Gli unici veri amici della ragazzina sono i cattivi fuoriusciti dai film horror che guarda giorno e notte, Leatherface in primis [che Estrella rivede per strada, in bagno, al mare…], ma anche un vampiro alla Nosferatu che, però, si dimostrerà essere un po’ meno amico, e un po’ più drammaticamente reale, degli altri simpatici mostri…

6filmpernondormire10Qualche strizzata d’occhio anche per Stephen King e per lo Zombi 2 di Lucio Fulci, in un film che rielabora il concetto di famiglia disfunzionale in maniera simpatica, pur rimanendo nei limiti propri del progetto televisivo!

Cuento de Navidad di Paco Plaza è una crudele storia di infanzia [i rimandi arrivano a Stand by me…?] in cui un gruppo di ragazzini con un piede ancora nell’età dell’infanzia, ritrova, all’interno di una fossa profonda, una donna vestita da Babbo Natale priva di coscienza.

6filmpernondormire11La donna si rivelerà  essere una delinquente che, poco prima di finire nel buco, aveva appena portato a termine un grosso furto. I ragazzini prima di liberarla, decidono di impossessarsi del denaro, e la casuale prigionia della donna prenderà presto pieghe sadiche e violente, degenerando, sul finale, in una sorta di zombie-slasher-movie demenziale…

Álex de la Iglesia gioca a rielaborare i topoi propri [ormai] della saga di Paranormal Activity [riprese notturne, allarmi inutili, presenze inquietanti che si arrogano il diritto di essere i veri “padroni di casa”].

6filmpernondormire17Una famiglia [lui, lei e il loro bimbo appena nato] si trasferisce in una nuova casa. Da subito, però, iniziano ad accadere dei fatti misteriosi, che sembrano ruotare proprio attorno al piccolo di casa… de la Iglesia tenta di destabilizzare il tono monocorde della storia piegando il plot su un gioco sci-fi di sfasature spazio-temporali, ma il corto non ha la forza caustica dei film a cui il regista spagnolo ci ha abituati… Peccato!

In ultimo la ciliegina, di certo l’episodio più riuscito del gruppo: Para entrar a vivir, di Jaume Balagueró [e sceneggiato dal sodale Alberto Marini… ricordate l’ottimo Bed Time?].

6filmpernondormire14Una coppia di novelli sposi si reca in uno sperduto condominio di periferia per visitare un appartamento in affitto. Il prezzo bassissimo stampato nell’annuncio trovato nella cassetta postale è un’esca irrinunciabile… ma arrivati sul posto i due ragazzi scopriranno di essere le nuove prede cadute nella ragnatela di un pericolosissimo aracnide travestito da agente immobiliare! L’episodio è il più estremo, il più folle, e quello che più riesce ad equilibrare lo squilibrio della storia [e della finta agente immobiliare] con l’esplosione di visiva sangue e il senso del morboso!

6filmpernondormire126 film per non dormire viene presentato da Medusa Pictures in un edizione completa anche di un piccolo booklet, ma priva di extra.

Tirate le somme, l’esperimento non può dirsi totalmente riuscito [quel “Il manifesto del nuovo horror spagnolo” stampato in copertina è un po’ posticcio…], anzi per la maggior parte del tempo si naviga tra noia e delusione…

Per chi non ha tempo, né smanie di onniscienza, potranno bastare Para entrar a vivir e Regreso a Moira.

Luca Ruocco

6 FILM PER NON DORMIRE

Voto film

2.5 Teschi

Voto DVD

3.5disc copy.

Regia: Narciso Ibáňez Serrador, Mateo Gil, Enrique Urbizu, Paco Plaza, Jaume Balagueró, Álex de la Iglesia

Durata: 72’; 70’; 73’; 71’; 76’; 66’

Formato: PAL 16:9

Audio: Italiano Dolby Digital 2.0

Distribuzione: Medusa Pictures Home Video [www.medusahe.com]

 

InGenere Cinema

x

Check Also

ENCANTO di Jared Bush, Byron Howard e Charise Castro Smith

I Walt Disney Animation Studios festeggiano il traguardo del 60esimo lungometraggio animato ...