Home / Recensioni / In sala / CERCASI AMORE PER LA FINE DEL MONDO di Lorene Scafaria

CERCASI AMORE PER LA FINE DEL MONDO di Lorene Scafaria

cercasiamore1Il 2012 è stato un anno molto chiacchierato per via dell’annunciata apocalisse prevista dai Maya, un evento curioso che ha stuzzicato molto la fantasia di Hollywood, a partire dal famoso film catastrofico diretto da Roland Emmerich, intitolato appunto 2012.

Ma anche la commedia ha voluto dire la sua e con questo Cercasi amore per la fine del mondo tenta di giocare sopra l’annunciata catastrofe, anche se nell’opera non si fanno connessioni dirette al vaticinio maya.

Motivazione del conto alla rovescia che coinvolge l’intero pianeta, nel film, è l’arrivo di un asteroide con traiettoria dritta contro la Terra.

Nell’arco di tempo che lo divide dalla fine, conosciamo Dodge [Steve Carell], un uomo solo, abbandonato dalla moglie, che vorrebbe trovare un senso alla propria vita e magari innamorarsi di nuovo.

Sarà così il destino gli farà incrociare il cammino della giovane Penny [Keira Knightley], la ragazza di un suo vicino, che coinvolgerà lo scapolo in un viaggio versa una meta rivelatrice e fondamentale.

cercasiamore2Commedia sentimentale sulle corde del Carell lontano dalle risate demenziali [L’amore secondo Dan, Little Miss Sunshine], Cercasi amore per la fine del mondo è un prodotto abbastanza furbo che parte in modo dissacratorio e a tratti satirico, per arrivare ad una seconda parte più toccata e toccante, indi per cui anche meno coinvolgente, secondo alcuni aspetti.

La regista esordiente Lorene Scafaria, sceneggiatrice di un piccolo film come Nick & Norah – Tutto accadde in una notte, azzarda la carta ambiziosa e mette mano su questa commedia apocalittica col senno di voler azzardare alla risata originale e alla lacrima facile, sfoggiando una galleria di personaggi di contorno bizzarri per la delineazione di una società allo sbando morale e una fila di frasi melense e stucchevoli per la parte commovente dell’opera.

cercasiamore3Sta di fatto quindi che per tutta la parte toccante si assiste ad una mezz’ora finale abbastanza stucchevole, che si rimangia il lato satirico dell’ora prima, condendo così di noia la morale di fondo da Baci Perugina di Cercasi amore per la fine del mondo.

A ben volere, Carell è sempre credibile in questi ruoli da scapolo esistenzialista, ma la Knightley al suo fianco ha ben poco da spartire, risultando abbastanza fuori parte o, meglio ancora, sfruttata male per gli esiti finali dell’intera opera.

Eppure gli intenti non erano così malvagi.

Mirko Lomuscio

CERCASI AMORE PER LA FINE DEL MONDO

1.5 Teschi

Regia: Lorene Scafaria
Con: Steve Carell, Keira Knightley, Martin Sheen, Adam Brody, Connie Britton, Rob Corddry
Uscita in sala in Italia: giovedì 17 gennaio 2013
Sceneggiatura: Lorene Scafaria
Produzione: Steve Golin, Joy Gorman, Steven M. Rales, Mark Roybal

Distribuzione: M2 Pictures

Anno: 2012
Durata: 101’

InGenere Cinema

x

Check Also

BARBARONE SUL PIANETA DELLE SCIMMIE EROTOMANI di Gipi

Gipi ci porta nello Spazio profondo. Un viaggio già di per sé ...