Home / Recensioni / In sala / THE PLANE di Jean-François Richet

THE PLANE di Jean-François Richet

A giudicare dai film ai quali ha partecipato nel corso degli ultimi anni, possiamo fantasticare sul fatto che Gerard Butler tenga i poster di Chuck Norris e Arnold Schwarzenegger appesi nel suo ufficio.

Con pellicole come la trilogia di Attacco al potere, per esempio, si ha l’impressione che all’attore scozzese piaccia molto emulare queste due star degli action anni ’80-‘90. Il primo è stato prevalentemente assoldato dalla famosa Cannon Film, la cui qualità generale dei loro prodotti ha lasciato molto a desiderare. Il secondo ci ha regalato “capolavori” come Commando, tanto per citarne uno.

Su questa base, The Plane ripropone anacronisticamente quel genere ai giorni nostri, con Butler nei panni del Comandante Brodie Torrance [il nome sembra essere un chiaro omaggio al Martin Brody de Lo squalo e al Jack Torrance di Shining], un pilota di linea tormentato da varie sfortune che si manifestano in un colpo solo.

È la notte di capodanno e Torrance deve effettuare un ultimo volo prima di poter raggiungere la figlia Daniela [Haleigh Hekking]. Essendo l’ultimo dell’anno, l’aereo trasporta pochi passeggeri, tra i quali inaspettatamente il detenuto Louis Gaspare [Mike Colter], accusato di omicidio. Potrebbe sembrare un viaggio da poco, se non fosse che il Comandante pronuncia ingenuamente le “ultime parole famose” ad uno dei passeggeri: “Quest’aereo è indistruttibile”. Ben detto, Brodie! Senza neanche avere il tempo di finire la frase, il pilota viene costretto a sorvolare una tempesta e l’aereo si ritrova vittima delle intemperie. Gravemente danneggiato, atterra miracolosamente su un’isola delle Filippine. Si potrebbe risolvere tutto chiamando i soccorsi? Ovviamente no! I sistemi sono fuori uso, specialmente le comunicazioni. L’isola è deserta? Affatto, ma… è controllata da un gruppo di miliziani, il cui passatempo è rapire turisti e chiedere riscatti. Che fortuna! Insomma, prima di partire il caro Brodie avrebbe dovuto fare un bel bagno contro il malocchio in stile Lino Banfi e tenere la bocca chiusa.

Torrance – che per giunta è anche un uomo d’azione – dovrà risolvere la situazione insieme al pregiudicato Gaspare, ruolo affidato al Mike Colter delle serie Marvel Luke Cage e The Defenders. Riusciranno i nostri eroi a ritrovare i passeggeri misteriosamente [non è vero!] rapiti dai sovversivi?

Insomma, la componente action anni ’80-’90 primeggia. Sarebbe stato un prodotto più efficace se Gerard Butler – anche in veste di produttore – e il regista francese Jean-François Richet non si fossero presi troppo sul serio e avessero tratto ispirazione da un cinema d’azione con sottili toni da commedia. Prendere di più l’esempio di Arnold, utilizzando solo poche battute, momenti di comicità alla Bruce Willis e Samuel L. Jackson in Die Hard – Duri a morire. In questo modo, lo spettatore avrebbe accettato con cuor leggero la serie di sfortunati eventi che i nostri eroi si ritrovano ad affrontare.

Tuttavia, Butler non ha alcuna intenzione di scherzare e confeziona un film più serioso e violento, offrendo tutto sé stesso a livello sia fisico che emotivo. Da questo punto di vista, l’attore si rivela genuinamente bravo, regalando momenti di lotta corpo a corpo assai autentici. Richet, dal canto suo, sembra prendere spunto da ciò che Paul Greengrass ha realizzato con la serie dedicata a Bourne, con movimenti di macchina traballanti e l’aggiunta di piani sequenza simulati per i combattimenti, con qualche “taglio nascosto” presente qua e là. Al di là di questo, risulta purtroppo una regia fatta un po’ a casaccio, senza una vera e propria visione.

Per concludere, The Plane è un ritorno al passato, una sorta di Air Force One dal budget ridotto che sembra essere stato rinviato di almeno due decenni. In quegli anni avrebbe affrontato il periodo di maggior affluenza nelle sale [quello estivo, per gli Stati Uniti], con un grande battage pubblicitario che avrebbe attirato di più il grande pubblico. Oggi, quasi sorprende la sua presenza nelle sale, invece che su qualche piattaforma streaming.

Luca Pernisco

THE PLANE

Regia: Jean-François Richet

Con: Gerard Butler, Mike Colter, Yoson An, Tony Goldwyn, Daniella Pineda, Paul Ben-Victor

Uscita in Italia: mercoledì 25 gennaio 2023

Sceneggiatura: Charles Cumming, J. P. Davis

Produzione: MadRiver Pictures, Olive Hill Media, Di Bonaventura Pictures, G-Base

Distribuzione: Lucky Red, Universal Pictures

Anno: 2023

Durata: 107 minuti

InGenere Cinema

x

Check Also

MaXXXine: Il trailer italiano del terzo capitolo della trilogia di Ti West con Mia Goth

A pochi giorni dall’uscita americana, Lucky Red e Universal Pictures International Italy ...