Home / Recensioni / In sala / COLPI DI FULMINE di Neri Parenti

COLPI DI FULMINE di Neri Parenti

Da quest’anno il cinepanettone cambia spoglie, cominciando proprio dall’abbandonare questa terminologia ormai popolare.

Il produttore Aurelio De Laurentiis, conscio degli incassi sempre in ribasso ottenuti dagli ultimi titoli [anche se Vacanze di Natale a Cartina, dello scorso anno, qualitativamente non era affatto male], cerca di rabberciare la formula e arriva a sfornare una commedia sentimentale a due episodi, che ha per titolo un sincero Colpi di fulmine.

Dietro al timone di regia il fidato Neri Parenti, mentre, come protagonisti, oltre al nome di punta Christian De Sica, anche new entry come Lillo e Greg, Anna Foglietta, Luisa Ranieri, il mimo di Zelig Simone Barbato e la cantante sanremese Arisa.

La prima storia è quella dell’evasore fiscale Alberto Benni [De Sica], un uomo in fuga dalle forze dell’ordine che trova rifugio in un paesino del Trentino, dove, sotto mentite spoglie, si finge prete.

Ma galeotto è l’incontro con la bella Angela [Ranieri], della quale il nostro si innamora perdutamente, salvo poi scoprire qualcosa di agghiacciante che non potrà permettergli di avvicinarla.

Nel secondo segmento invece troviamo l’ambasciatore Ermete Maria Grilli [Greg], un uomo di buona famiglia, molto stimato dal Vaticano, che d’improvviso si innamora della pescivendola Adele Ventresca [Anna Foglietta], una donna del popolo.

Ad aiutare Ermete sarà il suo autista Fernando [Lillo], un personaggio cresciuto nelle borgate romane che addestrerà il suo padrone per farlo diventare un vero coatto, per sperare che possa far breccia nel cuore di Adele.

Di questo ultimo prodotto De Laurentiis se ne parla già come quello che dovrebbe ridefinire le regole della saga natalizia, salvo il fatto che in fine dei conti, osservando il tutto nel dettaglio, non sembra che le cose cambino poi di molto.

Personaggi, gag ed intrecci si rifanno al solito canovaccio legato al cinepanettone [aggettivo che questo Colpi di fulmine proprio non vuole appiopparsi, in verità], mentre quanto a qualità è giusto dire che il film di Parenti è una piacevole commedia divertente e coinvolgente.

Se per i beniamini del prodotto natalizio, la presenza di De Sica sarà più che una garanzia, anche se, a dire il vero, il suo episodio è sì piacevole ma davvero poca cosa, se pensiamo alle qualità del noto attore; i non amanti del Genere troveranno pane per i loro denti con la storia di Lillo e Greg, che sfoggia al meglio la qualità recitative del duo, con una trama che sembra My far lady al contrario, e il supportato dalla presenza della Foglietta [Nessuno mi può giudicare], attrice in ascesa di rara bravura nel nostro panorama cinematografico attuale.

Colpi di fulmine è un centro perfetto per De Laurentiis e se la formula per i seguenti film sarà così congegnata, ben vengano anche i prossimi cinepanettoni new-age.

Mirko Lomuscio

COLPI DI FULMINE

3 Teschi

Regia: Neri Parenti
Con: Christian De Sica, Lillo, Greg, Anna Foglietta, Luisa Ranieri, Arisa, Simone Barbato
Uscita in sala in Italia: giovedì 13 dicembre 2012
Sceneggiatura: Neri Parenti, Domenico Saverni, Alessandro Bencivenni, Volfango De Biase
Produzione: Filmauro
Distribuzione: Filmauro
Anno: 2012
Durata: 104’

InGenere Cinema

x

Check Also

RAVENNA NIGHTMARE FILM FEST: Tutte le novità dell’edizione 2021

Ravenna, 19 ottobre 2021. Si è conclusa la conferenza stampa di presentazione ...