Home / Recensioni / In sala / THE BUTLER – UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA di Lee Daniels

THE BUTLER – UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA di Lee Daniels

butlerloc2Nel suo quarto film, The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca, Lee Daniels torna a ridare fiato a storie drammatiche di vita vissuta.

Sia in Shadowboxer, 2005, che in Precious, 2009, che in The Paperboy, 2011, Lee ha raccontato storie estreme i cui protagonisti sono vittime dell’odio razziale in quanto uomini e donne di colore, tormentati psicologicamente da un passato e un presente critico e violento, come quello vissuto da Claireece in Precious, film candidato all’Oscar, che descrive la scioccante vita di una adolescente costretta a subire abusi sessuali dal padre, dal quale ha generato un figlio, e di cui ne porta un altro in grembo.

The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca è un film molto atteso, che arriva nelle nostre sale il 1 Gennaio 2014.

Il film trae origine dall’intervista [A Butler Well Served by This Election]che Will Haygood, scrittore e corrispondente all’estero del Washington Post, fece nel 2008 a Eugene Allen, un uomo anziano di 89 anni che ha lavorato per oltre vent’anni alla Casa Bianca come maggiordomo.

The Butler foto 1Allen nell’intervista ebbe modo di raccontarsi e spiegare le sue origini, lui che fin da bambino aveva lavorato come schiavo, insieme con i suoi genitori, nelle piantagioni del Sud America, e poi come domestico per i “bianchi”, e che, una volta adulto, fuggì dall’America del Sud in cerca di una vita più dignitosa, non immaginando di diventare uno dei 7 maggiordomi della Casa Bianca.

Lo sceneggiatore Danny Strong [che sta lavorando ora al finale della trilogia di Hunger Games], che in Recount  [diretto da Jay Roach, 2008] aveva posto l’attenzione sulle elezioni presidenziali americane del 2000, con la chiacchierata vittoria di George Bush su Al Gore, torna a parlare della Casa Bianca, ma in un contesto molto diverso e molto più variegato.

The Butler foto 2The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca è un film dal territorio narrativo molto vasto, perché, alla intensa vita privata di Cecil Gaines, interpretato da uno straordinario Forest Whitaker, si intersecano 29 anni di vita politica sociale e politica americana, che coincidono con gli anni in cui Cecil ricopre il ruolo di maggiordomo alla Casa Bianca. Sono anni difficili, nei quali, attraverso sette amministrazioni presidenziali, l’America assiste alle manifestazioni e ai movimenti sociali per i diritti civili degli afroamericani, tra scontri di sangue e arresti di massa, ed è nettamente divisa. Il razzismo verso i neri è la spina nel fianco dei presidenti americani, e molto lentamente, nel corso degli anni, gli afroamericani riusciranno ad ottenere il riconoscimento dei loro diritti.

The Butler foto 3È Louis [David Oyelowo], figlio di Cecil, a partecipare in prima linea, con un gruppo di protesta studentesco, alla battaglia per  l’approvazione dei diritti umani e civili degli afroamericani, chiedendo poi il diritto all’uguaglianza e alle pari opportunità, ma questo suo attivismo lo porterà a scontrarsi con il padre, che non condivide la sua linea di pensiero così dura e repressiva. Cecil è convinto che l’America non sia ancora pronta al grande passo, e che alla Casa Bianca si stia lavorando in questa direzione, ma ci vorrà tempo. Cecil è fortemente legato alla Casa Bianca, alla quale peraltro è grata per avergli offerto un lavoro vantaggioso, che gli ha permesso una vita benestante e di far crescere due figli senza pensieri economici. Proprio questo senso di appartenenza, però, lo porta a contrastare il figlio, pur condividendo, senza mai ammetterlo, i principi e le ideologie diffuse da rivoluzionari simbolo della resistenza, quali Martin Luther King, Malcom X e Mandela.

The Butler foto 4The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca è non solo lo specchio di due generazioni a confronto, quella di Cecil, abituata a sottomettersi, e quella di Louis, disposta a morire pur di far valere le loro idee, ma è anche la narrazione delicata della vita privata di un uomo mite, Cecil, che trascorre più tempo alla Casa Bianca, finendo per trascurare sua moglie Gloria [Oprah Winfrey], che cade vittima dell’alcool, e dei loro due figli, Louis, appunto, e Charlie [Elijah Kelley], quest’ultimo ancora adolescente e dal carattere allegro.

A ciò si aggiungono le formalità e le abitudini della Casa Bianca, nella quale Cecil ha imparato a muoversi con garbo, attento a non intervenire mai nei discorsi del Presidente con i suoi ospiti, come vuole il regolamento, unite alle diverse personalità dei presidenti americani che si susseguono [Dwight Eisenhower, John F. Kennedy, Lyndon B. Johnson, Richard Nixon, Gerald Ford, Jimmy Carter, Ronald Reagan].

The Butler foto 5Nonostante ci sia tanta carne al fuoco, Daniels è in grado di catturare l’attenzione dello spettatore evitando di dilungarsi troppo sulla descrizione storica degli eventi, talvolta con salti temporali un po’ repentini, riuscendo comunque a darci un’idea di completezza. Certo, è impossibile non riscontare nel film una continua esaltazione della bandiera americana e dei suoi ideali, ma è un difetto prevedibile e perdonabile. The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca è un film interessante ed equilibrato, sia nella struttura narrativa che nella gestione emozionale dei sentimenti, che ha però il difetto di essere un po’ troppo buonista.

Ottima, ma non poteva essere altrimenti, data la presenza nel cast di grandi attori, l’interpretazione del cast artistico, che, all’espressivo Whitaker e agli attori protagonisti [Winfrey Oyelowo], comprende nomi quali Robin Williams, Vanessa Redgrave, John Cusak, Jane Fonda e Alan Rickman, Cuba Gooding Jr, e Lenny Kravitz nel ruolo del maggiordomo collega di Cecil, e Mariah Carey nel breve ruolo della madre.

Gilda Signoretti

THE BUTLER – UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA

3 Teschi

Regia: Lee Daniels

Con: Forest Whitaker, Oprah Winfrey, David Oyelowo, Elijah Kelley

Uscita in sala in Italia: mercoledì 1 gennaio 2014

Sceneggiatura: Danny Strong

Produzione: Laura Ziskin Productions, Windy Hill Pictures, Follow Through Productions, Salamander Pictures, Lee Daniels Entertainment, Pam Williams Productions

Distribuzione: Videa-CDE

Anno: 2013

Durata: 113′

 

 

InGenere Cinema

x

Check Also

OCCHIALI NERI di Dario Argento

CG Entertainment porta negli store l’ultimo film del maestro Dario Argento, Occhiali ...