Home / Recensioni / Festival / Fantafestival 2015 / EVIL SOULS: Intervista a Maurizio e Roberto Del Piccolo

EVIL SOULS: Intervista a Maurizio e Roberto Del Piccolo

evilsouls4[Luca Ruocco]: Ciao, Roberto e Maurizio. Tornate al Fantafestival dopo aver vinto, quattro anni fa, il Pipistrello d’Oro per il Miglior Lungometraggio Italiano con “The Hounds”. Qual è stato il percorso distributivo che il vostro lungo d’esordio ha seguito?

[Roberto Del Piccolo]: Innanzitutto non ero presente al Fantafestival del 2012, perché essendo in UK avevo difficoltà a volare la sera della proiezione di The Hounds, come quest’anno del resto. Comunque, ricevetti un messaggio da mia sorella [presente alla kermesse] che mi disse “avete vinto!”…Io pensai “ma che cazzo sta dicendo?” [era la finale dell’europeo e l’Italia perdeva 4-0 contro la Spagna]. Le risposi con dei punti esclamativi, e lei mi scrisse “avete vinto il Fantafestival!”. Sentii una sensazione di calore. Non avevo nessuna aspettativa e nessuna pretesa, a dire il vero non ne ho mai. Partecipare era già un risultato. Non vivo la competizione, credo che ogni opera abbia una sua storia e, per quanto possa piacere o meno, è comunque unica. Detto questo, The Hounds è stato distribuito in USA, in Italia con [CG Home Video], Canada e Cina . E` andato bene, siamo soddisfatti. Ci siamo fatti una certa esperienza su come si muovono i distributori americani, che seguono più o meno  tutti lo stesso metodo.

[LR]: Ora siete tornati alla regia con “Evil Souls”. Parlateci del film: qualche parola sulla storia e su come è nato il film…

[Maurizio Del Piccolo]: Evil Souls non è un film di facile comprensione, tratta l’argomento “demoniaco” sotto un nuovo aspetto, ossia che forma ha avuto, avrebbe e avrà l’incarnazione del Male sulla Terra ?

Partendo da questo concetto di base, ovviamente elaborato secondo la nostra visione, abbiamo scritto una sceneggiatura avvalendoci dell’aiuto del nostro DOP, che ormai prende parte attivamente a tutti i nostri progetti, anche in fase di stesura della sceneggiatura, e di Julian Boote.

[RDP]: Conobbi Julian ai provini di The Hounds. Io e Maurizio capimmo subito che aveva talento, espresse idee sul film che avevano senso, anche se non collaborò a The Hounds. Scrissi Evil Souls pensando a lui come protagonista, era un ruolo diverso, profondo. Lo incontrai a Londra, a Paddington. Gli dissi “la sceneggiatura manca di qualcosa, ma non capisco cosa, dimmelo tu”. Parlammo molto, mi piacque subito. Dopo due giorni mi mandò i suoi dubbi su Evil Souls. Aveva ragione su tutto, tranne su alcune scene che avrebbero portato a spese ingenti. Cosi adattai la sceneggiatura secondo le sue direttive, con molte soddisfazioni.

evilsouls1[LR]: Anche in questo caso, come per “The Hounds”, si tratta di un film girato in inglese e co-prodotto con l’Inghilterra…

[RDP]: Sì. Conobbi la co-produttrice, Lisa Holsappel-Marrs grazie a David Drew, attore di The Hounds purtroppo scomparso in circostanze tragiche. Dopo un paio di anni di amicizia , mentre parlavamo di vari progetti, le chiesi se la sentiva di fare una parte in Evil Souls. Accetto perché la parte di Maddie fu una sfida per lei. Poi addirittura mi disse che voleva co-produrre il film. Non abbiamo mai avuto problemi a riguardo, stiamo ancora collaborando come una macchina ben oleata.

[LR]: Come impostate la vostra collaborazione alla regia in pre-produzione e sul set? Preferite suddividervi i compiti, avere dei ruoli precisi, o collaborate in tutto?

[RDP]: Diciamo che Maurizio segue la parte tecnica. Io seguo la sceneggiatura e l’organizzazione delle scene. Io so come ragiona Maurizio e viceversa, quando giriamo sappiamo cosa vuole uno e cosa vuole l’altro.

[MDP]: Menzionerei anche Tommaso [DOP] che viene sempre coinvolto nei nostri progetti. Roberto ama i campi larghi, io i dettagli, anche claustrofobici. Diciamo che una volta sul set ci completiamo, girando un prodotto che non sia troppo sbilanciato. E` un vero lavoro si squadra. Tommaso porta qualità e un grande aiuto dettato dalla sua grande esperienza risolvendo a volte  situazioni complesse. Molto lo dobbiamo a lui, ci ha insegnato davvero molto. Di solito discutiamo la mattina, freschi e riposati. In tre parliamo di come impostare le scene e andiamo sul set con le idee chiare. Di solito Roberto controlla la sceneggiatura la mattina presto o la sera, ma meglio la mattina, perché la sera il vino non aiuta.

evilsouls3[LR]: Parlateci un po’ del cast e della crew di cui vi siete circondati…

[RDP]: Eravamo pochi intimi, malgrado un cast composto da molte persone. Il cast lo abbiamo portato avanti io e Lisa. Avevo già scelto Julian-Albert, Nickolas-Emanuele e Paola-Susan, mancavano Valentine e Jess. Con  Lisa abbiamo trovato Holli e Peter. Peter è stata una scelta voluta fortemente da Lisa. Aveva il giusto look. Mi sono fidato e ammetto che Lisa aveva ragione.

[LR]: “ Evil Souls ” ha già avuto delle proiezioni pubbliche in Inghilterra? Come pensate reagirà il pubblico in Italia?

[MDP]: Non abbiamo ancora avuto proiezioni pubblico. Roberto e Lisa stanno cercando delle sale per la proiezione, ma i costi sono proibitivi.

evilsouls2[LR]: Seguite da vicino il cinema indipendente di Genere? Come giudicate l’attuale stato della cinematografia underground? E quello dell’indie horror italiano?

[RDP]: Sì, seguiamo molto il cinema underground e il cinema indipendente. Sinceramente lo preferisco a quello classico, perché trovo che la qualità di Hollywood stia traballando da alcuni anni. Cerco di guardare sempre gli horror indie italiani. Tutti, se posso. Diciamo che purtroppo lavorare senza soldi non è facile. Evito la solita polemica sul fatto che che in Italia nulla cambia, che nessuno investe, che si fanno i cinepanettoni…

[LR]: Quali sono i nuovi progetti che metterete in cantiere?

[RDP]: Abbiamo circa 9 sceneggiature belle e pronte. Il prossimo credo che sarà un film molto rosso. Sangue a fiumi. Vorremmo tornare alle nostre radici, quelle dei corti “fatti in casa”, ma con tecnica e giudizio. Il motivo è che abbiamo delle risorse sempre più scarse, e quindi, pur di non fermarci, adattiamo le sceneggiature imminenti in base al budget. Le altre storie sono comunque fattibili, ma non al momento, ci servirebbero investimenti, anche minimi, ma indispensabili. Grazie di tutto.

Scheda Fantafestival: http://www.fanta-festival.it/2015/06/16/evil-souls/

Luca Ruocco

Roma, giugno 2015

InGenere Cinema

x

Check Also

OCCHIALI NERI di Dario Argento

CG Entertainment porta negli store l’ultimo film del maestro Dario Argento, Occhiali ...