Home / Recensioni / Editoria / ALICE SOTTO TERRA di Stefano Bessoni

ALICE SOTTO TERRA di Stefano Bessoni

alicesottoterra1Ispirato ad Alice’s adventures under ground [il primo manoscritto di Lewis Carroll riguardante le avventure della piccola Alice], il terzo volume della collana Illustrati della Logos Edizioni [qui e qui le recensioni dei primi due libri] firmato dal regista illustratore Stefano Bessoni, arriva a ottobre in tutte le librerie.

Dalle dichiarazioni dello stesso autore, i propositi alla base dell’opera sono stati l’allontanarsi dall’impianto felicemente favolistico della versione cartoon targata Disney e dal film che Burton ha firmato nel 2010 per la stessa casa di produzione, per riportare Alice in un mondo quanto più possibile vicino a quello creato da Carrol. All’interno di questo processo di riavvicinamento, però, Bessoni, inseguendo la piccola Alice nel suo viaggio nel sottosuolo, riesce ad innestare un secondo moto, di appropriazione di temi e personaggi, che illumina con i colori e le ombre del suo bagaglio artistico.

L’autore ripensa i personaggi di Carrol e li riveste di abiti ancor più macabri e inquietanti: è così che il Coniglio Bianco non è più il “Bianconiglio” Disney, ma diventa addirittura una sorta di coniglio impagliato, con teschio e zampe completamente scarnificate, un ghigno malefico e degli strani vesti addosso.

alicesottoterra2Stesso processo che affrontano gli altri personaggi: il bruco fumatore di narghilè, la duchessa col suo bimbo cadavere, il Gatto del Cheshire dall’arcano sorriso, la Regina di cuori con la passione per le decapitazioni, le sue guardie e tutto il resto della funerea compagnia.

Bessoni sosta nelle piccole descrizioni di ogni personaggio, assegnando ad ognuno di loro un interesse, oltre che un carattere, che li avvicini in qualche modo al fermento culturale proprio del mondo vittoriano: si va dalla zoologia all’entomologia, dalla fotografia allo spiritismo alla Phantasmagoria; le stesse passioni che l’autore assegna alla protagonista, Alice, rendendola così madre dei singoli pezzi di sogno che popoleranno il suo ideale viaggio sotto terra.

Proprio partecipando al mutamento di Alice, il lettore riesce ad essere testimone del meccanismo di appropriazione che Bessoni mette in atto con il mondo sottoterra:

“Sottoterra perché lontano dalla vista e dai nostri sensi.

Sottoterra perché lontano dalla luce.

Sottoterra perché è lì che si annida il perturbante.

Sottoterra perché è lì che si mettono a dormire i morti e si trovano le ossa.

Sottoterra perché per Lewis Carroll era lì il paese delle meraviglie. Il primo manoscritto, creato per la piccola Alice Liddell, si intitolava infatti “Alice’s adventures under ground”.”

Luca Ruocco

Autore: Stefano Bessoni

Editore: Logos Edizioni [www.logosedizioni.it]

Pagine: 48

Illustrazioni/Foto:

Costo: 15,00 euro

InGenere Cinema

x

Check Also

BEETLEJUICE BEETLEJUICE di Tim Burton: Il trailer ufficiale!

Beetlejuice è tornato! Disponibile il teaser trailer ufficiale di Beetlejuice Beetlejuice, l’atteso ...