Home / Recensioni / Home Video / Tutto CRONENBERG minuto per minuto

Tutto CRONENBERG minuto per minuto

videodrome1Momento davvero fortunato per i fedeli del credo della Nuova Carne! Ben due titoli d’oro della filmografia di David Cronenberg [Videodrome, per l’appunto, del 1983, e Il pasto nudo, del 1991] vengono rieditati in Blu-Ray, mentre arriva in home video anche il suo ultimo film: A dangerous method [2011].

Distribuito in BD da Universal Pictures, Videodrome, uno dei capisaldi della filmografia cronenberghiana, ruota attorno alla scoperta di un programma televisivo che arriva a ipnotizzare, plagiare e mutare la mente e il corpo dell’osservatore [il film oltre ha anche ispirato Tiziano Sclavi nella scrittura di un interessante episodio del suo Dylan Dog, Canale 666].

Max Renn [James Woods], proprietario di una TV via cavo specializzata in materiale pornografico e violento, si imbatte in una  trasmissione pirata, apparentemente a tema sadomaso, giocata unicamente su continue scene di tortura e violenza che nulla cedono a spunti drammaturgici o trame.

Invitato  come ospite in un talk show incentrato proprio sul ruolo dei media nella contemporaneità, Renn si troverà in mezzo a quelle che saranno le due ossessioni che gli apriranno la via della nuova carne: la conduttrice radiofonica Niki Brand [Deborah Harry] e il professor O’Blivion [Jack Creley], sorta di santone mediatico che starebbe alle redini proprio della trasmissione Videodrome.

pastonudo1La metafora del negativo avanzare dei nuovi media non è affatto celata: Videodrome si lega organicamente con lo spettatore, causandogli lo sviluppo di un tumore al cervello, attraverso cui bombardarlo di allucinazioni più o meno pilotate. Allucinazioni che, grazie al sapiente lavoro di Rick Baker [Un lupo mannaro americano a Londra, 1981], sono uno dei momenti filmici che meglio concretizzano il discorso sulla fisicità [malata], che da sempre Cronemberg porta avanti: chi non ricorda lo schermo del televisore che diventa portale di molle gelatina, o Renn che infila, per conservarla, la pistola nello stomaco, e quando va a riprenderla si ritrova, al posto della mano, un ibrido di carne e metalllo?

Ed è già negli store anche la nuova edizione BD, questa volta distribuita da Videa-CDE, de Il pasto nudo [1991], film tratto dal romanzo, con spunti autobiografici, Pasto nudo [1959] dello scrittore William S. Burroughs.

Sul retro della sovra-copertina cartonata, alberga a centro pagina la frase [del regista]: “Voglio mostrare ciò che non si può mostrare e dire ciò che non si può dire”. Una dichiarazione d’intenti che potrebbe perfettamente adattarsi a molti [quasi tutti] titoli della sua filmografia, e che tanto più si adatta a Il pasto nudo.

Bill Lee [Peter Weller]è uno scrittore newyorkese con gravi problemi di tossicodipendenza che, per vivere, è obbligato a lavorare come disinfestatore.  Anche in questo film, Cronenberg mescola davanti agli occhi del protagonista [e dello spettatore] realtà ad allucinazione. Sotto effetto della droga e ossessionato dal suo secondo lavoro, Bill vive in un modo dove, sempre più spesso, macchine da scrivere, oggetti e altri esseri umani, riprendono il loro reale aspetto fisico: quello di enormi scarafaggi, orribili ibridi uomo-insetto e insetto-macchina. Uccisa la moglie in un grottesco incidente, Bill è costretto a scappare, trovandosi invischiato in uno strano complotto con visitatori alieni, in un imprecisato luogo chiamato Interzone.

c_A-Dangerous-Method_articolo2Nell’edizione BD della Videa-CDE, sono presenti negli extra l’intervista a Jeremy Thomas [il produttore del film] e il commento audio del regista.

Facciamo un salto di vent’anni esatti per presentare l’edizione home video [DVD e Blu-Ray] dell’ultimo film di David Cronenberg arrivato in sala: A dangerous method [2011], di cu vi abbiamo già parlato qui.

Il Cronenberg del nuovo millennio [da Spider, del 2002, a A history of violence, 2005, a La promessa dell’assassino, 2007] sembra essersi allontanato dal quel cinema morbosamente esteriorizzante, per iniziare a cercare il malsano nella psiche, e non più nella carne. E, anche se questo “allontanamento” è solo una lettura superficiale [visto che sarebbe più corretto parlare di “evoluzione”] che probabilmente sarà confutata nel prossimo Cosmopolis [2012], il film, basato sul romanzo Un metodo molto pericoloso, di John Kerr, è un biopic riguardante i due padri della psicanalisi, Freud [Viggo Mortensen] e Jung [Michael Fassbender]. Ma volendo scavare sotto la corteccia, si arriva al focus reale del contesto: l’affannoso conflitto mente-corpo, una dicotomica corsa agli opposti traguardi della burrascosa passione fisica e della repressione psichica. Al centro del percorso, il difficile rapporto extra-coniugale fra Jung e una sua paziente, Sabina [Keira Knightley].

L’edizione DVD, distribuita da 01distribution, comprende negli extra un video B-roll incentrato sui vari stati di lavorazione del film [dalle locations, alle prove, al backstage, alla registrazione della colonna sonora] più il trailer cinematografico. All’interno del package, alcune dichiarazioni della crew, in seconda e terza di copertina.

Luca Ruocco

 

VIDEODROME [BD]

Regia: David Cronenberg

Con: James Woods, Sonja Smits, Deborah Harry

Durata: 87’

Formato: 1080P High-Definition Widescreen 1.85:1

Audio: Inglese DTS Mono Master Audio, Italiano, Francese, Spagnolo DTS 2.0 Mono, Russo DTS 2.0 Mono [voice over]

Distribuzione: Universal Pictures [www.universalpicture.it]

Extra: /

 

IL PASTO NUDO [BD]

Regia: David Cronenberg

Con: Peter Weller, Judy Davis, Ian Holm

Durata: 115’

Formato: 1.78:1 – 16:9 – 1080p – 24p

Audio: Italiano 5.1 DTS HD-HR; Inglese 5.1 DTS HD-HR

Distribuzione: Videa-CDE [www.videa-cde.it]

Extra: Intervista a Jeremy Thomas; Commento audio del regista David Cronenberg

 

A DANGEROUS METHOD [DVD]

Regia: David Cronenberg

Con: Keira Knightley, Viggo Mortensen, Michael Fassbender, Vincent Cassel

Durata: 99’

Formato: 1.85:1 – 16:9 PAL

Audio: Italiano Dolby Digital 5.1, Inglese Dolby Digital 5.1

Distribuzione: 01 Distribution [www.01distribution.it]

Extra: B-roll; Trailer cinematografico

InGenere Cinema

x

Check Also

THE ANIMAL KINGDOM di Thomas Cailley

Ancora una volta il cinema francese ci indica la via: quella di ...