Home / Recensioni / Home Video / FACES IN THE CROWD e I SPIT ON YOUR GRAVE: le edizioni home video per Koch Media

FACES IN THE CROWD e I SPIT ON YOUR GRAVE: le edizioni home video per Koch Media

facesinthecrowd1Cosa fareste se foste, casualmente, testimoni di un omicidio, commesso per le strade della vostra città, quelle che conoscete talmente bene da decidere di percorrerle a piedi, di notte? E se fuggendo dall’assassino rovinaste già da un ponte, sbattendo la testa talmente forte da provocarvi danni cerebrali talmente gravi da non riuscire più a riconoscere i volti di chi vi sta intorno [compreso il vostro allo specchio]?

È ciò che succede ad Anna Marchant [Milla Jovovich], maestra di scuola elementare, che di punto in bianco si ritrova unica testimone dell’ultimo omicidio di un pericoloso killer, che inizia a braccarla, forte del fatto che la giovane insegnante non ha più nessuna possibilità di riconoscerlo, tantomeno di fornire un identikit.

Tutt’altro! La testimone oculare non riesce a riconoscere più nessuno, né il suo compagno, Bryce, né le sue amiche del cuore. Ogni individuo cambia volto, ai suoi occhi, non appena esce e rientra nel suo campo visivo e l’assassino, al sicuro, inizia a giocare con la futura vittima una drammatica battuta di caccia.

facesinthecrowd2Prosooagnosia: questo è il nome del deficit percettivo che arriva ad impedire ai soggetti colpiti di riconoscere correttamente i volti delle persone. Un difetto del sistema nervoso che riesce a rendere Faces in the crowd, secondo film di Julien Magnat [Bloody Mallory, 2002], un interessante, se pur per diversi tratti prevedibile, thriller, che se per certi versi ricalca, ammodernandoli, plot di film come Gli occhi del testimone o il più recente Con gli occhi dell’assassino, per altri inaugura una via più personale, continuando a far combaciare la labilità delle indagini proprio con la difficoltà visiva della vittima, che non combacia con la cecità, totale o parziale, ma con una vista perfetta resa inadeguata da un difetto nervoso.

Il twist di volti differenti che i personaggi del film continuano a indossare, dal fidanzato all’assassino, alla stessa Anna nello specchio, aiuta l’immedesimazione dello spettatore, soprattutto se, come il sottoscritto, da tempo aspettavate di dare un nome alla difficoltà che avete, di riconoscere volti conosciuti!

Il DVD è distribuito da Koch Media in Blu-Ray e DVD, con eccellente qualità audio-video, pur senza alcun contenuto extra.

ispitonyourgrave1Con un divieto ai minori di 18 anni, e sempre per Koch Media, arriva in DVD e Blu-Ray I spit on your grave, remake del 2010 dello storico e controverso Non violentate Jennifer [Meir Zarchi, 1978], firmato da Steven R. Monroe, specializzato in film TV.

Jennifer Hills [Sarah Butler] è una giovane scrittrice che, per assecondare la sua vena creativa, affitta la classica baita dispersa nei boschi, e ben lontana da qualsiasi centro urbano. La sua voglia di isolamento non è, però, assecondata da un gruppo di giovani del posto, che irrompono nella casa nottetempo per aggredire e violentare la ragazza, per poi ucciderla e sbarazzarsi del cadavere.

Destino vuole che quello che loro credono un cadavere, però, non abbia voglia di assecondare il rigor mortis: Jenifer, guidata dall’acredine più nera, inizia a dar la caccia ai suoi esecutori, per abbandonarsi alla più spietata vendetta.

Contrariamente all’originale del ’78, che si puntellava proprio attorno alla vicenda dello stupro, I spit on your grave, pur rimanendo all’interno degli schemi del rape & revenge, pur dipingendo freddamente la prima parte, preferisce dilungarsi sulla seconda parte della ricetta filmica, acquisendo un punto di vista molto personale, che ne fa titolo a sé stante, e lo rende contemporaneo e spietatamente inesorabile.

ispitonyourgrave2Titolo realizzato a basso budget, e al di fuori delle grandi Major, I spit on your grave riesce, proprio grazie a questa sua “indipendenza”, a non scendere a nessun compromesso [sulla copertina dell’edizione BD campeggia un box con su scritto: “Attenzione – Il film contiene scene esplicite e contenuti estremi e violenti. Riuscirai a non chiudere gli occhi?], lasciando spazio alla creatività sadica di sceneggiatore [Stuart Morse] e regista nella costruzione delle singole spietate vendette torture-porn perpetrate dalla donna ai danni di ognuno dei suoi carnefici.

Luca Ruocco

 

FACES IN THE CROWD

Regia: Julien Magnat

Con: Milla Jovovich, Julian McMahon, Sarah Wayne Callies

Durata: 98’

Formato video: 16:9 – 1920X1080

Audio: Italiano, Inglese 5.1 DTS HD

Distribuzione: Koch Media [www.kochmedia.com]

Extra: /

 

I SPIT ON YOUR GRAVE

Regia: Steven R. Monroe

Con: Sarah Butler, Jeff Branson, Daniel Franzese, Rodney Eastman

Durata: 108’

Formato video: 16:9 – 1920X1080

Audio: Italiano, Inglese 5.1 DTS HD; Italiano 2.0

Distribuzione: Koch Media [www.kochmedia.com]

Extra: Scene tagliate; Trailer cinematografico; Teaser trailer; Red Band trailer;Commento del produttore e del regista; Radio spot; Featurette “The revenge of Jennifer Hills – Remaking a cult icon”

InGenere Cinema

x

Check Also

SCOMPARTIMENTO N.6 di Juho Kuosmanen

Presentato in concorso al 74° Festival di Cannes, dove ha vinto il ...