Home / Recensioni / Home Video / VIY – La maschera del Demonio + EQUALS

VIY – La maschera del Demonio + EQUALS

All’inizio del XVIII secolo il cartografo Jonathan Green intraprende un viaggio scientifico dall’Europa verso l’Oriente. Dopo aver attraversato la Transilvania e i Carpazi, l’uomo si ritrova in un piccolo villaggio perso tra i boschi. Le strane persone che vivono lì sono convinte di essere riuscite a salvarsi dal Male grazie ad un profondo fossato che riuscirebbe ad isolarle dal resto del mondo. I popolani ignorano, però, che il male è già riuscito ad infiltrarsi tra loro, e attende solo il momento più propizio per saltar fuori.L’imbranato Jonathan Green si ritroverà protagonista di un’assurda storia popolata da creature di cui non aveva mai trovato traccia nei suoi amati libri.

VIY – La maschera del Demonio di Oleg Stepchenko non è  solo un film horror. Non lo è in riferimento, innanzitutto, all’ironia marcata e demenziale, onnipresente, che molto spesso riesce a sovrastare la tematica orrorifica e fantastica su cui il film poggia.

Basato su un manoscritto originale di Nikolai Gogol, lo stesso che ha ispirato anche La maschera del demonio di Mario Bava, VIY è un film squinternato, chiassoso e volutamente sempre sopra le righe.

Stepchenko sembra impegnato in un’opera folle di costruzione e distruzione quando, dopo aver creato un’atmosfera perfetta da horror vintage, sembra voler smontare pezzo per pezzo il suo stesso puzzle per ricominciare con l’ironia grottesca… e questa è la cosa più interessante del film.

A cui si aggiunge una ricerca dell’effetto speciale, old style mescolato con digitale, che in alcune sequenze è davvero stupefacente e riesce ad esagerare ancor di più quel senso ludico da luna park, da montagne russe, che permea l’intera opera, e dona anche il ritmo alla narrazione.

Segnaliamo due scene cult del film: una, molto onirica, ambientata nella camera ardente di una donna che, in alcuni momenti ricorda la strega interpretata da Barbara Steele nel film di Bava; l’altra è l’allucinante trasformazione degli avventori nella locanda in mostri assurdi che sembrano usciti da uno dei quadri di Hieronymus Bosch.

Film da vedere in ogni caso e autore da tenere d’occhio.

Nell’edizione Blu-Ray di Midnight Factory, un lungo video di backstage [con alcune riprese anche dedicate alle scene di cui sopra e tante dichiarazioni della crew], un’intervista a Jason Flemyng e il trailer, oltre alla versione 3D del film e al booklet di Nocturno Cinema.

Molto male va con Equals, di Drake Doremus. Il film di fantascienza, sbiadito e stupidamente romantico, racconta di una società del futuro chiamata Collective. I suoi abitanti sono gli Equals, esseri umani ormai incapaci di provare sentimenti, grazie ad un provvedimento medico-genetico atto a regalare agli uomini una società del tutto stabile e non violenta.

Ma gli abitanti di Collective iniziano ad ammalarsi: i sentimenti di alcuni di loro iniziano a risvegliarsi facendo tornare a galla emozioni dimenticate come la paura, la depressione e… l’amore.

Madre Banalità vuole che due ammalati, Nia e Silas, una Kristen Stewart sempre poco comunicativa e un Nicholas Hoult che già aveva vissuto sulla propria pelle un altro tentativo di mescolanza del Genere [horror] col romanticismo teen nel più riuscito Warm Bodies, si troveranno a vivere uno scialbo dramma mal-figliato dalla storia di Romeo e Giulietta. Un rapporto nato sotto la cattiva stella del fato e proibito dalla società stessa, per ritrovarsi per una momento nuovi Adamo ed Eva di un’umanità ormai volontariamente fatta sparire.

Un film sull’assenza di emozioni che riesce in una sola cosa: restituire allo spettatore la stessa mancanza di brivido e di empatia.

Una freddezza che rimbalza dal plot all’interpretazione degli attori, dalla resa scenografica minimale al bianco imperante che appiattisce tutto ancor di più… se ce ne fosse stato bisogno.

Nel DVD Koch Media, tra gli extra solo il trailer.

Luca Ruocco

VIY – La maschera del Demonio

Voto film: 

Voto Blu-Ray:

Regia: Oleg Stepchenko

Con: Viktor Bychkov, Emma Cerná, AlekseyChadov, Anna Churina, Charles Dance, Agnia Ditkovskite, Jason Flemyng, Anatoliy Gushchin

Formato: 16:9 – 1.78:1

Audio: Italiano, Inglese 5.1 DTS-HD Master Audio

Distribuzione: Koch Media – MidnightFactory [www.midnightfactory.it]

Extra: Booklet; Versione 3D; Trailer; Making Of; Intervista a Jason Flammyng; Backstage

EQUALS

Voto film:

Voto DVD:

Regia: Drake Doremus

Con: Nicholas Hoult, Kristen Stewart

Formato: 16:9 –1.85:1

Audio: Italiano 5.1 DTS; Italiano, Inglese 5.1 Dolby Digital

Distribuzione: Koch Media [www.kochmedia.it]

Extra: Trailer

InGenere Cinema

x

Check Also

ABIGAIL di Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett

Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett sono due veri amici dell’horror. Con il ...