Home / Recensioni / In sala / GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI di Massimiliano Bruno

GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI di Massimiliano Bruno

Gli ultimi locandinaUna sorpresa davvero piacevole l’ultima fatica di Massimiliano Bruno, che torna al cinema dopo Nessuno mi può giudicare. Il suo Gli ultimi saranno ultimi, tratto dalla sua omonima piéce teatrale, è infatti una commedia amara, potente, che non lascia indifferenti.

Protagonisti del film Alessandro Gassman e Paola Cortellesi, quest’ultima già protagonista del penultimo lavoro di Bruno e qui anche in veste di co-sceneggiatrice. Al cinema dal 12 novembre 2015, Gli ultimi saranno ultimi é un film che potremmo tranquillamente definire di denuncia; non mancano infatti gli attacchi all’attuale sistema lavorativo italiano, alla crisi economica, alla disumanità di cui si vestono i dirigenti di aziende e industrie.

L’ironia che caratterizza il film nella prima parte è vincente, e non manca neanche di prendersi beffe dell’emittente radiofonica Maria, nei confronti della quale mostrano ossessione gli anziani del paese, che, in modo insolito, la ascoltano anche nei bagni delle proprie case, poiché la voce dei conduttori e dei preti che recitano messa fuoriesce anche dai tubi dei lavandini.Gli ultimi sarannoAl centro della storia la vita di una coppia qualunque, formata da Luciana [Paola Cortellesi] e Stefano [Alessandro Gassman], lei dipendente di un’azienda che fabbrica parrucche, e lui disoccupato. Luciana è una donna solare, che si accontenta di poco e che, seppur ricevendo ogni mese uno stipendio molto basso, non ne fa un dramma. Stefano è un sognatore, un uomo ancora immaturo, che ama Luciana a modo suo, abituato a non esternare troppo i suoi sentimenti. La donna conosce i limiti di suo marito, ma non gli fa pesare il fatto che sia solo lei a portare lo stipendio a casa. Dopo dieci anni, finalmente Luciana scopre di essere incinta, e la gioia che lei e Stefano provano è grande.

A spezzare questo momento di felicità è il mancato rinnovo del contratto di Luciana, voluto dal suo datore di lavoro che decide di allontanare la donna proprio perché incinta.

gli ultimi saranno 2Tradita, preoccupata e persa, Luciana trova subito lavoro come cameriera, ma il pancione cresce e anche questo lavoro svanisce. Stefano, sempre convinto di essere in procinto di fare affari, non mostra alcuna preoccupazione, e questo suo atteggiamento, unito alla perdita del lavoro, faranno andare fuori di sé Luciana, che, per la prima volta nella sua vita, metterà in atto gli insegnamenti di suo padre, un uomo che descrive come battagliero e deciso, l’opposto di lei, insomma. Dall’altra parte c’è Antonio [Fabrizio Bentivoglio], un poliziotto trasferito in seguito alla morte di un suo collega, che non è stato capace di proteggere. In paese conosce Manuela [Irma Carolina di Monte], una parrucchiera che esercita nelle case delle sue clienti, e che entra subito in sintonia con il poliziotto, ignaro del fatto che quella che crede una donna sia in verità un trans. Per uno strano scherzo del destino, Luciana e Antonio si incontreranno in un momento della loro vita molto delicato…

Gli ultimi 3Ineccepibile l’interpretazione di Cortellesi, capace di far tanto ridere ma anche di far piangere. Gassman e Bentivoglio non sono da meno, e lo stesso può dirsi per Stefano Fresi, nei panni di una guardia giurata dell’azienda.

Gli ultimi saranno ultimi è un film che lascia il nodo in gola e un senso di amarezza tangibile, è la dimostrazione di come il senso di ingiustizia, covato per troppo tempo insieme ad una rabbia accesa, possa far perdere lucidità e portare chiunque a compiere azioni inaspettate. Luciana vuole una rivincita, e lo fa liberandosi di tutte le sue frustrazioni.

Bruno dirige un film che fa ridere ma che ad un certo punto cambia rotta per dare spazio alla riflessione e alla tragedia: chissà quanti, almeno per una sola volta nella vita, hanno provato la rabbia e lo stress della protagonista, rincasando con un’angoscia nascosta.

In una parabola Gesù afferma che gli ultimi saranno primi, ma non ha specificato quando….

Gilda Signoretti

GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI

4 Teschi

Regia: Massimiliano Bruno

Con: Paola Cortellesi, Alessandro Gassman, Fabrizio Bentivoglio, Irma Carolina di Monte, Stefano Fresi, Ilaria Spada, Giorgio Caputo, Maria Di Biase, Francesco Acquaroli, Silvia Salvatori

Uscita in sala in Italia: giovedì 12 novembre 2015

Sceneggiatura: Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Furio Andreotti, Gianni Corsi

Produzione: Italian International film con Rai Cinema

Distribuzione: 01 Distribution

Anno: 2015

Durata: 103′

Gilda Signoretti

x

Check Also

TELLING MY SON’S LAND di Ilaria Jovine e Roberto Mariotti

Distribuito da Blue Penguins e presentato in diversi festival importanti come il ...