Home / Recensioni / In sala / DREAM TEAM di Olivier Dahan

DREAM TEAM di Olivier Dahan

dreamteam1Il calcio e il cinema sono sempre andati a braccetto, non con enorme frequenza di titoli, ma con risultati che hanno lasciato il segno più alto in Fuga per la vittoria di John Huston.

Poi ci sono le commedie, e li, almeno nel nostro paese, abbiamo avuto esempi lampanti di successi commerciali come L’allenatore del pallone, cult movie con Lino Banfi.

Ora anche la Francia dice la sua riguardo al binomio calcio/risate e con Dream team segna il suo gol calciando una nuova opera divertente sull’argomento.

La storia è quella dell’ex calciatore di fama Patrick Orberà [Josè Garcia], giocatore dalla carriera di successo finché perde tutto per via dell’alcolismo e del suo carattere autodistruttivo.

Ma la vita gli da una seconda possibilità, portandolo ad allenare una piccola squadra in un’isoletta sperduta, dove l’esistenza va avanti con molta calma e senza entusiasmo.

dreamteam2E’ così che Orberà richiama a se dei vecchi amici, anch’essi ex-calciatori in disarmo, riuscendo a tirar su un gruppo unito che sappia far breccia nei tifosi e soprattutto in loro stessi, che ormai credevano di aver perso tutto quello che di buono la vita aveva da offirgli.

Diretto dall’Oliver Dahan di La vie en Rose, film sulla vita Edith Piaf che ha vinto due Oscar, Dream team è una commedia che potrà piacere agli appassionati del gioco del calcio, grazie a quei riferimenti tecnici e agli aneddoti su questo sport legati ad alcuni dei loro beniamini famosi [Orberà è ripreso in pieno da Maradona].

Solo che Dahan non è un regista fatto proprio per la commedia, e la cosa si nota in più di un istante, con un ritmo mal gestito che congela il tempo  tra una gag e l’altra e un coinvolgimento della risata un po’ stiracchiato.

dreamteam3Eppure le facce usate sono degne di nota, oltre al bravo Garcia anche volti interessanti come Joeystarr e Ramzy avrebbero potuto dare di più, se usati nel modo giusto, invece sono sotto tono.

Poco sfruttato è l’Omar Sy di Quasi amici, giusto uno specchietto per le allodole per gli spettatori che l’hanno adorato nel successone internazionale di Nakache e Toledano.

Dream team è una commedia riuscita a metà che non decolla mai come dovrebbe.

Mirko Lomuscio

DREAM TEAM

2 Teschi

Regia: Olivier Dahan

Con: Josè Garcia, Jean Pierre Marielle, Franck Dubosc, Gad Elmaleh, Joey Starr, Ramzy, Omar Sy

Uscita in sala in Italia: giovedì 20 giugno 2013

Sceneggiatura: Marc De Chauveron, Philippe De Chauveron

Produzione: Isaac Sharry

Distribuzione: Medusa Film

 

 

InGenere Cinema

x

Check Also

CURSE OF THE BLIND DEAD di Raffaele Picchio

Raffaele Picchio, regista di Morituris, nel 2020 torna alla regia a quattro ...