Home / Recensioni / Home Video / KILL FOR ME – LEGAMI DI MORTE di Michael Greenspan

KILL FOR ME – LEGAMI DI MORTE di Michael Greenspan

killforme1Il thriller da college, un sotto-Genere che ha raccontato e continua a raccontare drammatiche e paurose storie di giovani studenti, ha dato i suoi frutti anche quest’anno.

Uscito in patria nel 2012, ma da poche settimane giunto in Italia direttamente in DVD, grazie a Sony Pictures Home Entertainment, Kill for me – Legami di morte è il secondo lungometraggio del regista Michael Greenspan [Wrecked, 2011]: un film da cassetta che mette radici proprio all’interno di una casa studentesca abitata da tre ragazze. Una di queste, banconista in un bar notturno, scompare nel nulla, e la coinquilina e sua migliore amica, Amanda [Katie Cassidy], dopo aver resistito qualche mese, deve abbassare la testa davanti alle ingenti spese da affrontare ogni mese, ed è così è costretta ad assecondare l’idea di affittare la stanza rimasta vuota.

L’arrivo della nuova inquilina, Haley [Tracy Spiridakos], scuoterà profondamente la vita di Amanda, psicologicamente bloccata tra la misteriosa scomparsa dell’amica e un rapporto con un fidanzato violento che è addirittura arrivato a sospettare come responsabile di quella imprevista sparizione.

Haley assiste a più di un’ aggressione del giovane e, per difendere Amanda, arriva a ficcare nel mezzo del cranio dello stalker un’ascia.

killforme4Le due coinquiline cercano di sotterrare, assieme al cadavere del giovane, anche la verità di quell’assurdo omicidio, ma Haley nasconde alla sua complice nell’occultamento più di una verità. Il giorno dopo, infatti, la ragazza telefona anonimamente alla polizia per denunciare l’accaduto e far ricadere le colpe del tutto sull’odiato genitore [Donal Logue], che abita in una casa molto vicina al terreno dove il corpo è stato seppellito.

Tragicamente uscita dallo stalking del suo ex, però, Amanda cade in un rapporto ancor più morboso e tormentato. Haley riesce, dapprima, a trascinarla all’interno di un rapporto lesbo, poi le chiede di ricambiare il favore appena fattole. Anche Haley vuole assaporare la libertà e, per farlo, ha bisogno di salutare per sempre suo padre, che accusa di aver da sempre torturato lei e sua madre.

killforme3Questa volta sarà Amanda a doversi macchiare le mani con il sangue di un uomo che, a prima vista, sembra soltanto troppo triste e solitario.

Kill for me – Legami di morte è per certi versi molto simile a The Roommate [Christian E. Christiansen, 2011], e ci spruzza sopra un po’ di So cosa hai fatto  [Jim Gillespie, 1997]

Michael Greenspan mira ad instaurare un gioco da voltabandiera che non stona, soprattutto all’interno di un titolo che di certo non sarà ricordato come un cult del suo Genere, ma che, preso come pop-corn movie, può diventare un corpo filmico adatto ad una serata disimpegnata.

Luca Ruocco

KILLE FOR ME

Voto film

2 Teschi

Voto DVD 

2disc copy

Regia: Michael Greenspan

Con: Katie Cassidy, Tracy Spiridakos, Torrance Boombs

Durata: 91’

Audio: Italiano Dolby Digital 5.1; Inglese Dolby Digital 5.1; Tedesco Dolby Digital 5.1

Formato: 16:9 – 1.85:1

Distribuzione: Sony Pictures Home Entertainment [www.he.sonypictures.it]

Extra: Dietro le quinte – La realizzazione di “Kill for me – Legami di morte”

InGenere Cinema

x

Check Also

THE ANIMAL KINGDOM di Thomas Cailley

Ancora una volta il cinema francese ci indica la via: quella di ...