Home / Recensioni / Animazione / LE AVVENTURE DI TINTIN – IL SEGRETO DELL’UNICORNO di Steven Spielberg

LE AVVENTURE DI TINTIN – IL SEGRETO DELL’UNICORNO di Steven Spielberg

tintinbdVi avevamo parlato qui, in vista dell’uscita in Italia, de Le avventure di Tintin – Il segreto dell’unicorno, diretto da Steven Spielberg. Stavolta vi annunciamo, certi che la notizia troverà l’interesse di molti lettori, l’uscita in DVD e Blu-Ray dell’ultimo dei capolavori di Spielberg, che immeritatamente è uscito a mani vuote dalla premiazione agli Oscar 2012.

Peccato, non solo perché Spielberg si conferma sempre uno dei migliori registi americani che si è cimentato in vari generi cinematografici, ma perché Tintin è davvero un film d’animazione completo, la cui realizzazione ha impegnato un’ingente mole di professionisti, con l’obiettivo di realizzare un film d’animazione che prima di tutto fosse un tributo a Georges Prosper Remi, in arte Hergè, il creatore di Tintin, e che potesse aspirare alla perfezione, anche attraverso la messa a disposizione di strumenti digitali ormai all’avanguardia. Pensiamo ad esempio alla perfomance capture, creata dalla Weta Workshop, che prima di metterla in pratica ha studiato le illustrazioni bidimensionali disegnate da Hergè per poi trasporle in terza dimensione. Il film, infatti, è tutto girato in 3D.

Nel cast figurano attori molto conosciuti e professionali, come Jamie Bell nel ruolo di Tintin, che, date le abilità fisiche, ha girato egli stesso le scene d’azione, evitando quindi il ricorso alle controfigure. Sempre in coppia, e sempre in sintonia, Simon Pegg e Nick Frost, nel ruolo degli indivisibili mr. Thompson e mr. Thomson, due poliziotti stravaganti che lavorano per l’Interpool, identici in tutto, ma slegati da legami di sangue. Ad introdurre il loro ingresso il suono di una fisarmonica, che, allegramente, li accompagna sempre. Seguono poi Daniel Craig, Andy Serkis, e altri attori con parti minori, comeTony Jones e Daniel Mays.

tintin2Le avventure di Tintin – Il segreto dell’unicorno è un film dove azione e avventura si intersecano del tutto, attraverso un gioco di complicità che è una derivazione del fumetto di Hergè [dove il gusto per il poliziesco e spesso anche del macabro non mancano] che, pur senza fare mai ricorso alla magia, appassiona e conquista.

Spielberg chiese i diritti ad Hergè nel 1983, e l’incontro fu promettente. Poi quando Hergè venne a mancare, poco dopo, fu sua moglie, Fanny Rodwell, ad auspicare l’adattamento del fumetto. Per varie ragioni il progetto slittò, ma non gli incontri tra Spielberg e Peter Jackson, uno dei produttori del film [a cui sarà affidato il secondo capitolo di Tintin, che girerà questa estate], tesi ad affrontare gli aspetti principali del film: dalla tecnica alla musica, dall’intensità dei colori alla rielaborazione dei personaggi, riproposti nella loro fisicità e indole del fumetto [ad esempio il personaggio di Tintin, col ciuffo e i pantaloni alla zuava, che si alza e si abbassa a seconda della pericolosità della situazione].

Spielberg si è preso poche libertà, come ad esempio quella d’inserisce nel primo capitolo il personaggio di Bianca Castafiore [Kim Stengel], la cantante lirica la cui voce possente tanto infastidisce Capitan Haddock, che è presente in altre storie a fumetto di Tintin, o far parlare Capitan Haddock con accento scozzese.

tintinbd3Sony Pictures Home Entertainment distribuisce in DVD e Blu-RayLe avventure di Tintin, e propone un’edizione straordinaria che permette non solo di avere preziose informazioni sul film, ma anche di osservare da vicino la tecnica della perfomance capture e della motion capture, regalandoci alcuni momenti che vedono Jamie Bell, o Pegg e Frost, in azione.

Oltre al libro [che fa da package per il disco BD a tiratura limitata], che racconta la storia di Tintin, i momenti di lavorazione del film, e la trasposizione dal fumetto al film, Sony offre ben 90 minuti di contenuti speciali, che spaziano dalle interviste al regista, a Jackson, agli attori, e al cast tecnico, alla spiegazione delle varie tecniche utilizzate, allo studio dei movimenti dell’acuto fox terrier Milù [o Snowy, come viene chiamato in America], alla colonna sonora di John Williams, che aveva lavorato alla composizione di alcune musiche già negli anni passati, quando Tintin era solo un progetto. Difatti mentre alcune musiche sono state adattate alle scene già girate, altre musiche hanno invece anticipato alcune scene, ad esempio le scene relative all’attacco dei pirati.

Insomma, un’edizione che sarebbe un gran peccato perdere.

Gilda Signoretti

 

Regia: Steven Spielberg

Con: Jamie Bell, Daniel Craig, Andy Serkis, Simon Pegg, Nick Froste

Durata: 107’

Formato: Formato panoramico ad alta definizione (2.35:1) 1920 x 1080P

Audio: Italiano 5.1 DTS-HD MA, Inglese 7.1 DTS-HD MA

Distribuzione: Sony Pictures Home Entertainment [www.he.sonypictures.it]

Extra: Un brindisi a Tintin – Parte uno; Il viaggio verso Tintin; Il mondo di Tintin dal fumetto al grande schermo; Lo who’s who di Tintin; Disegnare Tintin; Dare vita ai personaggi con la motion capture; L’animazione; Milù-Dall’inizio alla fine; La colonna sonora; Collezionare Tintin; Un brindisi a Tintin – Parte due; BD LIVE ENABLED

InGenere Cinema

x

Check Also

Andrea Guglielmino torna su SAMUEL STERN con IL QUINTO COMANDAMENTO

Andrea Guglielmino, critico, giornalista cinematografico, amico dell’Horror e di InGenereCinema.com, nonché scrittore ...