Home / Recensioni / Home Video / SURVEILLANCE di Jennifer Lynch

SURVEILLANCE di Jennifer Lynch

Surveillance-dvd-1Segnata dalle critiche feroci che bocciarono Boxing Helena [1993], Jennifer Lynch nel 2008 diresse un thriller-noir che potesse sfatare l’ombra buia che aveva avvolto la sua opera precedente. Stiamo parlando di Surveillance, che fu presentato, fuori concorso, al Festival di Cannes, e che valse alla regista il premio come miglior film al 41° Festival di Sitges, con grande sorpresa.

Non vogliamo entrare nelle tediose e a volte superflue considerazioni sull’influenza del padre della regista, David Lynch, in questo film, e nei successivi, ma analizzare quest’opera senza pregiudizi, che troppo hanno avuto peso nelle considerazioni di molti critici.

Surveillance è un film ben studiato, sia a livello narrativo che visivo. La sceneggiatura, scritta dalla stessa regista con Kent Harper, che nel film interpreta il ruolo dell’ufficiale Bennet, è molto controllata, nel senso che, trattandosi comunque di un thriller, i due sceneggiatori stanno bene attenti a non anticipare niente, ma a lasciare comunque molti dubbi nello spettatore nei confronti degli sguardi ammiccanti della coppia di agenti FBI chiamati a fare luce su una serie delitti avvenuti a Santa Fe, nel New Messico.

Visivamente Surveillance è potente, e questo sia per un’ottima fotografia, che si dipana, tra paesaggi selvaggi [che, per certi versi, ricordano Le paludi della morte di Ami Canaan Mann] e interni semibui.

Surveillance-dvd-2Lungo una strada solitaria di Santa Fe, tre macchine stanno viaggiando, ognuna per conto proprio. Su una ci sono due poliziotti [Gill Gayle e Kent Harper], che, una volta parcheggiata l’auto a bordo della strada, si preparano a vendicarsi, con violenza e tanta cattiveria, dei passeggeri a bordo delle auto che sfrecciano sulla strada. Loro bersaglio saranno una coppia di cocainomani, Bobbi [Pell James] e Johnny [Mac Miller], e una famiglia di quattro persone, a bordo della quale c’è Stephanie, una bambina di otto anni.  Nessuno di loro, eccetto la piccola Stephanie [Ryan Simpkins], che lungo il tragitto aveva visto qualcosa di sospetto, può immaginare che, di lì a breve, la loro vita o verrà spezzata per sempre, da un trama. Gli unici sopravissuti alla strage sono il poliziotto Bennet, Bobbi e Stephanie. Ciascuno di loro è scioccato, e il loro turbamento renderà difficili le indagini, proprio perché i tre faticano a rimettere insieme i tasselli che possano fare ordine nella vicenda.

Surveillance-dvd-3Survellaince, recitato degnamente,è un film che lascia con il fiato sospeso perché non permette allo spettatore di giungere alla soluzione del caso con facilità. Tutt’altro. I dialoghi tra gli agenti e i tre interrogati sono serrati, ed enigmatici sono i pensieri dei due agenti FBI, così come i loro sguardi di intesa, che fanno paura anche a Stephanie, ignara del brutale assassinio, con cui comincia il film, di una coppia all’interno della propria casa, nella quale entrano con cautela, con torce elettriche a spiarne i corpi martoriati, i due agenti.

La violenza riempie il film, così come, nella seconda parte, il sesso. Surveillance è distribuito in DVD da Sony Pictures, che arricchisce il discocon tre sezioni curiose, che contengono il finale alternativo del film, le dichiarazioni di Jennifer Lynch e due scene eliminate.

Gilda Signoretti

SURVEILLANCE

3 Teschi

Regia: Jennifer Lynch

Con: Bill Pullman, Julia Ormond, Ryan Simpkins, Pell James, Gill Gayle, Kent Harper

Durata: 93’

Formato: 2.35:1 Anamorfico 16:9

Audio: Italiano Dolby Digital 5.1; Inglese Dolby Digital 5.1

Distribuzione: Sony Pictures Home Video [www.he.sonypictures.it]

Extra: Senza sorveglianza; Finale alternativo; Scene eliminate

InGenere Cinema

x

Check Also

ABIGAIL di Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett

Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett sono due veri amici dell’horror. Con il ...