Home / Recensioni / Home Video / LA COLONNA DI TRAIANO di Mircea Dragan

LA COLONNA DI TRAIANO di Mircea Dragan

colonnatraiano1Basta fare un giro su diversi forum su internet, e non solo su quelli, per accertarsi che La colonna di Traiano, nome di battesimo Columna, di Mircea Dragan, girato nel 1968, sia in realtà un film ricercatissimo, e ancora oggi ricordato con nostalgia. E se sui forum molti utenti si chiedono come recuperare il film, ora sarà possibile finalmente colmare la lacuna grazie al DVD di Mosaico Media.

La colonna di Traiano, nato da una co-produzione italo-romena, e girato a Brashov, in Romania, racconta proprio la conquista della Dacia [l’attuale Romania e Moldavia] da parte dell’imperatore Traiano [di cui la Colonna Traiana, a Roma, rievoca proprio le tappe salienti] durante la guerra dal 101 al 106 d.C..

Ad interpretare l’imperatore Traiano è Amedeo Nazzari, famosissimo in Italia [attore in film come Catene, 1949, o I figli di nessuno, 1951], meno all’estero, mentre ad interpretare il suo braccio destro, il generale Tiberio, Richard Johnson [ora impegnato in serie tv, e che abbiamo visto al cinema, l’ultima volta, ne Il bambino con il pigiama a righe, di Mark Herman].

colonnatraiano2Nel cast, che vede al suo interno attori italiani e rumeni [eccetto l’inglese Johnson] si distingue la bellissima Antonella Lualdi, nel ruolo di Andra. Si tratta di un personaggio molto importante, una donna coraggiosa ma terrorizzata dalle crudeli azioni dei soldati romani, anche nei confronti delle donne della Dacia. È lei a difendersi, uccidendolo, dalla tentata violenza sessuale di un romano, ma sarà lei, nonostante l’odio che porta verso il popolo invasore, ad innamorarsi di Traiano, che la colpisce per la sua saggezza e intelligenza, ed anche per il profondo rispetto che ha per le donne, tanto da evitare che venga picchiata a sangue dal suo esercito, una volta scoperto il corpo del soldato romano.

Anche Servine cade tra le braccia di Sabino [Florin Piersic], soldato romano, dopo un lungo inseguimento tra i boschi, in cui la ragazza, dopo aver subito, molto probabilmente, una violenza sessuale dall’uomo, ne rimane poi attratta, come conferma la telecamera, indugiando proprio in primi piani dedicati al gioco di mani tra i due.

La testa mozzata di Decebalo, ultimo re dei Daci, viene portata a Traiano, che vuol essere sicuro che si tratti propri di lui, e che approfitta della sua morte non solo per conquistare con la sua legione la Dacia, ma per farsi amici i Daci stessi, con i quali infatti cerca un rapporto.

colonnatraiano3Ma Gerola [Ilarion Ciobanu]al servizio di Decebalo, non accetta la sconfitta, e così si mette a capo di un movimento di resistenza, si unisce con i barbari, e punisce i soldati Daci che sono scesi a compromessi con i Romani, tra cui Basto [Gheorghe Dinica], che trascina nel villaggio, portandolo di fronte a sua madre, alla quale dichiara come suo figlio abbia tradito il suo popolo, mostrando ai romani come interrompere un acquedotto che fornisce la città, e indicando il punto in cui si trova il tesoro di Decebalo. Vasto, terrorizzato, temendo di essere messo a morte, è così costretto a dichiarare, in una scena densa di drammaticità: “Sono un traditore. Sono un cane arrabbiato”. Ma i barbari mirano al potere sulla Dacia, e così Gerola e i suoi pochi uomini cercano un’alleanza con i romani…

La rabbia di Gerola è uno dei punti chiave del film, che sfocia nella morte di Tiberio, sfidato a duello, per vendicare la morte di suo figlio, ucciso durante una rappresaglia.

colonnatraiano4La colonna di Traiano è un film per niente ridondante. Dragan dedica molta parte del film a ricostruire le ostilità, i punti in comune e le riconciliazioni tra Romani e Daci, e alla formazione del popolo rumeno, e perciò il film non è solo un film di guerra, ma anche di sentimento, di passione.

Belle le scene in cui i romani, chiamati dai Daci, visibilmente terrorizzati dalle brutalità eseguite dai barbari, a venire in loro soccorso, intervengono per cacciarli; sono soprattutto molto intense le sequenze in cui Gerola insegna al figlio a combattere, nell’eventualità in cui dovesse trovarsi solo.

Imperdibile, dunque, questa uscita home video, peccato che il DVD non includa contenuti extra che possano rivelarci curiosità sul film, sul quale si hanno pochissime informazioni.

Gilda Signoretti

LA COLONNA DI TRAIANO

3 Teschi

Regia: Mircea Dragan

Con: Richard Johnson, Ilarion Ciobanu, Amedeo Nazzari, Antonella Lualdi

Durata: 92’

Formato: 4:3  1.66:1

Audio: Italiano Dual-Mono

Distribuzione: Mosaico Media [www.mosaicomedia.it]

Extra: /

InGenere Cinema

x

Check Also

ABIGAIL di Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett

Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett sono due veri amici dell’horror. Con il ...